Sequestro o frollatura?

Andrea Marcenaro

Noi vecchi autentici usciremo, anche noi come tutti gli altri, insieme a tutti gli altri, e su questo non ci piove. Ma esistono eccezioni e sottomarche

Avanti, su, non scherziamo. La sola idea che la Fase due possa partire contemplando il confino o il carcere domestico per le persone anziane farebbe ammattire chiunque e metterebbe a nudo l’illiberalità di qualsiasi governo. Oltreché un suo deficit grave di buonsenso. Noi vecchi autentici usciremo, anche noi come tutti gli altri, insieme a tutti gli altri, e su questo non ci piove. Ma detto ciò, siamo flessibili e disposti al compromesso. Esiste pur sempre una nostra sottomarca. Quella dei: “Settant’anni lui? Ma non mi dire!” o, a scelta: “Com’è ancora giovanile, però, il Giorgio!”. Ecco. Lì può andar bene. Con loro chiusi in casa non esiste sequestro, si chiama frollatura.

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.