I veri economisti sono i virologi e viceversa

Andrea Marcenaro

Maria Rita Gismondo ha suggerito ulteriori misure sulla lotta alla bestia: tutte di natura economica. In ossequio al saggio principio dell'esprimersi per competenze

Ieri “Antivirus”, la rubrica sul Fatto quotidiano della dottoressa Maria Rita Gismondo, stimatissima direttrice di Microbiologia clinica e Virologia dell’ospedale “Sacco” di Milano, ha suggerito ulteriori misure sulla lotta alla bestia. E cioè. Che sarebbe auspicabile un modello europeo per la ripresa economica, a tutela di tutti i paesi. Che se la scelta cadesse su un rientro al lavoro per fasce di popolazione a minor rischio, alcuni settori merceologici sarebbero favoriti rispetto ad altri. Che far rientrare prima le donne potrebbe tradursi in svantaggio per le industrie a prevalenza maschile, sconvolgendo l’import-export, laddove l’economia non è in grado di sopportare simili stress. Molto bene. E a questo punto, riconfermato dalla professoressa Gismondo il saggio criterio di esprimersi per competenze, aspettiamo che Francesco Giavazzi e Alberto Alesina abbiano la bontà di suggerirci come accidenti si inghiottono ‘ste benedette supposte.

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.