Il ritorno del polpo nel canàl

Andrea Marcenaro

Quale sarà l'immagine più dolorosa ora che Venezia è di nuovo la vera Venezia

Ora che tutto riapre, che anche la Laguna si rianima e non subito, ma un domani magari anche il giapponese ritorna, e il gondoliere riprende il remo in mano, e il vaporino si riaccosta, e ritornano a scorrerre le ombrete nel bàcaro del sotoportego, ora che Venezia è di nuovo la vera Venezia e perfino l’Harry’s bar si rassegnerà a concederti quei tre peoci per quattromila euro, l’immagine più stupefacente, forse la più dolorosa, sarà vedere il famosissimo polpo tornato nel canàl mentre imbocca la Venezia-Belluno.

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.