Il signor De Luca e il giovane Salvini

Andrea Marcenaro

Il leghista ha accusato il governatore campano, "quello che voleva usare il bazooka", per gli assembramenti in piazza a Napoli. Se diceva "Forza Vesuvio" faceva prima

“Mi domando dov’era il signor De Luca, quello che voleva usare il bazooka (contro i milanesi, ndr). Siccome hanno rotto le scatole a me, per la distanza e la mascherina, qui c’erano molte migliaia di persone. Sono contento per loro ed è un bel segno per Napoli, ma non possono condannare me. Io lascerei più libertà”. Dove non risulta davvero troppo arduo capire il sentimento fuggito dal cuore, cioè, dal fegato, cioè, dallo stomaco, anzi, dall’ossobuco di Salvini dopo quello che è successo in piazza a Napoli. Certo che se diceva: “Forza Vesuvio”, faceva prima e sembrava pure più giovane.

  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.