cerca

Il coronavirus senza allarmismi, complottismi e fake news

Solo le notizie importanti sull'epidemia. Ogni giorno, in breve

29 Gennaio 2020 alle 16:37

Il coronavirus senza allarmismi, complottismi e fake news

Guarda qui la mappa aggiornata del contagio per seguire la diffusione del coronavirus in Cina e nel resto del mondo.

  

Dove si è diffuso il coronavirus. La mappa dei contagi

Dall'epicentro di Wuhan alla diffusione fuori dai confini della provincia di Hubei. Cos'è il 2019-nCoV e dove sono stati confermati i casi di contagio. Infografiche

 

7 FEBBRAIO 2020  

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 31.494, di cui 31.182 nella sola Cina continentale e soprattutto nella provincia dell'Hubei
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 638.
  • I pazienti dimessi dagli ospedali cinesi sono 1.624, secondo gli ultimi dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese.

 

Le notizie che riguardano l'Italia

  • C'è il primo caso di italiano contagiato dal coronavirus. Si tratta di uno dei 56 connazionali rientrati da Wuham che ieri era stato trasferito all'ospedale Spallanzani dove è tuttora ricoverato. “È il primo caso italiano ma era un italiano che viveva a Wuhan – ha detto il direttore del reparto Malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, Giovanni Rezza –. Nel momento in cui si è deciso di rimpatriare i 56 italiani sono state prese tutte le precauzioni possibili proprio perché non era una ipotesi da escludere. La quarantena di 14 giorni era stata stabilita proprio per questo motivo”. Rezza ha poi assicurato che “la probabilità di contagiare gli altri è bassissima”.
  • Questa mattina l'agenzia cinese Xinhua aveva diffuso la notizia che Italia e Cina avevano raggiunto un accordo per riprendere temporaneamente alcuni voli diretti tra i due paesi. La notizia è stata smentita dal ministero della Salute: “I voli tra Italia e Cina resteranno chiusi così come previsto dall'ordinanza firmata dal ministro”. Anche fonti della Farnesina hanno confermato che si tratta di una notizia “priva di fondamento”.

  

Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

  • È morto Li Wenliang il primo medico a identificare la presenza del nuovo coronavirus. 

  

  

  

  • Sono 61 le persone contagiate da coronavirus a bordo della Diamond Princess, la nave da crociera ormeggiata in quarantena nel porto di Yokoama. A bordo ci sono 37 mila persone tra cui 35 italiani.

  

6 FEBBRAIO 2020  

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 28.353, di cui 28.088 nella sola Cina continentale e soprattutto nella provincia dell'Hubei
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 565.
  • I pazienti dimessi dagli ospedali cinesi sono 1.382, secondo gli ultimi dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese.

 

Le notizie che riguardano l'Italia

  • Uno dei 56 italiani rimpatriati da Wuhan che si trovano presso la cittadella militare della Cecchignola è stato trasferito all'ospedale Spallanzani per effettuare accertamenti dopo che le analisi hanno evidenziato un sospetto contagio da coronavirus. 
  • I due cittadini cinesi contagiati dal coronavirus continuano a essere ricoverati presso il reparto di terapia intensiva dell'ospedale Spallanzani. Secondo il bollettino medico le loro condizioni cliniche “restano invariate, con parametri emodinamici stabili. La prognosi è tuttora riservata”. Lo stesso bollettino informa che “i due pazienti ricevono dal 4 febbraio terapia antivirale sperimentale. Tali farmaci sono indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come i più promettenti sulla base dei dati disponibili. Il lopinavir/ritonavir è un antivirale comunemente utilizzato per la infezione da HIV che mostra attività antivirale anche sui coronavirus. Il remdesivir è stato ottenuto grazie alla disponibilità dell’azienda farmaceutica produttrice, attraverso una procedura effettuata tempestivamente grazie all’impegno del Comitato Etico del nostro Istituto, dell’AIFA, delle dogane, e dell’USMAF di Milano Malpensa. Il remdesivir è un antivirale già utilizzato per la Malattia da Virus Ebola, ed è potenzialmente attivo contro l’infezione da nuovo coronavirus”.
  • Sono 41 i pazienti che sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus presso l'ospedale Spallanzani. Di questi 32, negativi al test, sono stati dimessi. Nove pazienti sono tutt’ora ricoverati. Tra questi la coppia cinese attualmente in terapia intensiva e 3 che, pur negativi al test, rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici.
  • Questa mattina il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella si è recato in visita alla scuola “Dario Manin” che si trova nel quartiere dell'Esquilino dove vive la gran parte della comunità cinese romana. 

  

  

Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

Le autorità sanitarie di Wuham hanno avviato il monitoraggio della temperatura corporea obbligatorio per tutti i residenti. Il controllo deve essere effettuato una volto al giorno e può avvenire sia tramite ispezione che tramite auto-dichiarazione.

  

Ci sono anche 35 italiani a bordo della nave da crociera Diamond Princess in quarantena in Giappone per l'epidemia di coronavirus.

 

 

L'Organizzazione mondiale della Sanità organizzerà a Ginevra, l'11 e il 12 febbraio, un forum con i massimi esperti per discutere e accelerare la ricerca di soluzioni e vaccini per affrontare l'epidemia da coronavirus. Nel frattempo, come ha ricordato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, occorre puntare sulla prevenzione: “Ci sono cose semplici che ognuno può fare: lavarsi le mani spesso, coprirsi naso e bocca sul gomito quando si tossisce o si starnutisce”.

  

5 FEBBRAIO 2020

  

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 24.562, di cui 24.349 nella sola Cina continentale e soprattutto nella provincia dell'Hubei
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 493.
  • I pazienti dimessi dagli ospedali cinesi sono 898, secondo gli ultimi dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese.

 

Le notizie che riguardano l'Italia

 
I coniugi cinesi di 66 e 65 anni contagiati dal coronavirus e ricoverati da una settimana all’Istituto Spallanzani di Roma sono stati trasferiti in terapia intensiva “con supporto respiratorio” dopo “un aggravamento delle loro condizioni cliniche a causa di un’insufficienza respiratoria”. Per ora sono gli unici casi in Italia.

     

Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo
   

  • La quarantena nella regione dello Hubei ha raggiunto un numero di persone coinvolte mai neanche immaginato nella storia: 56 milioni di cittadini, come se quasi l’intera popolazione italiana fosse costretta a rimanere in casa. Cronache dalle quarantene per il coronavirus. 

Famiglie divise, autoritarismi e contagi. Cronache dalle quarantene per il coronavirus

Un disabile morto abbandonato. I cittadini di Wuhan allo stremo

 

  • Il caso della nave giapponese
    Almeno 10 persone a bordo di una nave da crociera attraccata ieri nel porto giapponese di Yokohama sono risultate positive al coronavirus, hanno affermato le autorità sanitarie. Finora quasi 300 dei 3.700 passeggeri e membri dell'equipaggio della Diamond Princess hanno effettuato i test (quindi il numero di infetti potrebbe ancora aumentare).
  • Continua lo sciopero dei medici di Hong Kong che riguarda circa cinquemila persone
    Per il terzo giorno va avanti la protesta che mira a fare pressioni sul governo perché chiuda tutti i suoi confini con la Cina per limitare la diffusione del virus. La chief executive di Hong Kong, Carrie Lam, ha chiuso alcuni punti di frontiera, ma ne ha lasciati aperti tre.

 

Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

   

“Sassaiola contro gli studenti cinesi dell’Accademia delle Belle arti di Frosinone”, titolavano ieri i giornali. Ma l’assalto è una fake news. Come è nata e perché è grave:

Anche prendere a sassate i fatti è un virus

L’assalto ai cinesi di Frosinone è una fake news. Come è nata e perché è grave

 

4 FEBBRAIO 2020

  

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 20.701. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 427 tra le quali si registra il primo morto a Hong Kong.

 

  • L'Oms contro allarmismi e fake news. È sicuro ricevere un pacco dalla Cina? I vaccini contro la polmonite sono efficaci? E ancora: olio di sesamo, aglio e colluttori. L'organizzazione delle Nazioni Unite ha stilato un vademecum per sfatare alcuni miti e rispondere ad alcune domande (certe apparentemente insensate) che stanno circolando molto.
    Lo trovate qui (in inglese).

 

  • A proposito, il Foglio ha anche ripescato un romanzo di Sciascia con una storia di “caccia alle streghe” che vale la pena raccontare in questi giorni di coronavirus e soprattutto di “infodemia”, una malattia letale dell’informazione, come l’ha chiamata l’Oms: il meccanismo attraverso cui riemerge anche oggi l’irrazionalismo è lo stesso di allora

La strega cinese

Con una storia del Seicento, Sciascia ci spiega la pseudoscienza e il meccanismo del complotto

    

Le notizie che riguardano l'Italia

    

  • Una buona notizia
    Il 17enne italiano bloccato in Cina non ha il Coronavirus. Il ragazzo di Grado, in Cina con il programma “Intercultura” e che ieri non era potuto ripartire per l’Italia con gli altri connazionali (che ora si trovano in isolamento alla Cecchignola, a sud di Roma), ha solo la febbre. La Farnesina è al lavoro per riportarlo in Italia. 

  

  • Escludere dalla scuola gli alunni provenienti dalla Cina, tenendoli in osservazione per un periodo di 14 giorni. Lo chiedono i presidenti di Veneto (Zaia), Lombardia (Fontana), Friuli Venezia-Giulia (Fedriga) e il vicepresidente del Trentino Alto Adige (Fugatti), tutti della Lega. Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina: “Non ci sono motivazioni per procedere all’esclusione”.

  

  • Che cosa ha combinato il governo italiano con la chiusura dei voli?
    In una volta sola ha escluso Taiwan e ha fatto arrabbiare la Cina. 
    Una ricostruzione di ciò che è successo, con un’intervista a Ho Chi-Kung, viceministro della Salute di Taipei

Il pasticcio del virus

Il governo ha isolato Di Maio sulla questione voli da e per la Cina. Il primo danno collaterale: Taiwan

   

  • Il coronavirus come test psichiatrico
    La malattia, nel formicolante palcoscenico politico italiano, è diventata più o meno come le famose macchie di Rorschach, quel test psicologico con il quale si mostra al soggetto, affetto da potenziali turbe monomaniacali, uno schizzo informe d’inchiostro: dimmi cosa vedi e ti dirò che problema hai. Da Salvini a Fassina, dai grillini a Rep., da Fusaro a Morra. 

Dimmi che cosa vedi nel coronavirus e ti dirò chi sei

Da Salvini a Fassina, dai grillini a Rep., da Fusaro a Morra. Un test psichiatrico

  

Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

  

  • La leadership di Pechino ha ammesso “mancanze” nella risposta all'epidemia
    Secondo quanto riferito dall'agenzia di stato Xinhua, ieri sera la commissione permanente del Politburo ha invocato miglioramenti “nella gestione del sistema nazionale delle emergenze”, a seguito di “mancanze e difficoltà emerse nella risposta all'epidemia”. Secondo il Politburo, “è necessario bandire i mercati con animali illegali ed il loro commercio”. La gestione iniziale dell'epidemia da parte del governo del gigante asiatico è stata ampiamente criticata e i suoi funzionari sono accusati di aver minimizzato la gravità del virus e, in alcuni casi, di aver tentato di mantenere segrete le notizie.
     
    Emblematica è la storia di Li Wenliang, un oculista dell'ospedale centrale di Wuhan che già a fine dicembre aveva cercato di avvertire i colleghi dell'epidemia, ma che è stato minacciato e costretto a tacere dalla polizia.

  

  • Il Giappone ha messo in quarantena una nave da crociera 
    sottoposti a test per il nuovo coronavirus i 3.711 passeggeri e membri dell'equipaggio della Diamond Princess, nave di proprietà della Carnival Japan. Un passeggero sbarcato a Hong Kong martedì è risultato positivo al virus. Otto persone sulla nave, arrivata lunedì nella baia di Yokohama, mostrano sintomi che fanno pensare all'infezione, ha detto il portavoce del governo nipponico Yoshihide Suga.

  

  • Da venerdì Taiwan dovrebbe negare l'ingresso a tutti i cittadini stranieri che sono stati nella Cina continentale negli ultimi 14 giorni.

  

  • Effetti economici: se un pipistrello batte le ali in Cina...
    “Chiamatela una variazione dell'effetto farfalla”, scrive GZero: mentre il coronavirus continua a diffondersi in Cina, “le aziende e i consumatori di tutto il mondo si preparano ad avere i brividi”. Perché se l'economia cinese inciampa l'onda d'urto si riflette sui mercati globali? Tre risposte, in breve. E una buona notizia: quando riapriranno negozi, fabbriche e collegamenti in Cina, probabilmente ci sarà un mini boom. Quella cattiva è che non sappiamo ancora quando accadrà.
     

  

  • Così le aziende cinesi stanno affrontando l'epidemia, dal divieto di chiacchiere alla disinfezione dei contanti.

 

       

    • Drammi collaterali della quarantena

     

      

    3 FEBBRAIO 2020

      

    Novità sul virus

       

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 17.405. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 362, cifra che supera le 349 vittime sul territorio cinese dell'epidemia di Sars del 2002-2003.

        

    Le notizie che riguardano l'Italia

     

    • Ponte aereo
      È atterrato all'alba all'aeroporto di Fiumicino uno degli aerei, proveniente da Taipei, che parteciperà al “ponte aereo” che dovrebbe riportare in patria i turisti rimasti bloccati in Italia a causa dello stop ai collegamenti deciso per l'emergenza sanitaria. È il primo di una quindicina di voli autorizzati dell'Air China da qui all'8 febbraio, ma non è ancora definito il numero dei cinesi che chiederanno di usufruirne, pagando regolare biglietto. Intanto all'aeroporto militare di Pratica di Mare è atteso il KC-767 che riporta a casa i nostri connazionali rimasti bloccati a Wuhan: l'arrivo, inizialmente previsto intorno alle 8, è slittato di un paio d'ore per un ritardo nella partenza.

      

        

    • Negativo il caso sospetto allo Spallanzani. Un paziente irlandese di 67 anni è arrivato nella tarda serata di ieri nell'ospedale di Roma “in condizioni compromesse” ed è stato ricoverato in rianimazione. Il paziente è risultato negativo al test del coronavirus.

       

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

      

    • Lo sciopero a Hong Kong
      Il personale sanitario di Hong Kong ha iniziato l'annunciata settimana di sciopero. Centinaia di lavoratori ospedalieri chiedono che il confine con la Cina continentale sia chiuso completamente, in modo da ridurre il rischio di diffusione del coronavirus.
      Hong Kong ha già sospeso i servizi ferroviari e i traghetti transfrontalieri. Ci sono 15 casi confermati in città.

     

    Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

     

    Il coronavirus non è stato isolato “per la prima volta” in Italia, come hanno riportato ieri alcune agenzie giornalistiche e alcuni rappresentanti delle istituzioni. Il virus era già stato sequenziato prima in Cina, America, Australia, Giappone e Francia. Ciò non toglie che il lavoro fatto allo Spallanzani rappresenti un importante traguardo e che l'istituto si ponga ai massimi livelli di eccellenza globale nel campo. “Aver isolato il virus tempestivamente pone l'Italia in una posizione di vantaggio perché diventa un interlocutore incredibile”, ha detto il direttore scientifico dell'ospedale Giuseppe Ippolito.

     

     

    2 FEBBRAIO 2020

      

    Novità sul virus

      

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 14.628. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 305, con il primo decesso fuori dalla Cina, nelle Filippine.

      

    • I medici dell'Istituto Spallanzani hanno isolato il coronavirus
      L'annuncio è stato dato dal ministro della Salute, Roberto Speranza: “Ora abbiamo molte più chance per capire e studiare”. Il risultato ottenuto dai virologi a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia, spiegano i ricercatori, “permetterà di perfezionare i metodi diagnostici esistenti e allestirne di nuovi”. 

      

      

    1 FEBBRAIO 2020

      

    Novità sul virus

       

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 11.374. Di questi 11.221 solo in Cina. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 259.
         
    • Che cosa significa emergenza?
      Dichiarare l’emergenza sanitaria globale e nazionale serve a proteggere, senza allarmismi. Ne abbiamo parlato con Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, e con Roberto Bertollini, ex rappresentante dell’Oms a Bruxelles e direttore scientifico dell’ufficio regionale per l’Europa

    Coronavirus, nessuna psicosi

    Dichiarare l’emergenza sanitaria globale e nazionale serve a proteggere, senza allarmismi

     

    Il Center for disease control degli Stati Uniti ha realizzato un'immagine della struttura del coronavirus in modo molto dettagliato: questa illustrazione rivela la morfologia  del 2019-nCoV. I picchi che adornano la superficie esterna del virione gli conferiscono l'aspetto di una corona, se visti al microscopio elettronico, hanno dato il nome al patogeno. 

     

    Immagine: Cdc/ Alissa Eckert, Ms; Dan Higgins, Mam ©

      

    Un podcast di Pagella Politica per "vaccinarsi" dalle notizie false sul coronavirus:

    Ascolta "Coronavirus: vaccinarsi dalle notizie false" su Spreaker.

      

    Le notizie che riguardano l'Italia

    • "A Roma sempre in hotel, mai preso mezzi pubblici": parlano i due turisti cinesi contagiati dal coronavirus
      La coppia di Wuhan si trova ora allo Spallanzani ed è stabile. "Vogliamo rassicurare tutti", hanno detto, "non abbiamo girato, non abbiamo visitato nulla. Ci siamo ammalati subito e abbiamo sempre mangiato in camera". I due pazienti hanno confermato che di fatto a Roma non sono mai usciti dalla stanza dell'Hotel Palatino, proprio perché avevano cominciato a sentirsi male: non hanno visitato musei, non hanno frequentato luoghi pubblici. Lungo il percorso da Parma a Roma, con una tappa a Firenze, i coniugi hanno deciso di non utilizzare il pullman con i connazionali assistiti dallo stesso tour operator, e si sono affidati a un Ncc cinese, un autista. Secondo gli esperti questa era la persona per la quale c'erano maggiori rischi di contagio, visto che per molte ore è rimasta chiusa in macchina insieme alla coppia. Portato allo Spallanzani, è stato sottoposto ai test che però sono risultati negativi.

     

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

      

    • La Cina non fa miracoli
      Più l’emergenza si estende, più la propaganda cinese è al lavoro, per consegnare all’estero un’immagine tutt’altro che critica: abbiamo tutto sotto controllo, siamo una potenza responsabile. Ma l’esaltazione del modello di efficienza di Pechino nell’affrontare il coronavirus è solo propaganda di regime

    La Cina non fa miracoli

    L’esaltazione del modello di efficienza di Pechino nell’affrontare il coronavirus è solo propaganda di regime

        

    • Gli Stati Uniti vietano temporaneamente l'ingresso agli stranieri che hanno visitato la Cina
      L'amministrazione Trump sta imponendo restrizioni temporanee ai viaggi per impedire l'ingresso negli Stati Uniti a qualsiasi cittadino straniero che abbia viaggiato in Cina negli ultimi 14 giorni.

    Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

    Salvini e l’algoritmo dello sciacallo


     

    Se c’è un problema, una paura, lui offre sempre la soluzione più becera ma anche la più inutile. Ha cominciato con gli immigrati, ora è arrivato al coronavirus. Ma è prevedibile, e un po’ noioso. Un generatore automatico di post su Facebook

    Salvini e l’algoritmo dello sciacallo

    Se c’è un problema, una paura, lui offre sempre la soluzione più becera ma anche la più inutile. Ha cominciato con gli immigrati, ora è arrivato al coronavirus. Ma è prevedibile, e un po’ noioso. Un generatore automatico di post su Facebook

      

    31 GENNAIO 2020

     

    Novità sul virus

     

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi, sono 9.776. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 213.

      

    • Quali sono i rischi reali?
      Dopo i due casi a Roma cresce la psicosi anche in Italia. Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, ci ha confermato che, per quanto ne sa al momento la comunità scientifica “il contagio avviene per contatto ravvicinato e per un periodo piuttosto prolungato di tempo”.

       

    Il coronavirus tra noi. Quali sono i rischi reali

    Dopo i due casi a Roma cresce la psicosi anche in Italia. Rezza (Iss): “Per quanto ne sappiamo, al momento, il contagio avviene per contatto ravvicinato e per un periodo piuttosto prolungato di tempo”

      

    • Per ridurre la gravità del Coronavirus una soluzione c’è e c’entra con i vaccini
      In questo articolo pubblicato dal Foglio la settimana scorsa, la virologa Ilaria Capua spiegava perché la vaccinazione contro l’influenza stagionale è una delle cose sagge da fare (e si è ancora in tempo), per limitare i danni di un eventuale contagio dal nuovo coronavirus cinese:

     

    Per ridurre la gravità del Coronavirus una soluzione c’è e c’entra con i vaccini

    Perché essersi vaccinato contro l’influenza stagionale è una delle cose sagge da fare (e si è ancora in tempo), per limitare i danni di un eventuale contagio dal nuovo coronavirus cinese

         

    Le notizie che riguardano l'Italia

       

    • Accertati due casi di coronavirus a Roma 
      Si tratta di due turisti cinesi in viaggio in Italia. La coppia di sessantenni è ora ricoverata all'istituto Spallanzani, uno dei centri d'eccellenza che "negli ultimi trent'anni ha gestito diversi casi difficili, dalla Sars ad Ebola, e ha sviluppato procedure codificate per tutte queste malattie, sia in Italia che nei Paesi in cui si verificano", come ha spiegato il direttore scientifico dell'Istituto Giuseppe Ippolito. L'uomo e la donna soggiornavano in un hotel di via Cavour, quartiere Monti, e provengono dalla provincia di Wuhan. Erano arrivati lo scorso 23 gennaio all'aeroporto di Milano Malpensa. Da lì, assieme ad altri turisti cinesi si erano spostati tra Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana, prima di arrivare nella Capitale. L'Istituto Spallanzani diramerà alle 14 “il primo bollettino sanitario sull'evolversi della condizione clinica dei due pazienti e sulle misure adottate”. 

       

    • Il Consiglio dei ministri riunito a palazzo Chigi ha decretato lo stato d'emergenza in relazione al caso del coronavirus. Una misura, ha spiegato il governo, diretta conseguenza della decisione dell'Oms di lanciare l'emergenza globale. “È una semplice presa d'atto della scelta dell'Oms”. Non è la prima volta di uno stato di emergenza sanitario. Era già accaduto infatti con l'epidemia Sars.

         

    • Costa Smeralda
      Intorno alle 7,30 di questa mattina hanno iniziato a sbarcare dalla Costa Smeralda ormeggiata al porto di Civitavecchia i passeggeri che avrebbero dovuto sbarcare ieri e che erano rimasti bloccati a bordo per il sospetto caso di Coronavirus, poi rientrato. Negativi gli esami sulla coppia di passeggeri cinesi a bordo della nave, che ripartirà in mattinata. Erano affetti da influenza. L'imbarcazione dovrebbe ripartire in mattinata.

      

    • Rimpatri
      Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante una conferenza stampa alla Farnesina ha detto che gli italiani che si trovano a Wuhan, circa 80, arriveranno in Italia lunedì mattina. Il loro volo atterrerà a Pratica di Mare quindi tutti verranno trasferiti in “un luogo dedicato”, che dovrebbe trovarsi all'interno della caserma della Cecchignola, dove verrà applicato il protocollo sanitario previsto dal ministero della Salute. Lo stesso aereo, all'andata, “trasporterà in Cina il materiale sanitario richiesto dalle autorità cinesi”. Nessuno dei nostri connazionali al momento risulta contagiato dal coronavirus. Di Maio ha anche annunciato la formazione di “
      una unità operativa speciale che si riunirà nelle prossime ore, sotto il coordinamento dell'Unità di crisi della Farnesina, con i ministeri della Salute, delle Infrastrutture e l'Enac”. La struttura, ha aggiunto, “si occuperà di tre questioni importanti: far rientrare gli italiani che vogliono tornare in Italia (circa 500 avrebbero già chiesto informazioni ndr), occuparsi dei cinesi temporaneamente presenti in Italia e che vogliono rientrare e chiedono informazioni su come fare dopo il blocco aereo e gestire il traffico merci, che dovrà esser garantito nei limiti protocolli sanitari”. 

       

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

      

    • Due casi in Gran Bretagna
      Ci sono due casi di nuovo coronavirus nel Regno Unito, confermano le autorità sanitarie britanniche. Sono entrambi membri della stessa famiglia.

    • Rimpatri
      Un aereo militare con circa duecento cittadini francesi è decollato alle 7:07 ora locale (in Italia la mezzanotte e 7 minuti di ieri, giovedì) dalla città cinese di Wuhan, epicentro dell'epidemia. I passeggeri evacuati saranno confinati per 14 giorni in un
      centro vacanze a Carry-le-Rouet, vicino a Marsiglia. È partito anche un altro volo con a bordo 83 cittadini britannici e altri 27 stranieri, ha confermato il Foreign Office. Dopo l'arrivo in Gran Bretagna, previsto per le 14 di oggi, ora italiana, il volo continuerà per la Spagna dove verranno scaricati i cittadini degli altri paesi europei.

    • Diffusione da persona a persona
      Il Center for disease control degli Stati Uniti ha confermato il primo caso di diffusione del virus da persona a persona in America
       in un paziente che non proveniva dalla Cina ma che è stato a stretto contatto con un viaggiatore al quale in precedenza era stato diagnosticato il coronavirus.

     

        

    30 GENNAIO 2020

     

    Novità sul virus

     

    • L'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato il coronavirus un'emergenza globale, poiché l'epidemia continua a diffondersi al di fuori della Cina. “Il motivo principale non è ciò che sta accadendo in Cina, ma ciò che sta accadendo in altri paesi”, ha dichiarato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom. La preoccupazione è che il virus possa diffondersi in paesi con sistemi sanitari più deboli.

       

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi, sono 7.783. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 170, tutte in Cina, e oltre 4.500 i casi solo nella provincia dello Hubei, focolaio dell'infezione.

      

    • Diffusione. Le infezioni si sono diffuse anche in almeno altri 15 paesi. 

        

      • Il tasso di mortalità si aggira, per ora, intorno al 3 per cento. La stima è probabilmente in eccesso perché i contagi dichiarati finora dalla Cina riguardano solo i casi confermati, ma potrebbero essercene altre migliaia (non tutte le persone sviluppano sintomi). James Lawler, infettivologo dell'Università del Nebraska, ha spiegato su Axios che i virus come il 2019-nCoV causano più allarme nell'opinione pubblica perché, a differenza dell'influenza, non ci sono contromisure iniziali come vaccini, antivirali, test diagnostici e sistemi di monitoraggio.

        Il Monde ha realizzato una precisa infografica animata che mette a confronto la pericolosità di diversi virus, batteri e parassiti. Clicca sull'immagine per andare alla versione interattiva:

        

          

      • Il confronto con Sars e Mers

      Il tasso di mortalità del nuovo ceppo asiatico è inferiore a quello della sindrome respiratoria del 2002, la Sars, e di quella mediorientale, la Mers. Qui le nostre mappe interattive:

      Il coronavirus di Wuhan continua a contagiare. Il confronto con Sars e Mers

      Il tasso di mortalità del nuovo ceppo asiatico è inferiore a quello della sindrome respiratoria del 2002 e di quella mediorientale. I dati dell'Oms e le differenze nelle mappe di contagio

       

         

      Le notizie che riguardano l'Italia

        

      • Primi due casi confermati in Italia

      In conferenza stampa a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il ministro della Salute, Roberto Speranza, hanno confermato i primi due casi di contagio in Italia. Si tratta di due turisti cinesi ricoverati attualmente presso l'ospedale Spallanzani. Il premier ha anche annunciato che tutti i voli da e per la Cina sono stati sospesi: “Siamo il primo paese ad adottare questa misura”.

        

      • L'evacuazione dei cittadini italiani

      Ancora non è decollato il volo che era atteso per oggi, e che deve rimpatriare una sessantina di connazionali che si trovano ancora a Wuhan. Mancano "alcuni passaggi" per il via libera definitivo del governo di Pechino, spiegano fonti della Farnesina, che assicurano comunque che Roma sta organizzando il loro ritorno il prima possibile.

        

        • La Costa Smeralda fermata a Civitavecchia

        È risultato negativo anche il secondo test effettuato dall'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma sui due passeggeri cinesi della nave Costa Smeralda, bloccata oggi a Civitavecchia per i controlli sanitari sui casi sospetti. La nave, di proprietà di Carnival Costa Crociere, è ferma in porto da questa mattina. Una passeggera cinese di 54 anni mostrava sintomi che facevano temere un possibile caso di coronavirus. La donna è stata isolata a bordo della nave ed esaminata da un team medico. Già i referti preliminari indicavano che non si trattava di coronavirus, ma prima di fare sbarcare i circa 7.000 passeggeri, il sindaco Ernesto Tedesco, aveva richiesto una conferma.

          

             

          • Cosa stiamo facendo

          Questa mattina il ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto in aula alla Camera per spiegare come l'Italia sta gestendo l'emergenza sanitaria (qui il testo del suo intervento).

           

           

           

          Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

             

          • I fondi del governo cinese

          Il ministro delle Finanze cinese ha annunciato che il governo allocherà 27,3 miliardi di yuan (quasi 4 miliardi di dollari) per supportare la battaglia contro il coronavirus.

           

           

          • Medici e infermieri sono gli eroi di queste giornate di emergenza
            Linag Wudong era un otorino di Wuhan, Carlo Urbani scoprì la Sars per tutti noi

            

          Virus asiatico e vite parallele

          Linag Wudong era un otorino di Wuhan, e medici e infermieri sono gli eroi di queste giornate di emergenza. Carlo Urbani scoprì la Sars per tutti noi

            

          • Le novità sulle evacuazioni

          L'Australia ha in programma di mettere in quarantena i suoi sfollati sull'isola di Natale, a 2.000 chilometri dalla terraferma in un centro che in passato è stato utilizzato per ospitare i richiedenti asilo. Singapore sta allestendo una struttura di quarantena a Pulau Ubin, un'isola a nord-est della città-stato. I voli per portare fuori da Wuhan cittadini britannici e sudcoreani sono stati entrambi ritardati a causa delle mancate autorizzazioni delle autorità cinesi. Due voli per il Giappone sono già atterrati all'aeroporto di Tokyo Haneda e i passeggeri sottoposti a screening. Tre di loro sono risultati positivi al virus, secondo i media giapponesi. Circa 200 cittadini degli Stati Uniti sono stati portati via da Wuhan e saranno isolati in una base militare in California. Due voli dovrebbero far rientrare oggi i cittadini dell'Ue. 

           

          • L'ospedale dei record

          Qui potete controllare in diretta i lavori di costruzione di uno dei due nuovi ospedali di Wuhan, che il governo cinese vuole realizzare entro il 2 febbraio.

           

            

          • Effetti economici

          Diverse compagnie aeree internazionali hanno interrotto o ridimensionato le rotte verso la Cina e compagnie come Google, Ikea, Starbucks e Tesla hanno chiuso molti dei loro negozi o interrotto le operazioni. La Chinese Football Association ha annunciato il rinvio di tutte le partite nella stagione 2020. Bmw sta chiudendo tre delle sue fabbriche nella città cinese di Shenyang, dove la casa automobilistica tedesca impiega circa 18.000 persone e produce mezzo milione di veicoli ogni anno.

            

          Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

           

          Il “retroscena politico” del turbofilosofo Diego Fusaro: il virus creato dagli americani

            

          29 GENNAIO 2020

           

          Novità sul virus

           

          • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi, sono 6.055. Il bilancio delle vittime è salito oggi a 132.

              

          • Le prime immagini del nuovo coronavirus

          Il centro cinese per i dati microbiologici e l'Oms hanno pubblicato le prime immagini al microscopio elettronico del patogeno, isolate da un paziente il 6 gennaio:
            

          Le prime immagini del nuovo coronavirus

          Il centro cinese per i dati microbiologici e l'Oms hanno pubblicato le fotografie scattate al microscopio elettronico del 2019-nCoV

              

          • Come funziona la guerra globale al nuovo coronavirus

          Cosa stiamo facendo per governare una possibile crisi internazionale? Parlano gli scienziati che studiano il virus

             

          Come funziona la guerra globale al nuovo coronavirus

          La cautela dell'Oms, la reazione di Pechino e una città cinese isolata come nella “Peste” di Camus. Cosa stiamo facendo per governare una nascente crisi sanitaria. Tra mascherine e modelli matematici. Parlano gli scienziati che studiano il virus

            

          Le notizie che riguardano l'Italia

            

          • Vertice all'Iss

          Il ministero della Salute ha comunicato che anche questa mattina si è riunita la task-force coronavirus 2019-nCoV, “con esperti dell'Istituto superiore di sanità, virologi, società scientifiche e tutti i professionisti coinvolti per valutare l'evoluzione dell'epidemia”. La task-force ha confermato che le linee guida diffuse ieri sera dall'Oms sono già applicate nel nostro paese.

             

          • Farnesina, domani parte il volo per il rientro degli italiani

          L'unità di crisi della Farnesina, in coordinamento con il ministero della Difesa e quello della Sanità e l'Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani, sta organizzando un volo per rimpatriare i cittadini italiani rimasti a Wuhan, la città cinese maggiormente coinvolta dall'epidemia del nuovo coronavirus. Il volo, previsto in partenza dall'Italia domani (30 gennaio) una volta acquisite le autorizzazioni da parte cinese, raggiungerà direttamente l'aeroporto di Wuhan con a bordo personale medico specializzato. All'arrivo in Italia i connazionali seguiranno un protocollo sanitario definito dal ministero della Salute.

             

              

          • Cosa ha detto il ministro della Salute

          “Sono state fatte verifiche su tutti i casi sospetti di coronavirus di questi giorni (in Italia, ndr) e sono tutti negativi”, ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ad Adnkronos. “Siamo nel pieno della stagione influenzale: non bisogna scambiare sintomi naturali con una patologia specifica di cui, lo ribadisco, sono stati certificati solo otto casi in tutta l'Unione europea”.

            

          • Effetti economici

          Secondo l'ufficio studi di Confcommercio i dati Istat di oggi segnalano che il quadro internazionale, già debole, rischia di subire un ulteriore deterioramento per gli effetti della crisi sanitaria. I servizi turistici sono i più colpiti. Confturismo dice che per ora l'effetto sul turismo italiano è significativo, seppure circoscritto. I danni economici per il settore saranno calcolabili in funzione della durata dell'epidemia e del blocco dei flussi turistici cinesi.

             

          Soffre anche il lusso. È presto per dire se e in che misura ci saranno ripercussioni sull’economia italiana, ma tutto questo ha sicuramente peggiorato la percezione del rischio del settore dei manufatti di marca a livello europeo, di cui Italia e Francia rappresentano i principali paesi produttori. Il “travel retail” diminuirà con impatto negativo sul settore. Riflessioni e analisi:

          Il coronavirus colpisce il lusso

          Per colpa del virus il “travel retail” diminuirà con impatto negativo sul settore. Riflessioni e analisi

              

          Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

            

          • I principali voli sospesi

          Il ministero del Turismo e della Cultura di Pechino da lunedì scorso ha bloccato tutti i viaggi organizzati di turisti cinesi verso l'estero.

             

              

          Per timore del contagio, molte compagnie aeree in tutto il mondo stanno riorganizzando i propri piani di volo verso la Cina: Seul ha consigliato ai suoi cittadini di non andarci e molte compagnie sudcoreane hanno interrotto i voli. La British Airways ha sospeso i viaggi con effetto immediato. La compagnia aerea di Hong Kong Cathay Pacific ha deciso di dimezzare i suoi voli verso la Cina continentale “fino a nuovo avviso” e la United Airlines, la più grande compagnia aerea americana che opera in Cina, ha tagliato 24 dei suoi voli fino all'8 febbraio, anche a causa di “un significativo calo della domanda” che rende antieconomico mantenere aperte le rotte. Sospesi anche i voli di Air Canada, dell'indonesiana Lion Air e della finlandese Finnair.

              

          • Effetti economici

          La catena statunitense di caffetterie Starbucks ha chiuso più della metà dei suoi 4.300 negozi in Cina e ha avvertito che la situazione del gigante asiatico avrà un impatto sui suoi conti annuali. “Al momento non possiamo ragionevolmente stimare l'impatto sul business”, ha detto il cfo della compagnia, Patrick Grismer, e ha ricordato che la Cina ha rappresentato circa il 10 per cento dei ricavi globali della società nel primo trimestre dell'anno.

            

          Abbiamo visto con la guerra dei dazi con l’America quanto un rallentamento della seconda potenza economica mondiale influisca sul resto del mondo. Oltre ai morti, e alla paura del contagio, c’è da considerare anche il fattore economico, e quello che politicamente sta succedendo intorno all’emergenza sanitaria.

          Il nuovo coronavirus è anche uno choc economico mondiale

          La Cina non è più quella del 2003, dalla sua tenuta dipende la crescita globale. Prima la guerra commerciale, adesso il contagio

             

          Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

           

          Mentre il mondo si sforza di produrre kit rapidi di identificazione del virus per la prevenzione ed il contenimento dell’epidemia, gli esperti del governo indiano raccomandano per la profilassi preventiva – assicurando che funziona – preparati omeopatici, erboristici e di medicina ayuverdica.

           

          Pseudoscienza di stato. L'India consiglia l'omeopatia contro il coronavirus

          La nazione firmataria dell’accordo per il controllo delle pandemie globali, allo stesso tempo diffonde credenze che possono aiutare a diffondere l'epidemia

          Lascia il tuo commento

          Condividi le tue opinioni su Il Foglio

          Caratteri rimanenti: 1000

          Commenti all'articolo

          • gaetano.tursi@virgilio.it

            gaetano.tursi

            03 Febbraio 2020 - 15:28

            Tra innumerevoli altri, il virologo Roberto Burioni ha chiarito che le mascherine “non forniscono alcuna protezione dal coronavirus. Servono a non far diffondere il virus da parte di chi lo ha già contratto” [..] e che “i cinesi in Italia sono esposti come tutti gli altri al pericolo di contrarre il virus, che non bada a razza e colore della pelle e che comunque da noi non ha generato alcun focolaio di infezione”. Benissimo. Devo pertanto dedurre che quando sul sito di La Repubblica del 30 gennaio u.s abbiamo letto :“Prato, blitz in una bisca cinese: carabinieri fanno irruzione con le mascherine”, tale precauzione non sarebbe stata necessaria. O anche no.

            Report

            Rispondi

          • mrai-IM

            03 Febbraio 2020 - 15:24

            Tra isolato e squenziato c'e` differenza. Il linguaggio scientifico, di solito, non ama i sinonimi. Sarebbe bene prima di dire stupidaggini fare chiarezza.

            Report

            Rispondi

          • bazzig

            02 Febbraio 2020 - 20:26

            Scusate, c’è qualcuno con le competenze per fare un po’ di chiarezza? Mi riallaccio al commento di albertoxmura. 4 giorni fa la BBC ha trasmesso un servizio da un laboratorio di San Diego dove stanno lavorando al vaccino. All’inizio del servizio la dottoressa intervistata dice che hanno deciso la struttura del vaccino dopo aver scaricato la sequenza messa a disposizione dai cinesi su Internet. Stiamo parlando di un diverso tipo di sequenziazione o cosa?

            Report

            Rispondi

          • albertoxmura

            02 Febbraio 2020 - 15:22

            Il virus è stato isolato allo Spallanzani. Grande risultato della ricerca italiana. Ma a me risulta che il virus fosse già stato isolato e sequenziato in Cina e negli USA. Del resto i pazienti da cui è stato isolato si erano infettati in Cina. Dove sta allora la scoperta? E' proprio vero: chi cerca trova e chi ricerca ritrova.

            Report

            Rispondi

          Mostra più commenti

          Servizi