cerca

Il coronavirus senza allarmismi, complottismi e fake news

Solo le notizie importanti sull'epidemia. Ogni giorno, in breve

22 Marzo 2020 alle 18:37

Il coronavirus senza allarmismi, complottismi e fake news

Foto LaPresse

Guarda qui la mappa aggiornata del contagio per seguire la diffusione del coronavirus in Cina e nel resto del mondo.

  

Dove si è diffuso il coronavirus. La mappa dei contagi

Dall'epicentro di Wuhan alla diffusione fuori dai confini della provincia di Hubei. Cos'è il Sars-CoV-2 e dove sono stati confermati i casi di contagio. Infografiche

  

Qui c'è la mappa aggiornata con i casi italiani.

 

Il coronavirus in Italia. La mappa del contagio

Dai due turisti cinesi positivi a Roma a fine gennaio, sino ai focolai in Lombardia e Veneto. Dove si è diffuso il SarsCoV2. Infografiche

   

   

N.B.: il 13 febbraio le autorità cinesi hanno cambiato la definizione di “soggetto infetto”, contando anche i pazienti che non hanno fatto il test ma presentano sintomi. Ecco spiegato il picco di quel giorno.

 

Il decalogo del ministero della Salute per evitare il contagio da coronavirus

Un video con i dieci comportamenti raccomandati per non venire infettati

 

27 MARZO 2020 

 

  • Si tratta di una fake news il messaggio apparso ieri su Facebook attribuito al Ministero dello Sviluppo Economico. Nel post il Mise lanciava questo allarme: "I gestori di rete dati chiedono di non diffondere video se non strettamente necessari; ogni invio e ogni download attraverso i social, compreso WhatsApp, impegnano la rete impedendo il regolare funzionamento. Le reti stanno collassando: protezione civile, ospedali, scuole e aziende non riescono più a scambiare dati". Non c'è traccia però del comunicato né nel sito del Mise, né nelle pubblicazioni ufficiali.

 

26 MARZO 2020 

 

  •  Sono 80.539 i contagiati da nuovo coronavirus in Italia dal 21 febbraio, 6.153 in più di mercoledì. I guariti sono saliti a 10.361 (più 999), i decessi a 8.165 (662 in più). Le persone attualmente infette sono 62.013, con una crescita di 4.492 casi (l’incremento tra martedì e mercoledì era stato di 3.612), 2.543 dei quali in Lombardia. Sono 3.612 i pazienti in terapia intensiva. Secondo il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina non è scontato si possa tornare a scuola entro il termine dell’anno didattico. Negativo al tampone il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli. Nel mondo i contagi sono oltre mezzo milione, con una crescita esponenziale in Spagna e Stati Uniti.

 

24 MARZO 2020 

 

  • Per il terzo giorno consecutivo il bollettino della Protezione civile ha registrato un rallentamento della curva dei contagi da nuovo coronavirus in Italia: le persone attualmente positive sono 54.030, 3.612 in più di lunedì, quando i nuovi casi rispetto al giorno precedente erano stati 3.780. Crescono i nuovi decessi: sono 743, mentre lunedì erano 602 in più rispetto a domenica. Nel complesso, dal 21 febbraio si sono registrati 6.820 decessi e 8.326 guarigioni (824 in più di lunedì). Sono 3.396 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in crescita di 192 unità. Il governo ha approvato un decreto che inasprisce le sanzioni per chi violi i divieti di circolazione (le multe vanno dai 400 ai 3 mila euro). Le regioni potranno adottare misure più stringenti rispetto alle disposizioni del decreto.
  • Il premier Giuseppe Conte riferirà ogni 15 giorni in Parlamento, a partire da oggi.
     

    Restare a casa non è solo un consiglio. Dopo le leggi arrivano le multe

    Un nuovo dl uniforma le norme in tutta Italia e introduce multe fino a 3.000 euro per chi viola le misure anti contagio. Chiariti i rapporti tra attività del governo e del Parlamento

     
  • I benzinai indicono uno sciopero nazionale.
  • Rinviate al 2021 le Olimpiadi di Tokyo.

 

23 MARZO 2020 

  

  • Lieve calo
    Per il secondo giorno consecutivo la crescita dei contagi da nuovo coronavirus in Italia è apparsa in rallentamento: in un giorno si sono registrate 3.780 nuove positività (domenica erano state 3.957, sabato 4.821), 1.555 delle quali in Lombardia. Nel complesso sono attualmente positive 50.418 persone. Nell’arco di 24 ore si sono registrati anche 601 nuovi decessi (domenica erano 651): il calcolo aggregato sale a 6.077. I guariti in più sono 408, in totale crescono a 7.432. Nel bollettino letto dal capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, il numero dei pazienti sottoposti a terapia intensiva è salito a quota 3.204, con un incremento di 195 unità. Per la prima volta in quattro settimane sono calati, di 193 unità, i ricoveri negli ospedali lombardi.
     
    E’ stato dimesso Mattia, il paziente 1 di Codogno. Cambia ancora il modello di autocertificazione. Via libera dell’Aifa alla sperimentazione sull’efficacia dell’Avigan nel contrasto agli effetti del virus. Secondo l’Oms la pandemia sta accelerando a livello globale. A New York più di 6 mila casi in un solo giorno. Circa 2 mila i decessi in Spagna, 1.200 a Madrid. L’Osservatore Romano sospende le pubblicazioni cartacee.

   

  • "Non si può sperare di sconfiggere il coronavirus solo con il lockdown". Secondo il direttore del dipartimento per le emergenze sanitarie dell'Oms, Mike Ryan, "dobbiamo andare a caccia del virus". "Bisogna rintracciare i contagiati e isolarli, e poi rintracciare tutti i loro contatti e isolare anch'essi. Altrimenti al primo allentamento delle misure restrittive l'epidemia potrebbe tornare a crescere esponenzialmente".

 

22 MARZO 2020

  

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 318.662 (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 13.672
     
  • Le persone guarite sono 94.784

 

Le notizie che riguardano l'Italia

  • Nelle nuove norme annunciate da Giuseppe Conte c'è anche quella che vieta a chiunque non abbia comprovate esigenze lavorative o per motivi di salute lo spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello di residenza. "Sono giorni cruciali. Bisogna ridurre al minimo gli spostamenti - ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, commentando la nuova ordinanza - Chi da domani non andrà più al lavoro è essenziale che resti a casa e aiuti così tutti quelli che devono continuare a lavorare. È fondamentale che ciascuno faccia la propria parte".

 

21 MARZO 2020 

  

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 307.341 (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 13.049
     
  • Le persone guarite sono 92.383

  

Le notizie che riguardano l'Italia

  • Il governo ha deciso di chiudere fino al 3 aprile “tutte le attività produttive non necessarie in Italia”.

  

Stare a casa ancora di più. Il governo chiude un altro pezzo d'Italia
La lista delle attività garantite

Il premier Conte annuncia la chiusura di “tutte le attività produttive non necessarie in Italia”. Restano aperti supermercati e farmacie. Garantini i trasporti e i servizi bancari

 

  • La persone positive al virus al momento sono 42.681, 6.072 quelle guarite, 4.825 i deceduti. I pazienti ricoverati con sintomi sono 17.708, in terapia intensiva 2.857, mentre 22.116 si trovano in isolamento domiciliare.

   

19 MARZO 2020 

  

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 244.523 (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 10.031
     
  • Le persone guarite sono 86.032

  

Le notizie che riguardano l'Italia

  • Si sono registrati 427 nuovi decessi di pazienti affetti da Covid-19 
    Il numero complessivo delle morti è salito a 3.405, più che in Cina, dove i decessi dall’inizio dell’epidemia, stando ai dati ufficiali, sono 3.249. Secondo il bollettino quotidiano rilasciato dal capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, le persone attualmente positive al nuovo coronavirus sono 33.190, 4.480 in più di mercoledì, 2.271 delle quali in Lombardia (635 solo nella provincia di Milano, dato che l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, ha definito “preoccupante”). Sono guarite 415 persone in più, portando a 4.440 il calcolo aggregato. I ricoveri in terapia intensiva sono cresciuti di 241 unità e sono nel complesso 2.498 su tutto il territorio nazionale.

 

  • Il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha detto che “a ora è impossibile stabilire una data di riapertura delle scuole”.

 

  • A Milano sono arrivati aiuti medici provenienti dalla Germania.

  

Non solo Cina. Anche la Germania dona materiale medico all'Italia

Questa mattina un Boeing dell’Aeronautica italiana è atterrato dall’aeroporto militare di Pratica di Mare da Colonia, dove era andato a prendere un carico di aiuti, incluse attrezzature per la respirazione

 

  

Le notizie dalla Cina e dal mondo

 

 

  • In Spagna i decessi sono saliti a 767, un aumento del 30 per cento in 24 ore; i contagi sono oltre 17 mila. Quasi 4 mila casi in Svizzera, oltre 100 mila in tutta Europa. Positivo al Covid-19 anche il principe Alberto II di Monaco.   

 

17 MARZO 2020 

  

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 183.441 (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 7.168
     
  • Le persone guarite sono 79.738

  

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • Cambia il modulo di autodichiarazione. Scaricalo qui
    Alle quattro già presenti nell'autocertificazione necessaria per giustificare gli spostamenti, se ne aggiunge una quinta: da oggi qualsiasi cittadino dovrà dichiarare di non essere soggetto agli obblighi previsti dalla quarantena per chi è stato trovato positivo al coronavirus o per chi è entrato in contatto con una persona contagiata. Dovrà essere compilato e, altra novità, dovrà essere controfirmato al momento del controllo dalle forze dell'ordine che avranno accertato l'identità del cittadino, per evitare di dovere allegare fotocopie di documenti. Le autocertificazioni verranno come sempre verificate a posteriori dalle forze dell'ordine.

   

Scarica qui il modulo

    

  • Il decreto Cura Italia
    Venticinque miliardi di euro subito per far fronte all'emergenza 
    Covid-19 e finanziamenti mobilitati per 350 miliardi. Ieri il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legge "Cura Italia", che prevede una serie di "misure di sostegno e di spinta" all'economia italiana, ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha sottolineato inoltre come, anche tramite questo dl, "il governo è vicino alle imprese, alle famiglie a tutti quelli che fanno enormi sacrifici per il bene comune. Nessuno deve sentirsi abbandonato e oggi questo decreto lo dimostra". Si tratta di "una manovra economica poderosa, non possiamo combattere un'alluvione con gli stracci e i secchi. Ma abbiamo costruito una vera e propria diga protettiva per famiglie, imprese e lavoratori e vogliamo che l'Europa ci segua", ha continuato il premier. “È la prima risposta che diamo all’emergenza”, ha spiegato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, aggiungendo che il prossimo intervento è previsto per aprile. Ecco tutte le misure

Contro il coronavirus il governo approva il Cura Italia. Ecco tutte le misure

Via libera al decreto da 25 miliardi: 3,5 andranno alla Sanità, bonus da 600 euro per gli autonomi, sospesi i mutui. Il premier Conte: “Siamo un modello. Vogliamo che l'Europa ci segua”. Il prossimo intervento ad aprile

  

  • I liberi professionisti dovranno attendere
    Tutti coloro che sono iscritti a casse previdenziali diverse dall'Inps (avvocati, architetti, commercialisti ecc.) non avranno diritto ai 600 euro di indennizzo previsti a marzo. Forse potranno sperare di ottenere misure di sostegno più corpose per la loro categoria ad aprile, quando il governo presenterà un nuovo decreto per gestire l’impatto del coronavirus su aziende e lavoratori. Certo è che il provvedimento varato ieri è un’occasione mancata di riconoscimento di una fascia di lavoratori particolarmente fragile.

Il decreto Cura Italia mette in quarantena i liberi professionisti

Tutti coloro che sono iscritti a casse previdenziali diverse dall'Inps (avvocati, architetti, commercialisti ecc.) non avranno diritto ai 600 euro di indennizzo previsti a marzo. Forse potranno sperare di ottenere qualcosa in più ad aprile

 

Le notizie dalla Cina e dal mondo

  

  • Il nuovo schema per gli aiuti di stato dell'Ue
    Cambiano le regole comunitarie per il sostegno pubblico alle imprese. La Commissione europea ha dato il via libera al nuovo quadro temporaneo per gli aiuti di stato, che consente ai governi di mettere in piedi schemi di aiuti diretti fino a 500 mila euro alle aziende e a dare garanzie per prestiti. Bruxelles chiarisce che "gli aiuti sono indirizzati ai clienti delle banche e non alle banche stesse". In particolare, la Commissione ha dato un primo via libera ai contributi a sostegno delle compagnie aeree, particolarmente penalizzate dallo stop ai voli.
      
  • Stretta in Francia, Stati Uniti e Gran Bretagna
    Emmanuel Macron e Donald Trump hanno annunciato misure drastiche di contenimento del contagio – anche la restia Inghilterra l’ha fatto. Il presidente francese ha detto “siamo in guerra”, il presidente americano ha detto “whatever it takes”. Entrambi i paesi sono entrati nella fase in cui i contagi crescono esponenzialmente, i morti anche, ed è necessario chiudere tutto

    Isolamento all’italiana

    Macron: “Siamo in guerra”. Trump: “Whatever it takes”. L’Ue chiude tutto


     

  

  • La lezione della Corea del sud
    L'Europa è ora l'epicentro della pandemia. Gli Stati Uniti, ostacolati dal fiasco dei kit per i test, stanno cercando di capire a che punto sono, anche se gli esperti ritengono che la traiettoria sia la stessa dei paesi europei. Tra queste terribili tendenze, la Corea del Sud è emersa come un segno di speranza e un modello da emulare. Il paese di 50 milioni sembra aver notevolmente rallentato la sua epidemia; oggi ha riportato solo 74 nuovi casi, in calo rispetto a 909 al suo apice il 29 febbraio. E lo ha fatto senza bloccare intere città o prendere alcune delle altre misure autoritarie che hanno aiutato la Cina a tenere sotto controllo la sua epidemia. Dietro il suo successo, c'è il programma di test più ampio e ben organizzato al mondo, combinato con ampi sforzi per isolare le persone infette e rintracciare e mettere in quarantena i loro contatti.
    Ne parla Science.
      
  • L'Africa, una "bomba a orologeria"
    Sebbene finora la gestione della pandemia in Africa abbia ricevuto scarsa attenzione globale, gli esperti temono che il virus possa devastare i paesi con sistemi sanitari deboli e una popolazione sproporzionatamente colpita da HIV, tubercolosi (TB) e altre malattie infettive. Il "distanziamento sociale" sarà difficile da fare nelle città e nei bassifondi sovraffollati del continente. Sempre su Science

  

13 MARZO 2020 

  

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 135.013, di cui 80.942 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 4.977
     
  • Le persone guarite sono 69.642

  

  • C'è una buona notizia
    Scrive su Facebook il biologo Enrico Bucci che finalmente si iniziano a intravedere i primi risultati dell'isolamento sociale: rallenta il tempo di raddoppiamento, cioè il periodo in cui duplica il numero di ricoverati e morti. Resta ancora grave la situazione in Lombardia, primo epicentro del contagio. 

Una buona notizia: l'epidemia comincia a rallentare

Dai dati si intravedono i primi risultati del distanziamento sociale: rallenta il tempo di raddoppiamento, cioè il periodo in cui duplica il numero di ricoverati e morti. Ancora grave la situazione in Lombardia. L'analisi di Enrico Bucci

 

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • L'Istituto Spallanzani di Roma nel suo bollettino di oggi comunica che "sta provvedendo a potenziare il numero di posti letto, in particolare i posti letto in terapia intensiva, per accogliere il maggior numero possibile di pazienti" con Covid-19. Una fake news su un'ipotetica saturazione dei posti in terapia intensiva è stata smentita. Secondo lo Spallanzani, a Roma ci sono 99 casi, 15 gravi che hanno bisogno del supporto respiratorio. Questa mattina sono stati dimessi 21 pazienti "trasferiti a domicilio o presso la struttura militare della Cecchignola".
      
  • L'Ance sulla chiusura dei cantieri edili
    "Nel rispetto delle indicazioni contenute nel Dpcm dell'11 marzo e vista l'impossibilità di assicurare in tutti i cantieri le
    indispensabili misure di sicurezza e di tutela della salute dei lavoratori con grande senso di responsabilità ci troviamo costretti a chiedere un provvedimento che consenta di poter sospendere i cantieri, fatte salve le situazioni di urgenza ed emergenza", afferma il presidente dell'Ance, Gabriele Buia.

  

Novità dalla Cina e dal mondo

   

  • Apple ha riaperto tutti i 42 dei suoi negozi in Cina, più di un mese dopo la chiusura di tutti. All'inizio di febbraio, la società ha dichiarato che avrebbe chiuso tutti i suoi negozi, uffici e call cenetr in tutto il paese. Il numero di nuovi casi in Cina è lentamente diminuito nelle ultime settimane.
     

  • Così il coronavirus sta colpendo il mondo dello spettacolo
    Una serie di importanti eventi sportivi è stata sospesa negli ultimi giorni. Ma anche il mondo dell'intrattenimento ha dovuto affrontare disagi significativi. Le uscite cinematografiche di molti film sono state rinviate, anche quelle di possibili blockbuster come Mulan della Disney, Fast & Furious 9 e il film di James Bond No Time To Die. Anche molti programmi e serie tv hanno sospeso le riprese, mentre altri hanno deciso di girare senza il loro pubblico tradizionale in studio.

  • Scuole chiuse
    Il presidente francese Emmanuel Macron da lunedì chiuderà le scuole, una misura adottata "per una semplice ragione: i nostri bambini e giovani sono quelli che hanno diffuso il virus il più rapidamente". L'elezione del sindaco di Parigi invece si terrà comunque. Negli Stati Uniti, sei stati chiuderanno le scuole da lunedì e per almeno due settimane. Il Belgio ha annunciato ampie misure, tra cui la chiusura di scuole, caffè e ristoranti e la cancellazione di eventi culturali e ricreativi. 
     
  • Il Kenya ha registrato il suo primo caso di coronavirus, in una donna di 27 anni appena tornata dagli Stati Uniti via Londra

 

12 MARZO 2020 

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 127.863, di cui 80.932 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 4.718
     
  • Le persone guarite sono 68.310

 

  • I casi positivi al nuovo coronavirus in Italia sono 12.839, 2.214 in più rispetto a mercoledì. In un giorno si sono registrate 213 nuove guarigioni, che hanno raggiunto il totale di 1258, e 189 nuovi decessi: dall’inizio dell’emergenza sono 1016, il 67 per cento dei quali aveva patologie pregresse all’infezione da Covid-19. La percentuale dei ricoveri in terapia intensiva si mantiene stabile (circa il 10 per cento dei malati); nel complesso sono 1.053, 605 nella sola Lombardia.

 

  • Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato un decreto per razionalizzare il servizio di trasporto aereo in linea con le misure anticontagio. Su tutto il territorio nazionale resteranno aperti solo gli aeroporti di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Venezia Tessera e Roma Ciampino (per i soli voli di stato, trasporti organi, canadair e servizi emergenziali).
     
     
  • I sindacati metalmeccanici hanno indetto uno sciopero per chiedere la messa in sicurezza di tutti i lavoratori a rischio sanitario. Denunciate oltre 2 mila persone per aver violato le prescrizioni del dpcm.

 

  • Chiusi scuole e atenei in Francia

   

11 MARZO 2020 

  

Novità sul virus

   

L'Organizzazione mondiale della Sanità ha dichiarato che l'epidemia di coronavirus è una pandemia. Una definizione che indica "un nuovo virus che si diffonde in tutto il mondo e contro il quale la maggioranza degli uomini non ha difese immunitarie”. L’epidemia è oggi diffusa in 105 paesi su 180 e in ogni continente a parte l’Antartide. Ora l’Oms avrà la facoltà di emanare direttive e inviare squadre nelle nazioni più colpite, pure nel rispetto della loro sovranità, come ha già fatto in Cina, Italia e Iran.

 
Oggi il direttore Tedros Adhanom Ghebreyesus ha aspettato fino all’ultimo, conscio degli effetti psicologici, più che pratici di una mossa simile. A convincerlo è stata la curva crescente non più in un numero limitato di paesi (Cina fino a qualche giorno fa, oggi Italia, Iran e Corea del Sud), ma nell’intera Europa e in un’America che – tra dichiarazioni al limite dell’irresponsabile del presidente Donald Trump e difficoltà tecniche nel distribuire ed effettuare i test – sembra una delle meno preparate ad affrontare un’eventuale ondata di contagi.

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 119.357, di cui 80.958 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è di 4.290
     
  • Le persone guarite sono 65.900

 

  • Secondo uno studio, il periodo medio di incubazione è di circa cinque giorni. Una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista Annals of Internal Medicine, rileva che il periodo medio di incubazione per il virus Sars-CoV-2 è di 5,1 giorni. I ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora hanno analizzato 181 casi che i medici hanno diagnosticato prima del 24 febbraio in Cina e in altri paesi. Secondo i loro calcoli, "il 97,5 per cento di coloro che sviluppano sintomi lo farà entro 11,5 giorni [...] dall'infezione", osservano gli autori nel loro articolo.  
     

Le notizie che riguardano l'Italia

   

  • Negozi chiusi e Arcuri supercommissario. 
    Il presidente Conte interviene in serata su Facebook e comunica di avere deciso la chiusura di bar e negozi in tutta Italia, con l'eccezione di alimentari e farmacie. "Saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli per i beni di prima necessità, come farmacie e alimentari. Resta consentita la consegna a domicilio. Le industrie resteranno aperte ma con misure di sicurezza. Saranno garantiti i trasporti e le attività agricole". Conte annuncia anche la nomina di un commissario per le terapie intensive con "ampi poteri": Domenico Arcuri. E chiude: "Restiamo distanti oggi per abbracciarci domani".

  • Fontana vuole chiudere negozi e alberghi in Lombardia
    Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana ha inviato al governo delle proposte con ulteriori misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19. Tra le richieste c'è la chiusura di tutte le attività commerciali al dettaglio, a eccezione di farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari e di prima necessità. La Regione ha anche chiesto la chiusura di bar, pub, ristoranti di ogni genere, parrucchieri ed estetisti, alberghi, ostelli, agriturismi. Il governo ha aperto un tavolo tecnico per decidere se accettare o respingere le richieste di Fontana. 

  • Il governo ha stanziato 25 miliardi
    "Abbiamo stanziato una somma straordinaria 25 miliardi da non utilizzare subito, ma sicuramente da poter utilizzare per far fronte a tutte le difficoltà di quest'emergenza", ha annunciato il premier Giuseppe Conte. Sull'ipotesi di misure ulteriori, Conte ha spiegato che "ieri c'è stata una videoconferenza con i governatori del territorio, è stata anticipata un po' questa richiesta. Ho dato al ministro Speranza di sollecitare il governatore Fontana a formalizzare le richieste, motivandole. Siamo in attesa di ricevere le richieste della Lombardia, chi meglio del governatore conosce nel dettaglio il territorio? Non c'è nessuna chiusura verso eventuali misure più restrittive" richieste "dalla Lombardia e da altre regioni".

    "Noi abbiamo come obiettivo primario la tutela della salute dei cittadini, questo è l'obiettivo prioritario. Teniamo conto che ci sono anche altri interessi in gioco: dobbiamo essere consapevoli che ci sono libertà civili, diritti sociali, c'è la libertà d'impresa che è un valore costituzionale. Dobbiamo procedere sempre con attenzione, non affidiamoci a reazioni emotive: dobbiamo sempre seguire un percorso. Abbiamo un comitato tecnico-scientifico che ci deve guidare. A volte dobbiamo stare attenti a valutare politicamente che alcune misure non offrono nessuna garanzia di affidabilità per quanto riguarda un'efficace risposta".

    

 

Novità dalla Cina e dal mondo

  

  • Il ministro della Salute britannico è positivo al coronavirus. Nadine Dorries è il primo membro del parlamento a risultare affetta da covid-19. Ad oggi, il Regno Unito ha registrato 382 casi e sei morti. Dorries si è auto-isolata e si sta riprendendo.

 

  • Wuhan torna al lavoro. Come epicentro dell'epidemia, Wuhan è stato bloccato da fine gennaio. Ieri, il presidente cinese Xi Jinping ha visitato la regione per la prima volta dall'inizio dell'epidemia. Il numero di nuovi casi nella regione continua a diminuire e il sito web del governo provinciale dello Hubei ha pubblicato un avviso in cui si informa che coloro che lavorano nel trasporto pubblico e chiunque sia coinvolto nella produzione di forniture mediche o beni di prima necessità può tornare al lavoro.

   

10 MARZO 2020 

 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 118.096, di cui 80.757 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 4.262
     
  • Le persone guarite sono 64.391
      
  • La ricerca di un vaccino. Due nuovi articoli apparsi di recente sulla rivista Cell, spiegano come il virus Sars-CoV-2, che causa la malattia covid-19, infetta le cellule. Identificare le molecole target che facilitano l'ingresso virale nelle cellule è fondamentale per capire come fermare questo processo. Entrambi i documenti riportano che il nuovo coronavirus utilizza lo stesso meccanismo per l'ingresso virale utilizzato dal virus Sars. Ancora più importante, entrambi i team di ricerca hanno esaminato i modi per interrompere questo processo, utilizzando un inibitore enzimatico e anticorpi contro il virus Sars.

 

 

    

La lunga corsa al vaccino contro il coronavirus

Negli Stati Uniti, ma anche in Cina e Australia, si lavora per cercare una possibile soluzione. Ma i primi risultati concreti arriveranno tra parecchio tempo

 

  • Uno pseudo-studio cinese, con risultati un po' preoccupanti, è stato ritirato. Una ricerca che sosteneva che il nuovo coronavirus potesse viaggiare fino al doppio della "distanza di sicurezza" ufficiale e rimanere in volo per 30 minuti, pubblicato dalla rivista peer-review Practical Preventive Medicine venerdì scorso, è stato ritirato. "Il South China Morning Post ha contattato gli autori del documento e aggiornerà l'articolo", scrive in una nota il quotidiano di Hong Kong che aveva rilanciato la notizia, poi ripresa anche da media italiani. Si trattava di uno studio osservazionale su un campione ridottissimo di popolazione (i passeggeri di un autobus) e quindi non rilevante. 
       
       

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • Italia zona arancione. Il governo decide di estendere le limitazioni a tutto il paese. Vietato spostarsi, basta feste. 7.985 i positivi. Il governo ha adottato nuove misure “ancora più stringenti” per tutta Italia al fine di contrastare la diffusione del coronavirus. “Non ci sarà più una Zona rossa, né la Zona 1 e 2 della penisola. Ci sarà l’Italia zona protetta della penisola. Non saranno consentiti i trasferimenti se non per ragioni motivate”, ha detto il premier Giuseppe Conte presentando il decreto “Io resto a casa”. Proibizioni anche per le aggregazioni negli spazi aperti. Sono 7.985 i soggetti attualmente positivi al nuovo coronavirus in Italia, un incremento di 1.598 unità in più rispetto all’ultima rilevazione, 1.284 dei quali nella sola Lombardia. I guariti sono complessivamente 724 (102 in più di domenica) e i decessi 463 (più 97). E’ quanto annunciato dal capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel consueto bollettino quotidiano. Il “paziente uno”, il trentottenne di Codogno, è uscito dalla terapia intensiva e respira in modo autonomo.Il Coni ha chiesto al governo di bloccare fino al 3 aprile tutti gli sport. In Francia, è risultato positivo il ministro della Cultura.

  • Consegna gratuita dei farmaci a domicilio. Un numero verde per farsi consegnare a casa le medicine, gratis, per casi non urgenti riservato esclusivamente  alle persone che sono impossibilitate a recarsi in farmacia, per disabilità o gravi malattie, e non possono delegare altri soggetti. Tutte le informazioni, qui 

   


Il servizio è offerto dalle farmacie associate a Federfarma che hanno aderito all’iniziativa, alla quale non partecipano le farmacie comunali. Al momento il servizio non è attivo nelle province di Cuneo e Genova.

  

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

  

  • Ieri la Cina ha riportato il numero più basso di casi giornalieri dall'inizio dell'epidemia. Per due giorni consecutivi, non ci sono stati nuovi casi trasmessi localmente di Covid-19 al di fuori della provincia dello Hubei. Ieri la Cina ha segnalato 40 nuovi casi, il numero più basso da quando hanno iniziato a pubblicare dati il ​​20 gennaio 2020. Di questi, 36 sono avvenuti a Wuhan. I restanti quattro, riportati nella provincia di Gansu, erano collegati a persone che avevano viaggiato dall'Iran.

  

  • Annullato a causa di Coronavirus: un breve elencoDallo sport agli eventi culturali, ecco alcuni dei principali eventi in tutto il mondo che sono stati cancellati, rimandati o spostati a causa delle preoccupazioni sul nuovo coronavirus.

  • Primo caso alla Bce

  

9 MARZO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 113.584, di cui 80.735 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 3.996
     
  • Le persone guarite sono 62.496

  

Le notizie che riguardano l'Italia

  • Il governo ha adottato nuove misure “ancora più stringenti” per tutta Italia al fine di contrastare la diffusione del coronavirus. “Non ci sarà più una Zona rossa, né la Zona 1 e 2 della penisola. Ci sarà l’Italia zona protetta della penisola. Non saranno consentiti i trasferimenti se non per ragioni motivate”, ha detto il premier Giuseppe Conte presentando il decreto “Io resto a casa” che ha esteso a tutto il territorio nazionale le misure già in vigore per Lombardia e altre 14 province. Proibizioni anche per le aggregazioni negli spazi aperti, vengono sospese tutte le manifestazioni sportive (compreso il campionato di calcio di Serie A) mentre le scuole resteranno chiuse fino al 3 aprile (il video della conferenza stampa del premier Conte).
  • Sono 7.985 i soggetti attualmente positivi al nuovo coronavirus in Italia, un incremento di 1.598 unità in più rispetto all’ultima rilevazione, 1.284 dei quali nella sola Lombardia. I guariti sono complessivamente 724 (102 in più di domenica) e i decessi 463 (più 97). È quanto annunciato dal capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel consueto bollettino quotidiano. Il “paziente uno”, il trentottenne di Codogno, è uscito dalla terapia intensiva e respira in modo autonomo.Il Coni ha chiesto al governo di bloccare fino al 3 aprile tutti gli sport. In Francia, è risultato positivo il ministro della Cultura.

 

7 MARZO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati nel mondo sono 105.552, di cui 80.652 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 3.555
     
  • Le persone guarite sono 55.354

  

Le notizie che riguardano l'Italia

   

  • Il governo "chiude” la Lombardia e altre 14 province
    Nella notte il governo ha approvato un nuovo decreto (qui il testo integrale) nel quale si chiede ai cittadini di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e uscita” nell'intera regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Novara, Verbano-Cusio-Ossolo, Vercelli, Asti e Alessandria. Negli stessi territori sono consentiti solo “gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute”. Confermata la chiusura delle scuole e, inoltre, “sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati” e “tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi è sospesa ogni attività”. “L’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro. Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri”. Le misure sono valide da domani, 8 marzo, fino al 3 aprile.

 

  • Sono 5061 le persone positive al coronavirus in Italia, con un incremento di 1145 persone in più rispetto a ieri. I morti sono 233, 36 in più. Le persone guarite sono 589, 66 in più rispetto al giorno precedente. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario Angelo Borrelli e dal presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro, nel corso della conferenza stampa presso la sede della Protezione Civile.

    I pazienti ricoverati con sintomi sono 2651, 567 sono in terapia intensiva, mentre 1843 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda i dati regionali il maggior numero di contagiati si trova in Lombardia (3420), seguono Emilia-Romagna (1010), Veneto (543), Marche (207), Piemonte (207), Toscana (113), Lazio (76), Campania (61), Liguria (51), Friuli Venezia Giulia (42), Sicilia (35), Puglia (26), Umbria (24), Molise (14), Provincia autonoma di Trento (14), Abruzzo (11), Provincia autonoma di Bolzano (9), Valle d’Aosta (8), Sardegna (5), Calabria (4) e Basilicata (3).

 

 

  • Il Papa rinuncia all'Angelus in piazza San Pietro
    “Relativamente agli eventi dei prossimi giorni, la preghiera dell'Angelus del Santo Padre di domenica 8 marzo - comunica una nota della sala stampa della Santa Sede - avverrà dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico e non in piazza, dalla finestra. La preghiera sarà trasmessa in diretta streaming da Vatican News e sugli schermi in piazza San Pietro e distribuita da Vatican Media ai media che ne faranno richiesta, in modo da consentire la partecipazione dei fedeli. L'Udienza Generale di mercoledì 11 marzo avverrà secondo le medesime modalità”.   

  • Febbre e affanno i primi sintomi
    Secondo l'Istituto superiore di sanità, nei pazienti deceduti e positivi al Covid-19, i sintomi di esordio più comuni sono la febbre e la difficoltà a respirare, mentre meno comuni sono i sintomi gastrointestinali e l’emottisi, l’emissione di sangue dalle vie respiratorie ad esempio con un colpo di tosse. “Questi dati suggeriscono che per chi presenta solo febbre è sufficiente allertare il proprio medico rimanendo a casa - spiega Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss -, mentre in presenza di entrambi i sintomi è meglio contattare il 112 o 118. In ogni caso ricordiamo che bisogna assolutamente evitare di andare per proprio conto dal medico o al pronto soccorso, per evitare di esporre il personale e i pazienti a rischi. Seguire questa e tutte le altre norme di prevenzione dettate in questi giorni è fondamentale per rallentare il più possibile l’epidemia e proteggere le persone più fragili. Le misure individuali d limitazione dei contatti sociali sono fondamentali per poter contrastare il virus, facciamo appello al senso di responsabilità di tutti”. Per quanto riguarda la mortalità legata al virus i dati aggiornati confermano quelli del primo studio. L’età media dei pazienti deceduti e positivi a Covid-19 è 81.4. Complessivamente, 21 pazienti (15,5% del campione) presentavano 0 o 1 patologia, 25 (18,5%) presentavano 2 patologie e 70 (60,3%) presentavano 3 o più patologie; per 19 pazienti non è stato ancora possibile recuperare ad oggi l’informazione. Ipertensione e cardiopatia ischemica si confermano le patologie più frequenti. L’aggiornamento dei dati conferma poi che in tutte le fasce di età la letalità nella popolazione italiana è più bassa rispetto a quella osservata in Cina.

 

  • Positivo il segretario del Pd, Nicola Zingaretti
    Con un video sui social il leader del Pd Nicola Zingaretti ha fatto sapere di essere positivo al Covid19. Per questo ha annunciato l'isolamento domiciliare. 

 

 

6 MARZO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 101.583, di cui 80.573 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 3.460
     
  • Le persone guarite sono 55.863

  

Le notizie che riguardano l'Italia

   

  • Sono 3.916 i malati per coronavirus in Italia, con un incremento di 620 persone in più rispetto a ieri e 197 i morti, 49 in più. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile. Sono 523 i guariti dal coronavirus in Italia, 109 in più rispetto a ieri, ha detto Borrelli. Sono 462 i malati ricoverati in terapia intensiva per coronavirus, 111 in più rispetto a ieri. Di questi 462 ben 309 sono in Lombardia, che ha avuto un incremento in un giorno di 65 casi. Sono invece 2.394 i malati con sintomi ricoverati e 1.060 quelli in isolamento domiciliare.

  

   

  • Il primo studio sui morti con coronavirus
    L’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha diffuso un primo rapporto sui decessi di 105 persone risultate positive al coronavirus in Italia. L’età media dei pazienti deceduti e positivi a covid-2019 è 81 anni, sono in maggioranza uomini e in più di due terzi dei casi hanno tre o più patologie preesistenti.
     
  • Migliaia di medici da assumere
    Potrebbe andare già nel Consiglio dei ministri di questa sera il provvedimento per l'assunzione di medici e sanitari per far fronte all'emergenza Coronavirus e potenziare il servizio sanitario nazionale. Secondo quanto si apprende da fonti di governo, si tratta di "migliaia" di assunzioni che non riguarderanno solo il personale delle terapie intensive. Le assunzioni dovrebbero essere finanziate con circa un miliardo e mezzo dei 7,5 miliardi annunciati dal governo come prima misura economica per fronteggiare l'emergenza.
  • I numeri ci dicono che non stiamo ancora vedendo gli effetti delle misure di contenimento
    I casi di Sars-CoV-2 in Italia aumentano ma ancora una volta i numeri non sono in grado di raccontare in modo realistico la storia di un'infezione che secondo gli esperti richiede ancora tempo e pazienza, mentre si continuano a mettere in atto le contromisure per contenerla. Tra queste, hanno un ruolo di primo piano anche i comportamenti responsabili di ognuno per evitare la diffusione, innanzitutto lavarsi le mani. “I numeri ci dicono che non stiamo ancora vedendo gli effetti delle misure di contenimento”, ha detto all'Ansa Alessandro Vespignani, direttore del Network Science Institute della Northeastern University di Boston. “Tutti vorremmo vedere che i casi diminuiscono, ma bisogna aspettare ancora un po' di tempo: le misure di contenimento non hanno mai un effetto immediato e i risultati si vedono nell'arco di settimane. In Cina ce ne sono volute due o tre. Bisogna avere pazienza”. Anche il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, ha rilevato che i numeri in più registrati il 5 marzo riguardano “molti casi nella zona rossa, che sta ancora sviluppando positività”, che anche “i contatti nella zona rossa possono manifestare infezioni” e che “la mobilità ha portato a focolai in altre regioni”, dove “i contatti a loro volta possono avere generato qualcosa”. E' quindi “una situazione in evoluzione” e “solo monitorando questa evoluzione si potrà capire come si sta evolvendo”.

  • Il primo caso in Vaticano
    C'è il primo caso di coronavirus all'interno dello stato del Vaticano. Ieri lo stesso direttore della sala stampa vaticana aveva detto che erano in atto misure di prevenzione, in coordinamento con le autorità della Repubblica italiana. La persona risultata positiva nei giorni scorsi aveva preso parte all'evento organizzato all'auditorium di via della Conciliazione dalla Pontificia Accademia della Vita. È la stessa Accademia a renderlo noto facendo anche sapere di avere provveduto ad “informare via mail tutti i partecipanti agli eventi svoltisi in ottemperanza ai criteri di sicurezza e alle norme igienico-sanitarie in vigore in quei giorni secondo le competenti autorità”.

  

5 MARZO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 95.425, di cui 80.410 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 3.013
     
  • Le persone guarite sono 52.077

    

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • Scuole e atenei chiusi fino al 15 marzo

    Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato un nuovo Dpcm sul coronavirus che prevede di sospendere “le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi compresi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico che privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”. 

      

      

    Il comitato tecnico-scientifico interpellato ieri dal governo esprime perplessità: mancano le evidenze scientifiche sull'efficacia della chiusura delle scuole ai fini di un contenimento dei contagi. “Si tratta di un virus nuovo, per questo il governo ha deciso di agire adottando il principio della massima precauzione”, commenta palazzo Chigi. “La politica deve puntare a qualsiasi iniziativa che contribuisca a rallentare la diffusione del virus”.

La chiusura delle scuole euforizza un po' anche i genitori

I ragazzi si abbracciano perché la scuola resterà chiusa fino al 15 marzo, in famiglia si va nel panico ma poi si dice: avoja


 

  • Tutele per i lavoratori

    Il governo sta definendo “una norma che prevede la possibilità per uno dei genitori, in caso di chiusura delle scuole, di assentarsi dal lavoro per accudire i figli minorenni. Ne ho già parlato con il Ministro Gualtieri e gli altri competenti”, ha detto il viceministro all'Economia Laura Castelli. Elena Bonetti, ministro le la Famiglia, aggiunge: “Ho già proposto misure di sostegno economico per le spese di babysitting e estensione dei congedi parentali per le lavoratrici e i lavoratori. Una particolare attenzione la dobbiamo alle famiglie del personale sanitario che è mobilitato a servizio di tutta la popolazione”.

  • Come va in Italia
    Mercoledì alle 18, il bollettino della Protezione civile segnala che sono 2.706 i malati nel nostro paese, con un incremento di 443 persone in più rispetto al giorno precedente e 107 i morti (28 in più). Sono 276 i guariti, 116 in più rispetto a ieri. L'aumento è del 72,5 per cento, il maggiore registrato negli ultimi giorni.

  

  • Almeno a un metro di distanza
    A che cosa servono le misure di distanziamento sociale nella lotta all’epidemia? A “evitare una grande ondata epidemica”, spiega l’Istituto superiore di sanità. E avverte che “le misure indicate dalle autorità vanno seguite nella loro totalità”, anche perché l'Italia ha una popolazione anziana, peraltro molto più anziana di quella cinese, e bisogna proteggerla il più possibile da contagi. Gli effetti delle cosiddette misure di “distanziamento sociale” sono riassunti in un grafico elaborato dall’Ecdc, dove la curva con il picco più alto rappresenta l’evoluzione teorica dei casi in assenza di misure – uno “tsunami” di contagi – rispetto all'“onda lunga” di casi che si verifica invece con misure di prevenzione e contenimento, che permettono al sistema sanitario di non restare schiacciato da un numero eccessivo di emergenze e quindi ingolfarsi. Quindi “l’obiettivo del distanziamento sociale, soprattutto in una situazione come quella attuale in cui non ci sono interventi farmacologici attuabili, è ridurre la velocità di diffusione del virus, spostando in avanti nel tempo il picco epidemico e riducendone l’altezza, di fatto ‘spalmando’ i casi su un arco temporale più lungo”. E “questo porterà benefici riducendo la pressione sul sistema sanitario, che nel caso del Sars-Cov-2 era già stressato dall’impennata dei casi di influenza tipica di questo periodo”.
     

       
    Tra le misure c'è l’isolamento dei pazienti, l’individuazione e la sorveglianza dei contatti, la quarantena per le persone esposte, la chiusura delle scuole e dei luoghi di lavoro o l’adozione di metodi per smart working e home schooling, i provvedimenti che limitano l’assembramento di persone.
     
    Il Foglio oggi regala una sovraccopertina speciale per ricordarvi di mantenere la giusta distanza: un metro firmato Makkox

 

   

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

 

  • L'aiuto del Fmi
    Il Fondo monetario internazionale ha annunciato un'iniezione di 50 miliardi di dollari di sostegno per i paesi colpiti dal coronavirus. L'organizzazione ha anche avvertito che l'epidemia ha già spinto la crescita economica globale di quest'anno al di sotto dei livelli dell'anno scorso. La misura di emergenza è arrivata dopo che il virus si è diffuso rapidamente al di fuori della Cina in oltre 70 paesi.

   

Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

 
Su Facebook e WhatsApp sta girando una “catena di S. Antonio“ che esordisce con “Ricevo ora e trasmetto per conoscenza sul nuovo Coronavirus NCP” che rilancia la bufala secondo cui la nostra acqua potabile sarebbe in grado di sconfiggere i rischi connessi a eventuali infezioni: il testo – assolutamente falso – indica che bevendo ogni quindici minuti circa, potreste eliminare quasi del tutto la possibilità di incorrere nel covid-19. È una notizia falsa, come confermano Bufale.net e Butac, che cita anche un articolo di debugging del New York Times.

Qui ci sono tre regole di base sul perché quasi sempre bisogna prendere con le molle i WhatsApp che circolano sul Coronavirus

    

3 MARZO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 91.313, di cui 80.151 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.945
     
  • Le persone guarite sono 47.354

    

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • In arrivo un decreto

    Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha convocato per questa sera a palazzo Chigi una riunione con i capigruppo di maggioranza e opposizione di Camera e Senato, per fare il punto sull'emergenza sanitaria Covid-19. Al centro dell'incontro ci saranno le misure da inserire nel decreto che prevede un impegno finanziario che porterà a superare il saldo di bilancio previsto per il 2020. Una riunione del Consiglio dei ministri è prevista per giovedì 5 marzo alle 10.30.
     

  • Come va in Italia
    Lunedì l'incremento dei malati è stato del 16 per cento (258 casi in più) a fronte dell'aumento del 50 per cento registrato il giorno precedente. Di questi, inoltre, il 50 per cento è asintomatico (o con sintemi lievi) e in isolamento domiciliare, il 40 per cento è ricoverato con sintomi e solo il 10 per cento in terapia intensiva. “Un dato confortante” dice il commissario Angelo Borrelli, che sembra evidenziare una frenata nell'espansione dell'epidemia in Italia. Borrelli sottolinea che si tratta di una percentuale che ricalca il dato complessivo: su 1.835 malati, 927 sono in isolamento nella propria casa, 742 ricoverati con sintomi e 166 in terapia intensiva. Sono 149 i guariti, 52 i decessi. Ma con quasi duemila positivi a ieri “è troppo presto per parlare di una frenata dei contagi”, dice all'Adnkronos Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di Sanità. “Dobbiamo monitorare attentamente la situazione, ribadire che occorre mantenere le misure adottate” per rallentare la diffusione del virus, “e valutare se estenderle ad altri focolai”.
     
  • Sequenziato il virus da pazienti in Italia
    Proprio l'Iss, insieme al dipartimento scientifico del Policlinico militare Celio di Roma, ha sequenziato l'intero genoma del virus Sars-Cov-2 isolati dal paziente cinese allo Spallanzani e da un paziente di Codogno. “Presto sarà disponibile anche la sequenza di un paziente veneto”, assicura Rezza. Il sequenziamento genomico di un virus nuovo ha implicazioni importanti. “Permette di conoscere l’intero codice genetico del virus e di seguirne i cambiamenti nel tempo e nello spazio. Ciò è utile per conoscere e seguire i focolai epidemici”, spiegano dall'Istituto. Che aggiunge: “A una prima analisi si evidenzia una stretta somiglianza tra il ceppo virale del paziente cinese ricoverato a Roma e il ceppo virale cinese di riferimento di Wuhan, evidenziando l’origine cinese del virus. Il ceppo virale cosiddetto 'lombardo', cosi come alcuni ceppi isolati in altri paesi europei, presenta una elevata similitudine con il virus di Wuhan, dal quale si distingue per alcune mutazioni che non dovrebbero comunque configurare diverse caratteristiche del virus. Altre analisi sono tutt’ora in corso per validare questi risultati preliminari”.
      
  • Giornalista Rai positivo al primo tampone
    Riscontrato un caso tra i dipendenti Rai. Il dipendente, risultato positivo al primo tampone e attualmente ricoverato all'ospedale Spallanzani in buone condizioni, è stato in trasferta per lavoro nella zona gialla, in Veneto, e non ha avuto accesso ai presidi aziendali negli ultimi dieci giorni. “Non è un nuovo caso, ma era già inserito nel bollettino di ieri” dell'Inmi, comunica l'assessorato alla Sanità della regione Lazio su Facebook.

  

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

  

  • Le Olimpiadi di Tokyo potrebbero essere spostate alla fine dell'anno. È l'ipotesi evocata dal ministro giapponese le Olimpiadi Seiko Hashimoto, citato dall'Independent. Secondo i termini dell'accordo fra Giappone e Cio, i Giochi devono tenersi entro il 2020, senza specificare quando. Ora sono previsti dal 24 luglio al 9 agosto. 

 

  • La polemica sui musei
    In Francia, a Parigi
    il museo del Louvre resta chiuso: i dipendenti in assemblea hanno votato nuovamente per il diritto all'allontanamento dal posto di lavoro nel timore dell'epidemia. A Firenze, al contrario, il sindaco Dario Nardella ha annunciato che dal 6 all'8 marzo aprirà a tutti in maniera gratuita le porte dei musei civili, a cominciare dal Museo Novecento che era già gratis la scorsa domenica. Secondo il virologo del San Raffaele Roberto Burioni è un pericolo perché l'affollamento facilita la diffusione del virus.

  

2 MARZO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 89.198, di cui 80.026 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.912
     
  • Le persone guarite sono 44.571

    

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • La città di Milano prova, lentamente, a ripartire.
    Questa mattina alle 8 le porte scondarie del Duomo sono state aperte “per una breve preghiera”. Dalle 9 è stato consentito l'ingresso ai fedeli e ai turisti che volevano visitare la cattedrale. Gli ingressi sono contingentati per evitare assembramenti.

 

  • L'assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera, ha rivolto un appello ai cittadini over 65 invitandoli “a uscire il meno possibile nelle prossime due/tre settimane”.

 

  • Un poliziotto in servizio a Spinaceto, zona sud della Capitale, è risultato positivo al coronavirus ed è ricoverato presso l'ospedale Spallanzani. Positivi al test anche la moglie, i due figli e una cognata che, si legge nel bollettino dell'Istituto nazionale malattie infettive “è sottoposto a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente”. “In via precauzionale ed in attesa del completamento dell'indagine epidemiologica - prosegue il bollettino -, sono state sospese le attività didattiche del liceo Pascal di Pomezia, frequentato da uno dei figli, e le lezioni del corso di Laurea in Informatica della Università Sapienza di Roma, canale AL, frequentato dall'altro figlio”. Sempre a Roma un vigile del fuoco in servizio a Capannelle è risultato positivo. Dei 7 ricoverati presso l'ospedale Spallanzani, informa l'istituto, solo uno desta preoccupazione. 

 

  • Intervistato da Repubblica, il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, ha detto che i prossimi sette giorni saranno “decisivi” per verificare “se le misure adottate funzionano. Ma gli italiani ci devono aiutare, ciascuno di loro con i suoi comportamenti quotidiani può fare la sua parte”.

 

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

   

  • L'Ocse ha tagliato le stime di crescita dell'economia mondiale a seguito dell'epidemia di coronavirus.
    Nel 2020 il pil dovrebbe crescere del 2,4% contro 2,9% stimato in precedenza. “Le ripercussioni legate alla contrazione della produzione in Cina - sottolinea l'organizzazione - si fanno sentire in tutto il mondo riflettendo il ruolo chiave e crescente che la Cina ha nella catena globale delle forniture e nei settori del turismo e delle materie prime”. La contrazione avrà ripercussioni sull'area euro (+0,8% nel 2020, 0,3 punti in meno rispetto alla stima di novembre 2019) ma soprattutto sull'Italia che nel 2020 farà segnare crescita zero (-0,4 punti rispetto alla stima di novembre 2019 .

 

  • La Commissione europea ha lanciato il Corona Response Team, una squadra che si occuperà di gestire tutti gli aspetti legati all'epidemia di coronavirus. Del team fanno parte Paolo Gentiloni, commissario europeo all'Economia, Janez Lenarcic, commissario per la Gestione delle crisi, Stella Kyriakides, commissario per la Salute e la sicurezza alimentare, Ylva Johansson, commissario per gli Affari interni, e Adina Valean, presidente della commissione per l'Industria, la ricerca e l'energia nel Parlamento europeo.

 

  • È stata fissata per mercoledì una riunione telefonica dei ministri delle finanze del G7 Finanze e dell'Eurogruppo per “coordinare le risposte” e valutare “un'azione concertata” per fronteggiare l'emergenza determinata dall'epidemia da coronavirus. Venerdì è 6 marzo è invece in programma una riunione straordinaria dei ministri della Salute dell’Ue.

 

27 FEBBRAIO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 83.389, di cui 78.824 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.858
     
  • Le persone guarite sono 36.571

    

Le notizie che riguardano l'Italia

  • La denuncia di due dottoresse della “zona rossa”
    In una lettera di denuncia, diffusa dall'Ordine dei Medici, due dottoresse di medicina generale dalla “zona rossa” in Lombardia sottolineano che alcuni pazienti, risultati positivi al coronavirus con polmonite ma non gravi sono lasciati a casa e non hanno la possibilità di essere visitati. “Abbiamo anziani malati, oncologici a domicilio a cui hanno annullato tutte le visite e si sentono abbandonati!”, scrivono le dottoresse. In sostituzione ai medici di famiglia in isolamento, per un bacino di 6 mila abitanti, ne è stato mandato soltanto uno, con in dotazione solo 2 mascherine.

  

  • Cambia il metodo di conteggio: via gli asintomatici
    Il ministero della Salute ha comunicato le nuove linee guida per allinearsi agli altri paesi: nei prossimi giorni verranno segnalati solo i casi clinicamente rilevanti di coronavirus, escludendo quindi gli asintomatici. “In Italia - ha spiegato Giuseppe Ippolito, irettore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma e direttore del Centro Collaboratore dell’OMS per le malattie infettive – si sta lavorando affinché vengano comunicati solo i casi di nuovo coronavirus clinicamente rilevanti”, cioè quelli che hanno sintomi importanti. Negli altri paesi del mondo, ha spiegato si fa così: “Coloro che risultano positivi ai tamponi fatti per qualsiasi altro motivo, andranno in una lista separata ma comunque estremamente importante per la definizione della situazione epidemiologica”. L'effetto sperato è anche quello di ridurre il panico.

  • A Codogno polmoniti anomale già da metà gennaio
    Secondo una task force di epidemiologi, ricercatori, forze dell’ordine e inquirenti al lavoro a Milano il focolaio dei casi di coronavirus in Italia sarebbe da individuare a Codogno, tra i comuni della zona rossa del Lodigiano, dove già a metà gennaio i medici hanno notato l’aumento di polmoniti anomale “con febbri altissime e sindromi influenzali associate a inspiegabili complicanze”. Se fosse confermata questa ipotesi, il 38enne di Codogno potrebbe non essere il “paziente 1”.

   

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

  

  • È un italiano il primo contagiato in Nigeria. Il ministero della Salute nigeriano precisa che “il paziente è ricoverato in ospedale nello stato di Lagos in condizioni stabili e non presenta sintomi preoccupanti”. L'uomo era rientrato da Milano il 25 febbraio.
     
  • Anche il primo caso in Olanda (a Tilburg, nel sud del paese) è una persona rientrata da poco dal nord Italia.
     
  • La British Airways ha deciso di cancellare nuovi voli verso il nord Italia e di prolungare questa misura, inizialmente prevista fino all'11 marzo, almeno fino al 28 marzo. Oltre ai collegamenti con Milano, ha annunciato la compagnia di bandiera britannica, saranno interrotti 56 collegamenti con diverse destinazioni tra cui Bologna, Venezia e Torino. Diminuiti anche i collegamenti con Seoul, un giorno sì e uno no, e cancellati sei voli verso Singapore fino al 15 marzo.

  • Gli Emirati arabi Uniti hanno deciso di cancellare le ultime due tappe dell'UAE Tour di ciclismo dopo che “membri dello staff”, italiani, sono stati trovati positivi al coronavirus.
     
  • Evacuati tutti i passeggeri della Diamond Princess, dopo tre settimane di quarantena. Sulla nave da crociera sono state contagiate 700 persone su 3.500, e quattro sono morte.

          

27 FEBBRAIO 2020

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 82.168, di cui 78.497 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.744
     
  • Le persone guarite sono oltre 32.562

 

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • Secondo gli ultimi dati forniti dalla Protezione Civile al momento in Italia risultano contagiate 650 persone. I casi accertati di Coronavirus sono: 403 in Lombardia, 111 in Veneto, 97 in Emilia-Romagna, 19 in Liguria, 4 in Sicilia, 3 nelle Marche, 3 nel Lazio e 3 in Campania, 2 in Piemonte, 2 in Toscana, 1 in Abruzzo, 1 in Puglia e 1 nella Provincia autonoma di Bolzano. I pazienti ricoverati con sintomi sono 248, 56 sono in terapia intensiva, mentre 284 si trovano in isolamento domiciliare, 45 persone sono guarite mentre le vittime sono 14.

   

  • L’influenza che spiega l'Italia
    In questi giorni in cui una buona parte del paese è stata costretta a rallentare, in molti hanno potuto osservare più da vicino, praticamente in diretta ventiquattro ore su ventiquattro, alcune virtù e soprattutto alcuni vizi del nostro paese. Politica, economia, media e percezione che si afferma sulla realtà. Una controstoria del coronavirus

L’influenza che spiega l'Italia

Il coronavirus è come una safety car. Ne parliamo tutti non solo per paura ma anche perché in un paese che rallenta è più semplice osservare i nostri vizi e le nostre virtù. Politica, economia, media e percezione che si afferma sulla realtà. Una controstoria

  

  • I casi verificati in Italia sono 190 non 424, dice Ricciardi (Oms)
    “I casi positivi sono stati sovrastimati”, dice Walter Ricciardi, da pochi giorni consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, in un'intervista al Corriere della Sera. L'ex presidente dell'Iss spiega che “i casi verificati sono circa 190, confermati dall'Istituto superiore di Sanità che ha il compito di validare l'eventuale positività dei test condotti nei laboratori locali. Quindi meno dei 424 casi dichiarati che invece includono quelli in attesa di conferma”. Il secondo numero, quello più alto, si riferisce infatti alle persone risultate positive ai tamponi veloci fatti nei laboratori locali e “non perfetti dal punto di vista della sensibilità perché messi a punto in poco tempo”. E aggiunge: “Chi ha dato l'indicazione di fare i tamponi anche alle persone senza sintomi ha sbagliato. La strategia del Veneto non è stata corretta perché ha derogato all'evidenza scientifica. Le linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità, riprese dall'ordinanza del ministro della Salute del 21 febbraio, non sono state applicate. Prevedevano che fossero fatti i test solo su soggetti sintomatici in presenza di due caratteristiche: il contatto con malati di Covid-19 accertati e la provenienza da zone di focolai”. Il risultato è stato quello di “generare confusione e allarme sociale” perché c'è “un'ampia possibilità di sovrastimare le positività”. Ricciardi è ottimista: “Se verranno applicate tutte le misure indicate nelle ordinanze ministeriali dovremmo andare verso una fase di contenimento. La prossima settimana capiremo a che punto siamo”.

 

 

  • In Italia i guariti sono almeno nove
    Oltre ai tre pazienti dello Spallanzani di Roma, ci sono il paziente di Padova (il secondo guarito del gruppo di Vo’) e l’infermiere dimesso a Piacenza che aveva accolto il 38 enne di Codogno. E prima il 17enne di Valdidendro a Sondrio, il dermatologo di 55 anni di Milano, la moglie dell’imprenditore di Firenze. A Piacenza negativo al test il bambino partorito da una donna lodigiana positiva al coronavirus.

 

  • Cosa succede in Lombardia
    Il sindaco di Milano Beppe Sala chiede che “la città sia riaperta al più presto”, mentre il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, anche se risultato negativo al coronavirus, andrà in auto-isolamento perché una sua collaboratrice è risultata positiva. “Mi atterrò alle istruzioni date dall'Istituto superiore di Sanità, per cui per due settimane cercherò di vivere in una sorta di auto-isolamento che soprattutto preservi le persone che lavorano con me”, ha detto in una diretta su Facebook.

 

   

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

    

  • Coronavirus: cinque paesi, cinque risposte
    Il nuovo coronavirus sta continuando a diffondersi in nuovi paesi, con l'Organizzazione mondiale della Sanità che afferma che ora ci sono più nuovi casi al di fuori della Cina che all'interno dei suoi confini. Ma le misure adottate per rallentare la diffusione del virus sono molto diverse da paese a paese: dalla quarantena su larga scala e i camion di disinfettante in Cina alle partite di calcio annullate e i blocchi stradali in Italia.

   

 

  • Anche sul Foglio abbiamo fatto un confronto tra modelli di contenimento. I primi quattro paesi per numero di contagi sono Cina, Corea del sud, Giappone e Italia. La Cina ha usato il modello dell’autoritarismo, limitando le libertà personali per milioni di cittadini. Corea del sud e Giappone hanno scelto la via del “contenimento” libero. L’Italia, con l’isolamento progressivo di undici comuni dal 22 febbraio in poi, approvato da un decreto votato ieri dal Parlamento, si posiziona in una via di mezzo.

Modelli di contenimento a confronto. Corea del sud e Giappone contro il “lockdown”

Informare i cittadini, fornire strumenti adeguati, e poi lasciare la libertà di movimento serve a non terrorizzare le persone e a rendere sostenibili anche i costi di questa catastrofe

     

  • Il virus dall'Italia si espande in Europa
    La Romania ha confermato il suo primo caso di coronavirus: secondo l'agenzia Mediafax, il “paziente zero” ha 20 anni e lavora presso un ristorante di proprietà di un italiano. Anche le autorità della Danimarca hanno annunciato oggi il primo caso accertato: si tratta di un uomo che era rientrato dalla Lombardia con la sua famiglia il 24 febbraio. È confermato un secondo caso in Svizzera, un informatico di 28 anni residente a Ginevra, da poco tornato da Milano. Con i 4 nuovi casi di coronavirus registrati ieri, tra cui un morto, in Francia il numero totale è salito a 18. Uno dei nuovi casi, a Strasburgo, è un 36enne che era da poco rientrato dalla Lombardia; le sue condizioni non sembrano gravi, secondo quanto riferito dal direttore generale per la salute Jerome Salomon. 
    Anche in Germania ieri sono stati registrati quattro nuovi casi positivi. Uno nella Renania-Palatinato: si tratta di un soldato della casa della Croce rossa della Bundeswehr di Coblenza. Gli altri tre sono nel Baden-Wuerttemberg, uno dei quali è il “paziente zero” tedesco: un 25enne di Goeppingen di ritorno da un viaggio a Milano con la fidanzata. Il secondo è un aiuto primario del reparto di Patologia della clinica universitaria di Tubinga ed è il padre della ragazza che ha accompagnato a Milano il “paziente zero”, anche lei attualmente in isolamento. Il terzo è un 32enne della circoscrizione di Rottweil che era stato a Codogno nei giorni scorsi. La Spagna ha registrato in 48 ore dodici casi positivi, che si aggiungono ai primi due colpiti e già dimessi giorni fa. Due a Madrid, due a Barcellona, quattro a Tenerife, uno a Siviglia, uno a Castellón e due a Valencia. Tranne quello di Siviglia, sono tutti legati a viaggi in Italia e cinque sono di nazionalità italiana.

    

  • La Germania all'inizio di un'epidemia
    Il ministro tedesco della sanità ha dichiarato che il paese è all'inizio di un'epidemia. “Le origini dell'infezione in parte non sono più rintracciabili, e questa è una novità”, ha dichiarato Jens Spahn in conferenza stampa. “Un gran numero di persone ha avuto contatti con le persone colpite dal virus, e questo è un grande cambiamento rispetto ai 16 pazienti che abbiamo avuto fino ad ora, dove la catena delle infezioni poteva essere ricondotta al focolaio originale in Cina”. Ci sono 21 casi confermati in Germania.

 

  • L'Estonia ha confermato il suo primo caso di Covid-19, un cittadino estone tornato dall'Iran.

    

  • L'Arabia Saudita ha annunciato la sospensione degli ingressi per i pellegrini che vogliono recarsi alla Mecca o in visita alla Moschea del Profeta a Medina, per il timore di una diffusione del contagio. Il ministero degli Esteri ha spiegato che la misura è temporanea e soggetta a continua valutazione.

    

  • Il Pakistan chiude le scuole dopo i primi due casi confermati 

    

26 FEBBRAIO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 81.245, di cui 78.064 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.700
     
  • Le persone guarite sono oltre 30.311

  

Le notizie che riguardano l'Italia

  

  • In totale le persone contagiate in Italia sono 400 in 10 regioni, tra di loro ci sono anche quattro minori 
    A darne notizia è stato l'assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera. Si tratta di una bambina di 4 anni ora ricoverata all'ospedale San Matteo di Pavia, due bambini di 10 anni e un ragazzo di 15.

  

  • C'è il primo caso in Puglia, nella provincia di Taranto. Risultata positiva al test una persona che proveniva da Codogno dove si era recato in visita. “Il test verrà domani trasmesso all'Istituto superiore di Sanità per la conferma di seconda istanza”, dice il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano. “Il paziente, isolato da ieri al reparto infettivi dell'ospedale Santissima Annunziata in stanza a pressione negativa, è stato prelevato dal domicilio nel quale viveva a suo dire da solo in ambulanza del 118 dedicata da personale dotato dei necessari dispositivi di protezione. Il decorso dell'influenza è regolare e allo stato senza complicazioni”.

  

  • Il numero delle vittime da coronavirus nel nostro paese è salito a 12 
    L'ultima è un uomo di Lodi di 69 anni, con patologie respiratorie pregresse, morto in Emilia Romagna.

 

  • È guarita la donna cinese, primo caso di Covid-19 in Italia, che lo scorso 30 gennaio era stata ricoverata presso l'Istituto Spallanzani insieme al marito.

 

  • “Larghissima parte dei tamponi eseguiti, oltre il 95%, ha dato esito negativo” 
    Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità. “Questi dati - ha spiegato - saranno utili per definire meglio i meccanismi di circolazione del virus e rafforzano la constatazione, che ha solide basi scientifiche, che il rischio di contagiosità è elevato nei soggetti sintomatici mentre risulta marcatamente più basso in quelli asintomatici. Il che rafforza anche la scelta di fare i tamponi solo sui soggetti sintomatici o a forte sospetto di sintomaticità”. 

 

  • L'economia italiana, che “come quella francese, tedesca e giapponese ha avuto un brutto quarto trimestre del 2019, avrà i suoi andamenti molto condizionati dall'evoluzione di questa vicenda del coronavirus”. A dirlo è il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni. “Questo è un motivo in più - ha aggiunto focalizzandosi sulla situazione del nostro paese - per associare alla priorità assoluta della protezione della salute dei nostri concittadini, anche un impegno per limitare la diffusione di panico, che porta al blocco delle attività economiche, anche quando questo blocco non sia ritenuto necessario dalle autorità sanitarie”.

 

Le notizie dalla Cina e dal resto del mondo

 

  • Primo francese morto per coronavirus. Si tratta di un insegnante di 60 anni di una scuola di Crépy-en-Valois, una cittadina a un'ottantina di chilometri da Parigi. 

 

  • Sempre in Europa sono stati segnalati il primo contagiato in Grecia (una donna 38enne che era stata in Italia ma ora sta bene) e il secondo paziente a Madrid. 

 

  • L'Organizzazione mondiale della Sanità ha detto che, pur prendendo “molto sul serio questo virus, bisogna considerare che 4 infetti su 5 hanno sintomi lievi e guariscono. Il tasso di letalità è circa il 2 per cento, soprattutto in soggetti sopra i 65 anni con altre patologie”. Lo stesso direttore generale dell'Organizzazione, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha aggiunto che “il numero quotidiano di nuovi contagi da coronavirus nel mondo è stato per la prima volta superiore a quello di nuovi casi registrati in Cina”. I nuovi casi in Cina sono stati 411, mentre quelli nel resto del mondo sono stati 427

 

25 FEBBRAIO 2020 

Novità sul virus

 

  • I casi di coronavirus confermati sono 80.149, di cui 77.659 solo in Cina (nota: il numero dei casi totali include chi è tuttora malato, chi è morto e chi è già guarito)
     
  • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.699
     
  • Le persone guarite sono oltre 27.683

        

La ricerca del vaccino

Non ci siamo ancora arrivati, ma la buona notizia è che potrebbe avvicinarsi la possibilità di ottenere un vaccino contro il coronavirus. Oggi la società di biotecnologie americana Moderna ha annunciato di aver spedito il primo lotto del vaccino sperimentale mRna-1273 all'Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive (Niaid), un'agenzia del dipartimento della Salute degli Stati Uniti. Anche in Cina e Australia si lavora per cercare una possibile soluzione. Ma i primi risultati concreti arriveranno tra parecchio tempo.

La lunga corsa al vaccino contro il coronavirus

Negli Stati Uniti, ma anche in Cina e Australia, si lavora per cercare una possibile soluzione. Ma i primi risultati concreti arriveranno tra parecchio tempo

  

Le notizie che riguardano l'Italia

    

    • La situazione italiana
      In Italia i contagiati, secondo il bilancio ufficiale, sono 322, ha annunciato il capo della Protezione civile Angelo Borrelli. Una persona è guarita ma dieci, quasi tutte persone ultraottantenni e affette da altre patolagie, sono morte. La Lombardia è la regione più colpita, con 240, casi confermati. Sono saliti a 43 in Veneto. In Emilia Romagna 26 persone sono positive, 3 in Piemonte, in Sicilia e nel Lazio (una guarita), 2 in Toscana, uno in Liguria, uno nella Provincia autonoma di Bolzano

       

    • Nuovi casi in Toscana, Sicilia e Liguria
      In Toscana i casi sospetti che devono essere validati dall'Istituto superiore di Sanità sono due: un imprenditore italiano ricoverato in isolamento a Firenze e un altro italiano, di Pescia (Pistoia), ricoverato in isolamento a Pistoia. In via preventiva, spiega la regione, “sono in corso indagini epidemiologiche relative ai contatti. Questi ultimi sono stati sottoposti a isolamento domiciliare con sorveglianza attiva”. È risultata positiva anche una turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell'ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali. È stata disposta la quarantena per il gruppo di amici della donna e per le persone che sono state a stretto contatto coi turisti. È il primo caso di coronavirus accertato nel sud Italia. Una turista che proviene da una delle “zone rosse” è risultata positiva e “ora si trova all'Ospedale Policlinico San Martino [a Genova, ndr], in isolamento nel reparto di malattie infettive in buone condizioni. Si rimane in attesa della conferma definitiva dall'ospedale Spallanzani”, scrive la regione Liguria.

       

    • Un medico italiano è risultato positivo al virus a Tenerife, dove mille persone sono state messe in quarantena nell'hotel H10 Costa Adejie Palace, nella località di Adejie.

     

    • I prossimi passi
      Una missione congiunta dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) è arrivata in Italia ieri, lunedì 24 febbraio, con l'obiettivo di “supportare gli sforzi del paese per mettere sotto controllo la Covid19 e le autorità italiane impegnate per analizzare e comprendere la situazione”. In questa fase, hanno spiegato gli esperti, “il focus è limitare l'ulteriore trasmissione da uomo a uomo dell'infezione”. 
      Domani, mercoledì 26 febbraio, alle ore 11.15 nella sede del ministero della Salute, Roberto Speranza incontrerà il commissario Ue alla Salute, Stella Kyriakides, il direttore Europa Oms, Hans Kluge e il direttore dell'Ecdc, Andrea Ammon.

     

    • Schengen non verrà sospeso
      Non c’è stata richiesta da parte di nessun paese europeo, quindi il trattato di Schengen non verrà sospeso a causa della sindrome simil-influenzale da coronavirus. La Commissione mette a disposizione del denaro e chiede di essere solidali. Precauzioni e metodi degli altri paesi.

      

    Schengen non verrà sospeso ma ciascuno in Ue cerca le sue soluzioni

    La Commissione mette a disposizione del denaro e chiede di essere solidali. Precauzioni e metodi degli altri paesi

         

    24 FEBBRAIO 2020 

    Novità sul virus

     

    • I casi di coronavirus confermati sono 79.544, di cui 77.150 solo in Cina. 
    • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.593.
    • Le persone guarite sono oltre 25.200

         

      

    • Oms: “Preoccupa l'aumento dei casi in Italia ma non è ancora pandemia”
      “Anche se non è qualcosa di inaspettato osservare la trasmissione localizzata di Covid-19 come sta avvenendo in Italia e in altri paesi al di fuori della Cina, l'aumento dei casi negli ultimi due giorni è preoccupante. E ciò che è altrettanto preoccupante è che non tutti i casi segnalati sembrano avere chiari collegamenti epidemiologici, come una storia di viaggi in Cina o il contatto con un caso confermato”. Lo dice in un'intervista all'Adnkronos Salute Hans Kluge, direttore per l'Europa dell'Organizzazione mondiale della sanità. “Non possiamo parlare ancora di pandemia ma solo di epidemia”, ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, “perché anche se l’allerta è alta non c’è ancora una diffusione del coronavirus su larga scala a livello mondiale. Dobbiamo concentrarci sul contenimento e allo stesso tempo fare ogni cosa possibile per prepararci ad una potenziale pandemia”.

      

    • I medici britannici sono molto scettici sul fatto che la diffusione globale del nuovo virus possa ancora essere fermata. “La finestra temporale per il contenimento dell'epidemia si sta chiudendo molto rapidamente”, ha detto al quotidiano britannico Telegraph il virologo Devi Sridhar dell'Università di Edimburgo, che conduce ricerche sulla salute pubblica globale. Nathalie MacDermott, esperta in malattie infettive del rinomato King's College di Londra, ha definito la situazione in Italia, Corea del Sud e Iran “molto preoccupante”, perché non è chiaro come siano avvenuti i contagi. Ciò indica che le persone colpite erano venute in contatto con altri che presentavano sintomi scarsi o addirittura nessun sintomo. L'agente patogeno può dunque diffondersi prima che vengano rilevati i primi casi.

       

    Le notizie che riguardano l'Italia

       

    • Sette persone sono morte in Italia dopo aver contratto il coronavirus. L'ultimo è un paziente 62enne, già dializzato con patologie croniche, morto alle 18.30 di oggi dopo essere stato trasferito dal lodigiano – era residente a Castiglione d'Adda – nel fine settimana all'ospedale Sant'Anna di Como. Sempre oggi, all'ospedale Sacco di Milano è deceduto un ottantenne di Castiglione d'Adda risultato positivo al Sars-Cov-2: bisogna però notare che anche qui le sue condizioni erano già gravi: giovedì scorso l'uomo era stato portato all'ospedale di Lodi per un infarto, stesso giorno in cui era arrivato il 38enne che è stato il primo paziente risultato positivo al nuovo virus. L'ottantenne era stato ricoverato in rianimazione e poi, risultato positivo al virus, trasferito a Milano dove è deceduto. Stamattina è arrivata anche la notizia della morte di un 84enne, ricoverato al Giovanni XXIII di Bergamo: era “una persona anziana con altre patologie”, ha spiegato il presidente della Lombardia. La quinta vittima è un 88enne di Caselle Landi, sempre in Lombardia. Era stata segnalata la morte, agli Spedali civili di Brescia, di una paziente oncologica di Brescia: la notizia è stata smentita dalla regione Lombardia.

      

    • Il Commissario per l'emergenza Angelo Borrelli nella conferenza stampa di metà mattinata ha parlato di 219 casi complessivi accertati di coronavirus in Italia, comprese cinque vittime e il ricercatore rientrato da Wuhan che è guarito e che è stato dimesso dallo Spallanzani nei giorni scorsi. Mancavano però la sesta e la settima vittima.

       

    • I casi regione per regione
      Al momento si registrano 169 contagiati in Lombardia (comprese le 6 vittime), 18 in Emilia Romagna, 4 in Piemonte e 3 nel Lazio (la coppia di cinesi allo Spallanzani e il ricercatore guarito e già dimesso). In Veneto saliti a 32: si tratta di 24 pazienti del cluster di Vo' Euganeo, 4 casi di Mirano e 4 casi a Venezia. Dei 213 positivi, 99 sono ricoverati con sintomi in ospedale, 23 sono in terapia intensiva e 91 in isolamento domiciliare.

      

    Il coronavirus in Italia. La mappa del contagio

    Dai due turisti cinesi positivi a Roma a fine gennaio, sino ai focolai in Lombardia e Veneto. Dove si è diffuso il SarsCoV2. Infografiche

        

    • I confini italiani
      Il ministro dei trasporti francese Jean-Baptiste Djebbari ha detto a BFM Business che non è necessario chiudere i confini con l'Italia. Un simile passo non avrebbe senso, poiché la diffusione del virus non si ferma ai confini, ha aggiunto. Il traffico passeggeri tra Austria e Italia attraverso il confine del Brennero è stato nuovamente riaperto dopo essere stato sospeso in entrambe le direzioni per circa quattro ore a causa di due sospetti casi di coronavirus alla frontiera.

      

    • Trenitalia rimborsa i viaggi annullati

      Trenitalia ha annunciato che rimborserà il biglietto di chi rinuncia a un viaggio per timore del coronavirus, per qualsiasi destinazione e tariffa. L’unica condizione per ottenere il rimborso è aver acquistato il biglietto non oltre il 23 febbraio 2020.

      Il rimborso, si può ottenere in tutte le biglietterie o compilando questo modulo a questa pagina web, nel caso il biglietto sia di un treno Freccia, Intercity o Intercity Notte (oppure sia un biglietto misto tra uno di questi treni o un regionale): consisterà in un bonus elettronico dello stesso valore dell’importo del proprio biglietto, da utilizzare entro un anno. Nel caso si voglia chiedere il rimborso per un biglietto di un treno regionale si può andare in una qualsiasi biglietteria e ottenere un rimborso in contanti, oppure compilare questo modulo e portarlo in una biglietteria, specificando la modalità di rimborso desiderata (bonifico, assegno, bonus).

       

        

    • Partite a porte chiuse
      Il presidente della Lega Calcio di Serie A, Paolo Dal Pino, ha inviato una lettera al governo, attraverso il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, quello dell'Interno, Luciana Lamorgese, e quello della Salute, Roberto Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischio le gare di calcio non vengano sospese, ma siano disputate a porte chiuse.

       

       

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

     

    • Oltre 3.000 operatori sanitari infetti in Cina
      Secondo le autorità, oltre 3.000 dipendenti del sistema sanitario cinese hanno contratto il coronavirus. La maggior parte dei casi si trova nella provincia dello Hubei, epicentro dell'epidemia, presumibilmente a causa della mancanza di dispositivi di protezione o del loro esaurimento.
       
    • Il Congresso nazionale del popolo è stato rinviato
      La leadership cinese rimanda il suo più importante evento politico dell'anno a causa del virus. La conferenza annuale del Congresso popolare, che doveva iniziare il 5 marzo, non avrà luogo. Tremila delegati provenienti da tutto il paese si sarebbero dovuti recare a Pechino per adottare i piani governativi. Non è un voto democratico, naturalmente, ma l'evento si svolge di solito con grande sfarzo.

      

    • Come conseguenza dell'epidemia, la Cina ha vietato completamente e fin da subito il commercio e il consumo di animali selvatici.

         

    • In Corea del sud si registra il maggiore numero di infezioni dopo la Cina
      Dopo lo scoppio della malattia polmonare Covid-19 in Corea del sud, la situazione è peggiorata. Oggi i funzionari sanitari hanno riferito 231 nuovi casi nel paese, il più grande aumento registrato sinora. Di questi, 172 nuovi casi sono stati registrati nella sola città di Daegu, nel sud-est. In totale sono 833 le persone che hanno contratto l'agente patogeno Sars-CoV-2 (con sette decessi correlati).

      
     

    • In Iraq la prima infezione: il paziente è iraniano
      L'Iraq conferma il primo caso di coronavirus. Il paziente è uno studente di teologia arrivato dall'Iran prima che i valichi di frontiera fossero chiusi, riferisce il ministero della Salute a Baghdad.

      

    • La situazione in Iran
      Il numero di vittime in Iran è salito a 12, secondo i media di stato. Le relazioni si basano su fonti del ministero della Salute, ma non sono state ancora confermate. Riportati anche i primi casi di coronavirus in Kuwait (tre persone) e Bahrein (una): tutte persone che hanno visitato l'Iran nei giorni scorsi. Anche in Afghanistan è stato segnalato il primo caso.

       

    Pandemia in Iran: guai

    Il regime di Teheran ha tenuto nascosta la diffusione del virus ma ora il paese è un focolaio. Quattro morti

        

      

    21 FEBBRAIO 2020  

    Novità sul virus

     

    • I casi di coronavirus confermati sono 76.775, 75.467 in Cina. 
    • Il bilancio delle vittime dell'epidemia è salito a 2.247.

       

    Le notizie che riguardano l'Italia

    • Un piccolo focolare di coronavirus è stato riscontrato in Lombardia, nel lodigiano: in sei sono risultati positivi al coronavirus, mentre c'è un caso sospetto nel piacentino. A Codogno un uomo originario di Castiglione d’Adda e dipendente di un’azienda di Casalpusterlengo, è ricoverato in terapia intensiva. Sarebbe in condizioni molto gravi. Anche la moglie, incinta all'ottavo mese, è risultata positiva al test ed è stata ricoverata all’ospedale Sacco di Milano. Non è ancora stato chiarito come l'uomo di Codogno sia stato contagiato. Tutto dovrebbe essere iniziato dall'incontro con il cosiddetto “paziente zero” – ossia la persona che ha dato via al focolaio –, un uomo ritornato dalla Cina poche settimane fa, che però sta bene ed è risultato negativo al controllo.
       
    • Due casi di contagio sono stati riscontrati anche a Vò euganeo. Uno dei due è “in condizioni critiche in terapia intensiva” all'ospedale di Padova. “Siamo preoccupati, ho parlato col sindaco di Vò Euganeo per adottare tutte le misure: chiusura delle scuole, degli esercizi commerciali, cercando di ricostruire tutte le attività sociali e i contatti che queste persone hanno avuto per capire qual è il livello di cordone sanitario da mettere in atto. Non bisogna diffondere il panico ma prima regola è l'isolamento”, ha dichiarato il governatore del Veneto Luca Zaia.

    • Per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte “la linea di massima precauzione adottata dall'Italia sulla vicenda Coronavirus ci consente di scacciare via qualsiasi allarmismo sociale e qualsiasi panico. Dovete fidarvi delle indicazioni ufficiali del ministero della Salute, abbiamo un comitato tecnico scientifico che ci offre la base tecnica e scientifica di valutazione. Ovviamente un attimo dopo, conseguentemente adottiamo tutte le iniziative e le indicazioni anche sul piano politico che sono necessarie per la popolazione. Siamo già a livello di massima precauzione”. La nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza prevede dispone una quarantena obbligatoria per chi rientra dalle aree a rischio individuate dall'Organizzazione mondiale della sanità, e dunque in primis dalla Cina. È in arrivo una nota del ministero per chiarire tutti gli aspetti della nuova ordinanza. Intanto l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha invitato, in una nota, “tutti i cittadini di Castiglione d'Adda, di Codogno e di Casalpusterlengo, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e ad evitare contatti sociali”.

          

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

    • Oggi in Iran si vota. E se fino al giorno delle elezioni non si era affatto parlato di contagi, ora Minou Mohrez, membro del comitato nazionale per le malattie infettive del ministero della Salute, ha confermato che il nuovo coronavirus è presente in tutto il paese. “La diffusione del coronavirus è iniziata a Qom ed è possibile che esista in tutte le città dell'Iran”, ha detto. Le autorità iraniane hanno confermato oggi, per la prima volta, 18 casi e quattro morti. Un dato che appare poco credibile se paragonato ai tassi di mortalità registrati nell'epicentro, la regione cinese dello Hubei. Secondo il ministero della sanità turco, in Iran ci sarebbero 750 casi sospetti di coronavirus e 5 morti. Anche in Libano è stato registrato il primo caso: si tratta di una donna di 45 anni ritornata proprio da Qom, in Iran.

      

    7 FEBBRAIO 2020  

    Novità sul virus

     

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 31.494, di cui 31.182 nella sola Cina continentale e soprattutto nella provincia dell'Hubei
    • Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 638.
    • I pazienti dimessi dagli ospedali cinesi sono 1.624, secondo gli ultimi dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese.

     

    Le notizie che riguardano l'Italia

    • C'è il primo caso di italiano contagiato dal coronavirus. Si tratta di uno dei 56 connazionali rientrati da Wuham che ieri era stato trasferito all'ospedale Spallanzani dove è tuttora ricoverato. “È il primo caso italiano ma era un italiano che viveva a Wuhan – ha detto il direttore del reparto Malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, Giovanni Rezza –. Nel momento in cui si è deciso di rimpatriare i 56 italiani sono state prese tutte le precauzioni possibili proprio perché non era una ipotesi da escludere. La quarantena di 14 giorni era stata stabilita proprio per questo motivo”. Rezza ha poi assicurato che “la probabilità di contagiare gli altri è bassissima”.
    • Questa mattina l'agenzia cinese Xinhua aveva diffuso la notizia che Italia e Cina avevano raggiunto un accordo per riprendere temporaneamente alcuni voli diretti tra i due paesi. La notizia è stata smentita dal ministero della Salute: “I voli tra Italia e Cina resteranno chiusi così come previsto dall'ordinanza firmata dal ministro”. Anche fonti della Farnesina hanno confermato che si tratta di una notizia “priva di fondamento”.

      

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

    • È morto Li Wenliang il primo medico a identificare la presenza del nuovo coronavirus. 

      

      

      

    • Sono 61 le persone contagiate da coronavirus a bordo della Diamond Princess, la nave da crociera ormeggiata in quarantena nel porto di Yokoama. A bordo ci sono 37 mila persone tra cui 35 italiani.

      

    6 FEBBRAIO 2020  

    Novità sul virus

      

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 28.353, di cui 28.088 nella sola Cina continentale e soprattutto nella provincia dell'Hubei
    • Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 565.
    • I pazienti dimessi dagli ospedali cinesi sono 1.382, secondo gli ultimi dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese.

      

    Le notizie che riguardano l'Italia

    • Uno dei 56 italiani rimpatriati da Wuhan che si trovano presso la cittadella militare della Cecchignola è stato trasferito all'ospedale Spallanzani per effettuare accertamenti dopo che le analisi hanno evidenziato un sospetto contagio da coronavirus. 

       

    • I due cittadini cinesi contagiati dal coronavirus continuano a essere ricoverati presso il reparto di terapia intensiva dell'ospedale Spallanzani. Secondo il bollettino medico le loro condizioni cliniche “restano invariate, con parametri emodinamici stabili. La prognosi è tuttora riservata”. Lo stesso bollettino informa che “i due pazienti ricevono dal 4 febbraio terapia antivirale sperimentale. Tali farmaci sono indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come i più promettenti sulla base dei dati disponibili. Il lopinavir/ritonavir è un antivirale comunemente utilizzato per la infezione da HIV che mostra attività antivirale anche sui coronavirus. Il remdesivir è stato ottenuto grazie alla disponibilità dell’azienda farmaceutica produttrice, attraverso una procedura effettuata tempestivamente grazie all’impegno del Comitato Etico del nostro Istituto, dell’AIFA, delle dogane, e dell’USMAF di Milano Malpensa. Il remdesivir è un antivirale già utilizzato per la Malattia da Virus Ebola, ed è potenzialmente attivo contro l’infezione da nuovo coronavirus”.
    • Sono 41 i pazienti che sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus presso l'ospedale Spallanzani. Di questi 32, negativi al test, sono stati dimessi. Nove pazienti sono tutt’ora ricoverati. Tra questi la coppia cinese attualmente in terapia intensiva e 3 che, pur negativi al test, rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici.

      

    • Questa mattina il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella si è recato in visita alla scuola “Dario Manin” che si trova nel quartiere dell'Esquilino dove vive la gran parte della comunità cinese romana. 

      

      

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

    Le autorità sanitarie di Wuham hanno avviato il monitoraggio della temperatura corporea obbligatorio per tutti i residenti. Il controllo deve essere effettuato una volto al giorno e può avvenire sia tramite ispezione che tramite auto-dichiarazione.

      

    Ci sono anche 35 italiani a bordo della nave da crociera Diamond Princess in quarantena in Giappone per l'epidemia di coronavirus.

     

     

    L'Organizzazione mondiale della Sanità organizzerà a Ginevra, l'11 e il 12 febbraio, un forum con i massimi esperti per discutere e accelerare la ricerca di soluzioni e vaccini per affrontare l'epidemia da coronavirus. Nel frattempo, come ha ricordato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, occorre puntare sulla prevenzione: “Ci sono cose semplici che ognuno può fare: lavarsi le mani spesso, coprirsi naso e bocca sul gomito quando si tossisce o si starnutisce”.

      

    5 FEBBRAIO 2020

      

    Novità sul virus

     

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 24.562, di cui 24.349 nella sola Cina continentale e soprattutto nella provincia dell'Hubei
    • Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 493.
    • I pazienti dimessi dagli ospedali cinesi sono 898, secondo gli ultimi dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese.

     

    Le notizie che riguardano l'Italia

     
    I coniugi cinesi di 66 e 65 anni contagiati dal coronavirus e ricoverati da una settimana all’Istituto Spallanzani di Roma sono stati trasferiti in terapia intensiva “con supporto respiratorio” dopo “un aggravamento delle loro condizioni cliniche a causa di un’insufficienza respiratoria”. Per ora sono gli unici casi in Italia.

         

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo
       

    • La quarantena nella regione dello Hubei ha raggiunto un numero di persone coinvolte mai neanche immaginato nella storia: 56 milioni di cittadini, come se quasi l’intera popolazione italiana fosse costretta a rimanere in casa. Cronache dalle quarantene per il coronavirus. 

    Famiglie divise, autoritarismi e contagi. Cronache dalle quarantene per il coronavirus

    Un disabile morto abbandonato. I cittadini di Wuhan allo stremo

     

    • Il caso della nave giapponese
      Almeno 10 persone a bordo di una nave da crociera attraccata ieri nel porto giapponese di Yokohama sono risultate positive al coronavirus, hanno affermato le autorità sanitarie. Finora quasi 300 dei 3.700 passeggeri e membri dell'equipaggio della Diamond Princess hanno effettuato i test (quindi il numero di infetti potrebbe ancora aumentare).
    • Continua lo sciopero dei medici di Hong Kong che riguarda circa cinquemila persone
      Per il terzo giorno va avanti la protesta che mira a fare pressioni sul governo perché chiuda tutti i suoi confini con la Cina per limitare la diffusione del virus. La chief executive di Hong Kong, Carrie Lam, ha chiuso alcuni punti di frontiera, ma ne ha lasciati aperti tre.

     

    Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

       

    “Sassaiola contro gli studenti cinesi dell’Accademia delle Belle arti di Frosinone”, titolavano ieri i giornali. Ma l’assalto è una fake news. Come è nata e perché è grave:

    Anche prendere a sassate i fatti è un virus

    L’assalto ai cinesi di Frosinone è una fake news. Come è nata e perché è grave

     

    4 FEBBRAIO 2020

      

    Novità sul virus

     

    • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 20.701. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 427 tra le quali si registra il primo morto a Hong Kong.

     

    • L'Oms contro allarmismi e fake news. È sicuro ricevere un pacco dalla Cina? I vaccini contro la polmonite sono efficaci? E ancora: olio di sesamo, aglio e colluttori. L'organizzazione delle Nazioni Unite ha stilato un vademecum per sfatare alcuni miti e rispondere ad alcune domande (certe apparentemente insensate) che stanno circolando molto.
      Lo trovate qui (in inglese).

     

    • A proposito, il Foglio ha anche ripescato un romanzo di Sciascia con una storia di “caccia alle streghe” che vale la pena raccontare in questi giorni di coronavirus e soprattutto di “infodemia”, una malattia letale dell’informazione, come l’ha chiamata l’Oms: il meccanismo attraverso cui riemerge anche oggi l’irrazionalismo è lo stesso di allora

    La strega cinese

    Con una storia del Seicento, Sciascia ci spiega la pseudoscienza e il meccanismo del complotto

        

    Le notizie che riguardano l'Italia

        

    • Una buona notizia
      Il 17enne italiano bloccato in Cina non ha il Coronavirus. Il ragazzo di Grado, in Cina con il programma “Intercultura” e che ieri non era potuto ripartire per l’Italia con gli altri connazionali (che ora si trovano in isolamento alla Cecchignola, a sud di Roma), ha solo la febbre. La Farnesina è al lavoro per riportarlo in Italia. 

      

    • Escludere dalla scuola gli alunni provenienti dalla Cina, tenendoli in osservazione per un periodo di 14 giorni. Lo chiedono i presidenti di Veneto (Zaia), Lombardia (Fontana), Friuli Venezia-Giulia (Fedriga) e il vicepresidente del Trentino Alto Adige (Fugatti), tutti della Lega. Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina: “Non ci sono motivazioni per procedere all’esclusione”.

      

    • Che cosa ha combinato il governo italiano con la chiusura dei voli?
      In una volta sola ha escluso Taiwan e ha fatto arrabbiare la Cina. 
      Una ricostruzione di ciò che è successo, con un’intervista a Ho Chi-Kung, viceministro della Salute di Taipei

    Il pasticcio del virus

    Il governo ha isolato Di Maio sulla questione voli da e per la Cina. Il primo danno collaterale: Taiwan

       

    • Il coronavirus come test psichiatrico
      La malattia, nel formicolante palcoscenico politico italiano, è diventata più o meno come le famose macchie di Rorschach, quel test psicologico con il quale si mostra al soggetto, affetto da potenziali turbe monomaniacali, uno schizzo informe d’inchiostro: dimmi cosa vedi e ti dirò che problema hai. Da Salvini a Fassina, dai grillini a Rep., da Fusaro a Morra. 

    Dimmi che cosa vedi nel coronavirus e ti dirò chi sei

    Da Salvini a Fassina, dai grillini a Rep., da Fusaro a Morra. Un test psichiatrico

      

    Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

      

    • La leadership di Pechino ha ammesso “mancanze” nella risposta all'epidemia
      Secondo quanto riferito dall'agenzia di stato Xinhua, ieri sera la commissione permanente del Politburo ha invocato miglioramenti “nella gestione del sistema nazionale delle emergenze”, a seguito di “mancanze e difficoltà emerse nella risposta all'epidemia”. Secondo il Politburo, “è necessario bandire i mercati con animali illegali ed il loro commercio”. La gestione iniziale dell'epidemia da parte del governo del gigante asiatico è stata ampiamente criticata e i suoi funzionari sono accusati di aver minimizzato la gravità del virus e, in alcuni casi, di aver tentato di mantenere segrete le notizie.
       
      Emblematica è la storia di Li Wenliang, un oculista dell'ospedale centrale di Wuhan che già a fine dicembre aveva cercato di avvertire i colleghi dell'epidemia, ma che è stato minacciato e costretto a tacere dalla polizia.

      

    • Il Giappone ha messo in quarantena una nave da crociera 
      sottoposti a test per il nuovo coronavirus i 3.711 passeggeri e membri dell'equipaggio della Diamond Princess, nave di proprietà della Carnival Japan. Un passeggero sbarcato a Hong Kong martedì è risultato positivo al virus. Otto persone sulla nave, arrivata lunedì nella baia di Yokohama, mostrano sintomi che fanno pensare all'infezione, ha detto il portavoce del governo nipponico Yoshihide Suga.

      

    • Da venerdì Taiwan dovrebbe negare l'ingresso a tutti i cittadini stranieri che sono stati nella Cina continentale negli ultimi 14 giorni.

      

    • Effetti economici: se un pipistrello batte le ali in Cina...
      “Chiamatela una variazione dell'effetto farfalla”, scrive GZero: mentre il coronavirus continua a diffondersi in Cina, “le aziende e i consumatori di tutto il mondo si preparano ad avere i brividi”. Perché se l'economia cinese inciampa l'onda d'urto si riflette sui mercati globali? Tre risposte, in breve. E una buona notizia: quando riapriranno negozi, fabbriche e collegamenti in Cina, probabilmente ci sarà un mini boom. Quella cattiva è che non sappiamo ancora quando accadrà.
       

      

    • Così le aziende cinesi stanno affrontando l'epidemia, dal divieto di chiacchiere alla disinfezione dei contanti.

     

         

      • Drammi collaterali della quarantena

       

        

      3 FEBBRAIO 2020

        

      Novità sul virus

         

      • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 17.405. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 362, cifra che supera le 349 vittime sul territorio cinese dell'epidemia di Sars del 2002-2003.

          

      Le notizie che riguardano l'Italia

       

      • Ponte aereo
        È atterrato all'alba all'aeroporto di Fiumicino uno degli aerei, proveniente da Taipei, che parteciperà al “ponte aereo” che dovrebbe riportare in patria i turisti rimasti bloccati in Italia a causa dello stop ai collegamenti deciso per l'emergenza sanitaria. È il primo di una quindicina di voli autorizzati dell'Air China da qui all'8 febbraio, ma non è ancora definito il numero dei cinesi che chiederanno di usufruirne, pagando regolare biglietto. Intanto all'aeroporto militare di Pratica di Mare è atteso il KC-767 che riporta a casa i nostri connazionali rimasti bloccati a Wuhan: l'arrivo, inizialmente previsto intorno alle 8, è slittato di un paio d'ore per un ritardo nella partenza.

        

          

      • Negativo il caso sospetto allo Spallanzani. Un paziente irlandese di 67 anni è arrivato nella tarda serata di ieri nell'ospedale di Roma “in condizioni compromesse” ed è stato ricoverato in rianimazione. Il paziente è risultato negativo al test del coronavirus.

         

      Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

        

      • Lo sciopero a Hong Kong
        Il personale sanitario di Hong Kong ha iniziato l'annunciata settimana di sciopero. Centinaia di lavoratori ospedalieri chiedono che il confine con la Cina continentale sia chiuso completamente, in modo da ridurre il rischio di diffusione del coronavirus.
        Hong Kong ha già sospeso i servizi ferroviari e i traghetti transfrontalieri. Ci sono 15 casi confermati in città.

       

      Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

       

      Il coronavirus non è stato isolato “per la prima volta” in Italia, come hanno riportato ieri alcune agenzie giornalistiche e alcuni rappresentanti delle istituzioni. Il virus era già stato sequenziato prima in Cina, America, Australia, Giappone e Francia. Ciò non toglie che il lavoro fatto allo Spallanzani rappresenti un importante traguardo e che l'istituto si ponga ai massimi livelli di eccellenza globale nel campo. “Aver isolato il virus tempestivamente pone l'Italia in una posizione di vantaggio perché diventa un interlocutore incredibile”, ha detto il direttore scientifico dell'ospedale Giuseppe Ippolito.

       

       

      2 FEBBRAIO 2020

        

      Novità sul virus

        

      • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 14.628. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 305, con il primo decesso fuori dalla Cina, nelle Filippine.

        

      • I medici dell'Istituto Spallanzani hanno isolato il coronavirus
        L'annuncio è stato dato dal ministro della Salute, Roberto Speranza: “Ora abbiamo molte più chance per capire e studiare”. Il risultato ottenuto dai virologi a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia, spiegano i ricercatori, “permetterà di perfezionare i metodi diagnostici esistenti e allestirne di nuovi”. 

        

        

      1 FEBBRAIO 2020

        

      Novità sul virus

         

      • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi e degli altri paesi dove ci sono contagi certi, sono 11.374. Di questi 11.221 solo in Cina. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 259.
           
      • Che cosa significa emergenza?
        Dichiarare l’emergenza sanitaria globale e nazionale serve a proteggere, senza allarmismi. Ne abbiamo parlato con Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, e con Roberto Bertollini, ex rappresentante dell’Oms a Bruxelles e direttore scientifico dell’ufficio regionale per l’Europa

      Coronavirus, nessuna psicosi

      Dichiarare l’emergenza sanitaria globale e nazionale serve a proteggere, senza allarmismi

       

      Il Center for disease control degli Stati Uniti ha realizzato un'immagine della struttura del coronavirus in modo molto dettagliato: questa illustrazione rivela la morfologia  del 2019-nCoV. I picchi che adornano la superficie esterna del virione gli conferiscono l'aspetto di una corona, se visti al microscopio elettronico, hanno dato il nome al patogeno. 

       

      Immagine: Cdc/ Alissa Eckert, Ms; Dan Higgins, Mam ©

        

      Un podcast di Pagella Politica per "vaccinarsi" dalle notizie false sul coronavirus:

      Ascolta "Coronavirus: vaccinarsi dalle notizie false" su Spreaker.

        

      Le notizie che riguardano l'Italia

      • "A Roma sempre in hotel, mai preso mezzi pubblici": parlano i due turisti cinesi contagiati dal coronavirus
        La coppia di Wuhan si trova ora allo Spallanzani ed è stabile. "Vogliamo rassicurare tutti", hanno detto, "non abbiamo girato, non abbiamo visitato nulla. Ci siamo ammalati subito e abbiamo sempre mangiato in camera". I due pazienti hanno confermato che di fatto a Roma non sono mai usciti dalla stanza dell'Hotel Palatino, proprio perché avevano cominciato a sentirsi male: non hanno visitato musei, non hanno frequentato luoghi pubblici. Lungo il percorso da Parma a Roma, con una tappa a Firenze, i coniugi hanno deciso di non utilizzare il pullman con i connazionali assistiti dallo stesso tour operator, e si sono affidati a un Ncc cinese, un autista. Secondo gli esperti questa era la persona per la quale c'erano maggiori rischi di contagio, visto che per molte ore è rimasta chiusa in macchina insieme alla coppia. Portato allo Spallanzani, è stato sottoposto ai test che però sono risultati negativi.

       

      Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

        

      • La Cina non fa miracoli
        Più l’emergenza si estende, più la propaganda cinese è al lavoro, per consegnare all’estero un’immagine tutt’altro che critica: abbiamo tutto sotto controllo, siamo una potenza responsabile. Ma l’esaltazione del modello di efficienza di Pechino nell’affrontare il coronavirus è solo propaganda di regime

      La Cina non fa miracoli

      L’esaltazione del modello di efficienza di Pechino nell’affrontare il coronavirus è solo propaganda di regime

          

      • Gli Stati Uniti vietano temporaneamente l'ingresso agli stranieri che hanno visitato la Cina
        L'amministrazione Trump sta imponendo restrizioni temporanee ai viaggi per impedire l'ingresso negli Stati Uniti a qualsiasi cittadino straniero che abbia viaggiato in Cina negli ultimi 14 giorni.

      Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

      Salvini e l’algoritmo dello sciacallo


       

      Se c’è un problema, una paura, lui offre sempre la soluzione più becera ma anche la più inutile. Ha cominciato con gli immigrati, ora è arrivato al coronavirus. Ma è prevedibile, e un po’ noioso. Un generatore automatico di post su Facebook

      Salvini e l’algoritmo dello sciacallo

      Se c’è un problema, una paura, lui offre sempre la soluzione più becera ma anche la più inutile. Ha cominciato con gli immigrati, ora è arrivato al coronavirus. Ma è prevedibile, e un po’ noioso. Un generatore automatico di post su Facebook

        

      31 GENNAIO 2020

       

      Novità sul virus

       

      • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi, sono 9.776. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 213.

        

      • Quali sono i rischi reali?
        Dopo i due casi a Roma cresce la psicosi anche in Italia. Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, ci ha confermato che, per quanto ne sa al momento la comunità scientifica “il contagio avviene per contatto ravvicinato e per un periodo piuttosto prolungato di tempo”.

         

      Il coronavirus tra noi. Quali sono i rischi reali

      Dopo i due casi a Roma cresce la psicosi anche in Italia. Rezza (Iss): “Per quanto ne sappiamo, al momento, il contagio avviene per contatto ravvicinato e per un periodo piuttosto prolungato di tempo”

        

      • Per ridurre la gravità del Coronavirus una soluzione c’è e c’entra con i vaccini
        In questo articolo pubblicato dal Foglio la settimana scorsa, la virologa Ilaria Capua spiegava perché la vaccinazione contro l’influenza stagionale è una delle cose sagge da fare (e si è ancora in tempo), per limitare i danni di un eventuale contagio dal nuovo coronavirus cinese:

       

      Per ridurre la gravità del Coronavirus una soluzione c’è e c’entra con i vaccini

      Perché essersi vaccinato contro l’influenza stagionale è una delle cose sagge da fare (e si è ancora in tempo), per limitare i danni di un eventuale contagio dal nuovo coronavirus cinese

           

      Le notizie che riguardano l'Italia

         

      • Accertati due casi di coronavirus a Roma 
        Si tratta di due turisti cinesi in viaggio in Italia. La coppia di sessantenni è ora ricoverata all'istituto Spallanzani, uno dei centri d'eccellenza che "negli ultimi trent'anni ha gestito diversi casi difficili, dalla Sars ad Ebola, e ha sviluppato procedure codificate per tutte queste malattie, sia in Italia che nei Paesi in cui si verificano", come ha spiegato il direttore scientifico dell'Istituto Giuseppe Ippolito. L'uomo e la donna soggiornavano in un hotel di via Cavour, quartiere Monti, e provengono dalla provincia di Wuhan. Erano arrivati lo scorso 23 gennaio all'aeroporto di Milano Malpensa. Da lì, assieme ad altri turisti cinesi si erano spostati tra Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana, prima di arrivare nella Capitale. L'Istituto Spallanzani diramerà alle 14 “il primo bollettino sanitario sull'evolversi della condizione clinica dei due pazienti e sulle misure adottate”. 

         

      • Il Consiglio dei ministri riunito a palazzo Chigi ha decretato lo stato d'emergenza in relazione al caso del coronavirus. Una misura, ha spiegato il governo, diretta conseguenza della decisione dell'Oms di lanciare l'emergenza globale. “È una semplice presa d'atto della scelta dell'Oms”. Non è la prima volta di uno stato di emergenza sanitario. Era già accaduto infatti con l'epidemia Sars.

           

      • Costa Smeralda
        Intorno alle 7,30 di questa mattina hanno iniziato a sbarcare dalla Costa Smeralda ormeggiata al porto di Civitavecchia i passeggeri che avrebbero dovuto sbarcare ieri e che erano rimasti bloccati a bordo per il sospetto caso di Coronavirus, poi rientrato. Negativi gli esami sulla coppia di passeggeri cinesi a bordo della nave, che ripartirà in mattinata. Erano affetti da influenza. L'imbarcazione dovrebbe ripartire in mattinata.

        

      • Rimpatri
        Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante una conferenza stampa alla Farnesina ha detto che gli italiani che si trovano a Wuhan, circa 80, arriveranno in Italia lunedì mattina. Il loro volo atterrerà a Pratica di Mare quindi tutti verranno trasferiti in “un luogo dedicato”, che dovrebbe trovarsi all'interno della caserma della Cecchignola, dove verrà applicato il protocollo sanitario previsto dal ministero della Salute. Lo stesso aereo, all'andata, “trasporterà in Cina il materiale sanitario richiesto dalle autorità cinesi”. Nessuno dei nostri connazionali al momento risulta contagiato dal coronavirus. Di Maio ha anche annunciato la formazione di “
        una unità operativa speciale che si riunirà nelle prossime ore, sotto il coordinamento dell'Unità di crisi della Farnesina, con i ministeri della Salute, delle Infrastrutture e l'Enac”. La struttura, ha aggiunto, “si occuperà di tre questioni importanti: far rientrare gli italiani che vogliono tornare in Italia (circa 500 avrebbero già chiesto informazioni ndr), occuparsi dei cinesi temporaneamente presenti in Italia e che vogliono rientrare e chiedono informazioni su come fare dopo il blocco aereo e gestire il traffico merci, che dovrà esser garantito nei limiti protocolli sanitari”. 

         

      Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

        

      • Due casi in Gran Bretagna
        Ci sono due casi di nuovo coronavirus nel Regno Unito, confermano le autorità sanitarie britanniche. Sono entrambi membri della stessa famiglia.

      • Rimpatri
        Un aereo militare con circa duecento cittadini francesi è decollato alle 7:07 ora locale (in Italia la mezzanotte e 7 minuti di ieri, giovedì) dalla città cinese di Wuhan, epicentro dell'epidemia. I passeggeri evacuati saranno confinati per 14 giorni in un
        centro vacanze a Carry-le-Rouet, vicino a Marsiglia. È partito anche un altro volo con a bordo 83 cittadini britannici e altri 27 stranieri, ha confermato il Foreign Office. Dopo l'arrivo in Gran Bretagna, previsto per le 14 di oggi, ora italiana, il volo continuerà per la Spagna dove verranno scaricati i cittadini degli altri paesi europei.

      • Diffusione da persona a persona
        Il Center for disease control degli Stati Uniti ha confermato il primo caso di diffusione del virus da persona a persona in America
         in un paziente che non proveniva dalla Cina ma che è stato a stretto contatto con un viaggiatore al quale in precedenza era stato diagnosticato il coronavirus.

       

          

      30 GENNAIO 2020

       

      Novità sul virus

       

      • L'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato il coronavirus un'emergenza globale, poiché l'epidemia continua a diffondersi al di fuori della Cina. “Il motivo principale non è ciò che sta accadendo in Cina, ma ciò che sta accadendo in altri paesi”, ha dichiarato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom. La preoccupazione è che il virus possa diffondersi in paesi con sistemi sanitari più deboli.

         

      • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi, sono 7.783. Il bilancio delle vittime dell'epidemia oggi è salito a 170, tutte in Cina, e oltre 4.500 i casi solo nella provincia dello Hubei, focolaio dell'infezione.

        

      • Diffusione. Le infezioni si sono diffuse anche in almeno altri 15 paesi. 

          

        • Il tasso di mortalità si aggira, per ora, intorno al 3 per cento. La stima è probabilmente in eccesso perché i contagi dichiarati finora dalla Cina riguardano solo i casi confermati, ma potrebbero essercene altre migliaia (non tutte le persone sviluppano sintomi). James Lawler, infettivologo dell'Università del Nebraska, ha spiegato su Axios che i virus come il 2019-nCoV causano più allarme nell'opinione pubblica perché, a differenza dell'influenza, non ci sono contromisure iniziali come vaccini, antivirali, test diagnostici e sistemi di monitoraggio.

          Il Monde ha realizzato una precisa infografica animata che mette a confronto la pericolosità di diversi virus, batteri e parassiti. Clicca sull'immagine per andare alla versione interattiva:

          

            

        • Il confronto con Sars e Mers

        Il tasso di mortalità del nuovo ceppo asiatico è inferiore a quello della sindrome respiratoria del 2002, la Sars, e di quella mediorientale, la Mers. Qui le nostre mappe interattive:

        Il coronavirus di Wuhan continua a contagiare. Il confronto con Sars e Mers

        Il tasso di mortalità del nuovo ceppo asiatico è inferiore a quello della sindrome respiratoria del 2002 e di quella mediorientale. I dati dell'Oms e le differenze nelle mappe di contagio

         

           

        Le notizie che riguardano l'Italia

          

        • Primi due casi confermati in Italia

        In conferenza stampa a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il ministro della Salute, Roberto Speranza, hanno confermato i primi due casi di contagio in Italia. Si tratta di due turisti cinesi ricoverati attualmente presso l'ospedale Spallanzani. Il premier ha anche annunciato che tutti i voli da e per la Cina sono stati sospesi: “Siamo il primo paese ad adottare questa misura”.

          

        • L'evacuazione dei cittadini italiani

        Ancora non è decollato il volo che era atteso per oggi, e che deve rimpatriare una sessantina di connazionali che si trovano ancora a Wuhan. Mancano "alcuni passaggi" per il via libera definitivo del governo di Pechino, spiegano fonti della Farnesina, che assicurano comunque che Roma sta organizzando il loro ritorno il prima possibile.

          

          • La Costa Smeralda fermata a Civitavecchia

          È risultato negativo anche il secondo test effettuato dall'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma sui due passeggeri cinesi della nave Costa Smeralda, bloccata oggi a Civitavecchia per i controlli sanitari sui casi sospetti. La nave, di proprietà di Carnival Costa Crociere, è ferma in porto da questa mattina. Una passeggera cinese di 54 anni mostrava sintomi che facevano temere un possibile caso di coronavirus. La donna è stata isolata a bordo della nave ed esaminata da un team medico. Già i referti preliminari indicavano che non si trattava di coronavirus, ma prima di fare sbarcare i circa 7.000 passeggeri, il sindaco Ernesto Tedesco, aveva richiesto una conferma.

            

               

            • Cosa stiamo facendo

            Questa mattina il ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto in aula alla Camera per spiegare come l'Italia sta gestendo l'emergenza sanitaria (qui il testo del suo intervento).

             

             

             

            Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

               

            • I fondi del governo cinese

            Il ministro delle Finanze cinese ha annunciato che il governo allocherà 27,3 miliardi di yuan (quasi 4 miliardi di dollari) per supportare la battaglia contro il coronavirus.

             

             

            • Medici e infermieri sono gli eroi di queste giornate di emergenza
              Linag Wudong era un otorino di Wuhan, Carlo Urbani scoprì la Sars per tutti noi

              

            Virus asiatico e vite parallele

            Linag Wudong era un otorino di Wuhan, e medici e infermieri sono gli eroi di queste giornate di emergenza. Carlo Urbani scoprì la Sars per tutti noi

              

            • Le novità sulle evacuazioni

            L'Australia ha in programma di mettere in quarantena i suoi sfollati sull'isola di Natale, a 2.000 chilometri dalla terraferma in un centro che in passato è stato utilizzato per ospitare i richiedenti asilo. Singapore sta allestendo una struttura di quarantena a Pulau Ubin, un'isola a nord-est della città-stato. I voli per portare fuori da Wuhan cittadini britannici e sudcoreani sono stati entrambi ritardati a causa delle mancate autorizzazioni delle autorità cinesi. Due voli per il Giappone sono già atterrati all'aeroporto di Tokyo Haneda e i passeggeri sottoposti a screening. Tre di loro sono risultati positivi al virus, secondo i media giapponesi. Circa 200 cittadini degli Stati Uniti sono stati portati via da Wuhan e saranno isolati in una base militare in California. Due voli dovrebbero far rientrare oggi i cittadini dell'Ue. 

             

            • L'ospedale dei record

            Qui potete controllare in diretta i lavori di costruzione di uno dei due nuovi ospedali di Wuhan, che il governo cinese vuole realizzare entro il 2 febbraio.

             

              

            • Effetti economici

            Diverse compagnie aeree internazionali hanno interrotto o ridimensionato le rotte verso la Cina e compagnie come Google, Ikea, Starbucks e Tesla hanno chiuso molti dei loro negozi o interrotto le operazioni. La Chinese Football Association ha annunciato il rinvio di tutte le partite nella stagione 2020. Bmw sta chiudendo tre delle sue fabbriche nella città cinese di Shenyang, dove la casa automobilistica tedesca impiega circa 18.000 persone e produce mezzo milione di veicoli ogni anno.

              

            Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

             

            Il “retroscena politico” del turbofilosofo Diego Fusaro: il virus creato dagli americani

              

            29 GENNAIO 2020

             

            Novità sul virus

             

            • I casi di coronavirus confermati, secondo le autorità sanitarie cinesi, sono 6.055. Il bilancio delle vittime è salito oggi a 132.

                

            • Le prime immagini del nuovo coronavirus

            Il centro cinese per i dati microbiologici e l'Oms hanno pubblicato le prime immagini al microscopio elettronico del patogeno, isolate da un paziente il 6 gennaio:
              

            Le prime immagini del nuovo coronavirus

            Il centro cinese per i dati microbiologici e l'Oms hanno pubblicato le fotografie scattate al microscopio elettronico del 2019-nCoV

                

            • Come funziona la guerra globale al nuovo coronavirus

            Cosa stiamo facendo per governare una possibile crisi internazionale? Parlano gli scienziati che studiano il virus

               

            Come funziona la guerra globale al nuovo coronavirus

            La cautela dell'Oms, la reazione di Pechino e una città cinese isolata come nella “Peste” di Camus. Cosa stiamo facendo per governare una nascente crisi sanitaria. Tra mascherine e modelli matematici. Parlano gli scienziati che studiano il virus

              

            Le notizie che riguardano l'Italia

              

            • Vertice all'Iss

            Il ministero della Salute ha comunicato che anche questa mattina si è riunita la task-force coronavirus 2019-nCoV, “con esperti dell'Istituto superiore di sanità, virologi, società scientifiche e tutti i professionisti coinvolti per valutare l'evoluzione dell'epidemia”. La task-force ha confermato che le linee guida diffuse ieri sera dall'Oms sono già applicate nel nostro paese.

               

            • Farnesina, domani parte il volo per il rientro degli italiani

            L'unità di crisi della Farnesina, in coordinamento con il ministero della Difesa e quello della Sanità e l'Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani, sta organizzando un volo per rimpatriare i cittadini italiani rimasti a Wuhan, la città cinese maggiormente coinvolta dall'epidemia del nuovo coronavirus. Il volo, previsto in partenza dall'Italia domani (30 gennaio) una volta acquisite le autorizzazioni da parte cinese, raggiungerà direttamente l'aeroporto di Wuhan con a bordo personale medico specializzato. All'arrivo in Italia i connazionali seguiranno un protocollo sanitario definito dal ministero della Salute.

               

                

            • Cosa ha detto il ministro della Salute

            “Sono state fatte verifiche su tutti i casi sospetti di coronavirus di questi giorni (in Italia, ndr) e sono tutti negativi”, ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ad Adnkronos. “Siamo nel pieno della stagione influenzale: non bisogna scambiare sintomi naturali con una patologia specifica di cui, lo ribadisco, sono stati certificati solo otto casi in tutta l'Unione europea”.

              

            • Effetti economici

            Secondo l'ufficio studi di Confcommercio i dati Istat di oggi segnalano che il quadro internazionale, già debole, rischia di subire un ulteriore deterioramento per gli effetti della crisi sanitaria. I servizi turistici sono i più colpiti. Confturismo dice che per ora l'effetto sul turismo italiano è significativo, seppure circoscritto. I danni economici per il settore saranno calcolabili in funzione della durata dell'epidemia e del blocco dei flussi turistici cinesi.

               

            Soffre anche il lusso. È presto per dire se e in che misura ci saranno ripercussioni sull’economia italiana, ma tutto questo ha sicuramente peggiorato la percezione del rischio del settore dei manufatti di marca a livello europeo, di cui Italia e Francia rappresentano i principali paesi produttori. Il “travel retail” diminuirà con impatto negativo sul settore. Riflessioni e analisi:

            Il coronavirus colpisce il lusso

            Per colpa del virus il “travel retail” diminuirà con impatto negativo sul settore. Riflessioni e analisi

                

            Cosa sta succedendo in Cina e nel resto del mondo

              

            • I principali voli sospesi

            Il ministero del Turismo e della Cultura di Pechino da lunedì scorso ha bloccato tutti i viaggi organizzati di turisti cinesi verso l'estero.

               

                

            Per timore del contagio, molte compagnie aeree in tutto il mondo stanno riorganizzando i propri piani di volo verso la Cina: Seul ha consigliato ai suoi cittadini di non andarci e molte compagnie sudcoreane hanno interrotto i voli. La British Airways ha sospeso i viaggi con effetto immediato. La compagnia aerea di Hong Kong Cathay Pacific ha deciso di dimezzare i suoi voli verso la Cina continentale “fino a nuovo avviso” e la United Airlines, la più grande compagnia aerea americana che opera in Cina, ha tagliato 24 dei suoi voli fino all'8 febbraio, anche a causa di “un significativo calo della domanda” che rende antieconomico mantenere aperte le rotte. Sospesi anche i voli di Air Canada, dell'indonesiana Lion Air e della finlandese Finnair.

                

            • Effetti economici

            La catena statunitense di caffetterie Starbucks ha chiuso più della metà dei suoi 4.300 negozi in Cina e ha avvertito che la situazione del gigante asiatico avrà un impatto sui suoi conti annuali. “Al momento non possiamo ragionevolmente stimare l'impatto sul business”, ha detto il cfo della compagnia, Patrick Grismer, e ha ricordato che la Cina ha rappresentato circa il 10 per cento dei ricavi globali della società nel primo trimestre dell'anno.

              

            Abbiamo visto con la guerra dei dazi con l’America quanto un rallentamento della seconda potenza economica mondiale influisca sul resto del mondo. Oltre ai morti, e alla paura del contagio, c’è da considerare anche il fattore economico, e quello che politicamente sta succedendo intorno all’emergenza sanitaria.

            Il nuovo coronavirus è anche uno choc economico mondiale

            La Cina non è più quella del 2003, dalla sua tenuta dipende la crescita globale. Prima la guerra commerciale, adesso il contagio

               

            Bufale, errori e complotti. Il peggio del giorno

             

            Mentre il mondo si sforza di produrre kit rapidi di identificazione del virus per la prevenzione ed il contenimento dell’epidemia, gli esperti del governo indiano raccomandano per la profilassi preventiva – assicurando che funziona – preparati omeopatici, erboristici e di medicina ayuverdica.

             

            Pseudoscienza di stato. L'India consiglia l'omeopatia contro il coronavirus

            La nazione firmataria dell’accordo per il controllo delle pandemie globali, allo stesso tempo diffonde credenze che possono aiutare a diffondere l'epidemia

            Lascia il tuo commento

            Condividi le tue opinioni su Il Foglio

            Caratteri rimanenti: 1000

            Commenti all'articolo

            • Giovanni

              17 Marzo 2020 - 11:40

              Pochi giorni fa il ministro della sanità svedese ha pesantemente ironizzato sulla sanità italiana valutandola come scadente e elogiando quella svedese, affermando : "noi siamo più bravi..." Si da il caso che io conosca discretamente la sanità di quel paese e posso assicurare che è forse la più scadente d'Europa: pochi ospedali, medici generalmente poco preparati e poco empatici. Per questo mi permetto qui di scrivere in inglese un messaggio agli svedesi. - The Swedish health system is one of the worst in Europe. Doctors are poorly trained and hospitals are few and often poorly equipped. Strange since Sweden is one of the most industrialized nations on the continent and has a rather small population compared to its territory. I think the defect is in the handle, that is, in the political apparatus. I have heard many Swedes complaining about their healthcare system, which is uncommon given the nature of the Swedes who are usually not inclined to complain. A real shame for this nation.

              Report

              Rispondi

            • M.Parrini

              15 Marzo 2020 - 09:48

              Dati al 14 marzo: positivi al virus ogni 100000 abitanti: 35; morti positivi con patologie pregresse ogni 100000 abitanti: 2,3. Morti positivi senza patologie pregresse: dato inferiore allo 0,00....

              Report

              Rispondi

            • Jean Santilli

              Jean Santilli

              14 Marzo 2020 - 18:20

              Povero virus, quante colpe… Ma a quattro mesi dalla scoperta di un virus in Cina, chi ha negato le attrezzature agli ospedali pubblici per far fronte ad una prevedibile emergenza stagionale? Per tornare sereni, conviene ascoltare la nonna. Racconta “Le favole dello Stregone Coronavirus” su un sito accademico di San Francisco.

              Report

              Rispondi

            • Jean Santilli

              Jean Santilli

              07 Marzo 2020 - 11:17

              Su un bus di Roma, il controllore ha beccato 3 utenti senza biglietto, QUINDI il 3 % degli utenti viaggia senza pagare? Tranquilli, sono molti, molti di più a Roma, e stanno tutti bene. Ma per il virus, conviene dar retta al principale interessato: «Comunicato del Signor Corona, virus.» è pubblicato su un sito accademico di San Francisco.

              Report

              Rispondi

            Mostra più commenti

            Servizi