Alitalilva è pronta a decollare

Andrea Marcenaro

Landini ha chiesto una presenza pubblica a Taranto, il ministro Speranza non l'ha esclusa. Idee fantastiche per fare un tutt'uno con Alitalia

“Noi diciamo inoltre che sarebbe utile un intervento pubblico, che può essere Cassa Depositi e Prestiti, e insomma, per dare maggiore garanzia, chiediamo una presenza pubblica nell’ex Ilva”. E finalmente. Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, non aveva fatto in tempo di comunicare ai mondi del lavoro e dell’impresa la sua brillante proposta di guarigione, che il ministro della Salute Roberto Speranza, prontamente corso al capezzale del malato siderurgico, ne ha voluto rafforzare la terapia: “Non escluderei affatto la nazionalizzazione dell’ex Ilva”. Idee fantastiche. Grazie alle quali la nuova azienda guarita decollerebbe senz’altro verso il cielo. Ma chiamarla, per sicurezza ulteriore, “Alitalilva”?

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.