Ma Salvini avrebbe i requisiti per la cittadinanza?

Andrea Marcenaro

Il leghista fuori dalla grazia di Dio ma è possibile pure che non abbia tutti i torti

Il leghista fuori dalla grazia di Dio e convintissimo che l’immigrato sceso un secolo fa dal barcone, o se non lui suo figlio: “Sì, la cittadinanza italiana un accidente. Uno se la deve meritare, la cittadinanza italiana!”, proprio un generosone non parrebbe, ma è possibile pure che non abbia tutti i torti. Egli dovrebbe per converso considerare, a proposito dei meriti preventivi acquisendi dal richiedente, che se ogni migrante fosse in grado di dimostrare di esser stato tanto laborioso e tanto abile da fottersi 49 milioni di euri, col cacchio che chiedeva la cittadinanza italiana.

 

P.S. Nemico del sovranismo, comunque, non avrebbe fottuto il Parmigiano Reggiano come se il ben di Dio fosse una cazzata da dio Po.

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.