La traduttrice di Zingaretti

Andrea Marcenaro

Altro che Mattarella. Cosa direbbe a Di Maio l'interprete del segretario del Pd

Se invece che calvo portasse un bel ciuffo, se parlasse un inglese pesante e avesse dato il proprio nome a un grattacielo, se nei suoi confronti si avvertisse odore, altro che di diffuso scetticismo, piuttosto di impeachment, e naturalmente poi se avesse al fianco un’interprete capace di sbarrare gli occhi davanti alle cazzate, facile allora sentire il compagno Zingaretti dichiarare ufficialmente a Giggino o’ ’mericano come Pd e Cinque stelle fossero legati già da migliaia di anni.

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.