cerca

Mascherine trendy

Quelle più cool sono di Kristina T sfoggiate da Alessia Marcuzzi. Vanno molto anche i foulard

17 Maggio 2020 alle 06:00

Mascherine trendy

(foto LaPresse)

A Roma si torna a “ballare” per colpa del terremoto e alle cinque del mattino tutti svegli manco fosse mezzogiorno, creando assembramenti condominiali tra euforia (“che bello, si esce!”) e terrore (“c’èr Covidd, ndo’ annamo”?). Se la mascherina non si trova, ci si ingegna con un foulard o si scelgono quelle più cool disegnate da Kristina Ti, già sfoggiate da Alessia Marcuzzi che da oggi si da’ anche al beauty creando “Luce”. Il team dell’ufficio stampa Fosforo festeggia il ritorno in ufficio con quelle colorate; l’organizzatrice di eventi pink addicted Susanna Maurandi preferisce quella con il suo cane Emme e Maria Giulia Mutolo a righe e a fiori per la linea Zia Mame. Sprovvista di guanti usa e getta, Yvonne Sciò rimedia con quelli per i piatti risultando ancora più trendy. Roma non si perde d’animo e riesce a festeggiare i 100 anni di Gianni Rodari al Parco del Colosseo omaggiandolo con un fumetto tratto dalle sue celebri favole al telefono disegnato da Silvio Costa e letto online da Vinicio Marchioni.

 

Le dirette più divertenti sono quelle di Geppi Cucciari e del suo gruppo di “Disagiati”, a cui si aggiungono Caterina Guzzanti (quando il figlio dorme), Saturnino, Costantino della Gherardesca e Melissa Satta, bomba sexy anche se in pigiama e struccata. Bella l’iniziativa #DaiunSegno con cui l’Accademia di San Luca raccoglie fondi per la Protezione Civile e quella degli StarHotels che grazie all’intraprendenza dell’ad Elisabetta Fabri e del suo staff dona 1.000 soggiorni a medici e infermieri impegnati in prima linea. Chiedersi dove siano finiti i cigni di Villa Borghese è obsoleto. La domanda del momento è la seguente: cosa pescano ogni giorno diverse persone nel Tevere? Pantegane? Tempo? Speranza? Macché. Si tratta di un pesce a metà tra una carpa e una trota rivenduto ai cinesi di All you can eat che lo spacciano per sushi. Qualcuno ci aiuti.

Giuseppe Fantasia

È nato a L’Aquila, ma vive a Roma, ha una laurea in Legge, ma ha scelto di fare il giornalista. Scrive per l'HuffPost Italia, Marie Claire ed Elle Decor. Su Il Foglio si occupa delle pagine culturali, scrive di libri, arte e spettacolo e ogni giovedì c'è "Odo Romani far Festa", la sua rubrica da cui viene fuori tutto il meglio (e il peggio) delle feste della Capitale e non solo. GiFantasia su Twitter, @gifantasia, su Instagram

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi