foto LaPresse

Bocciato Rousseau: la democrazia diretta del M5s è una truffa

Claudio Cerasa

Ecco il testo del provvedimento del Garante per la privacy contro la piattaforma online di Casaleggio

Al direttore - Caro Cerasa, ho letto sul Corriere della Sera un'intervista al sottosegretario grillino Stefano Buffagni, quello “presentabile”, e ho letto una frase che mi ha colpito sul ministro Tria: “Certe brutte cose non sono uscite dall’intelligence del M5S”. Mi verrebbe da pensare che forse il giornalista del Corriere ha riportato la frase di Buffagni inserendo un refuso, ma essendo difficile immaginare che il simpatico sottosegretario possa essersi avventurato in ragionamenti sulle “intelligence del M5s” la domanda resta: ma nessuno ha da dire nulla sul fatto che il più presentabile del grillini abbia ammesso che nel M5s esiste una non meglio identificata intelligence pronta a sputtanare gli avversari al momento giusto?

Luca Martini

 

La democrazia italiana oggi è in mano a un partito teleguidato da un'associazione privata foraggiata con soldi pubblici guidata dal capo di una srl privata che ha creato un sistema di democrazia diretta molto particolare: diretta non dal basso ma dall'alto attraverso un sistema che come ha scritto il Garante per la privacy “nonostante le sollecitazioni dell'autorità non ha adottato misure che garantiscano “l’adeguata protezione dei dati personali relativi alle votazioni online”, lasciando “i risultati delle votazioni esposti ad accessi ed elaborazioni di vario tipo (che vanno dalla semplice consultazione a possibili alterazioni o soppressioni, all’estrazione di copie anche offline) in un’ampia finestra temporale, che si estende dall’istante di apertura delle urne fino alla successiva c.d. certificazione dei risultati, senza che sia tenuta traccia delle operazioni compiute”. Quando l'Italia si darà una svegliata di fronte alla truffa grillina?

 

LEGGI IL PROVVEDIMENTO DEL GARANTE PER LA PRIVACY

 

Nei mesi e nei giorni scorsi ci siamo occupati più volte delle “vulnerabilità” della piattaforma Rousseau. Dopo i nostri articoli il Partito democratico ha presentato un'interrogazione parlamentare.

 

 

Di seguito tutto il materiale sul bluff della democrazia diretta secondo la Casaleggio associati.

 

  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.