cerca

Prendere sul serio il folklore

Agli occhi del sovranista medio, Halloween è più o meno quel che era il baseball per Starace, il coltellaccio del globalismo che svuota le zucche dei giovani del ripieno della tradizione

2 Novembre 2019 alle 06:00

Prendere sul serio il folklore

(foto Unsplash)

Fuori le zucche, dentro la Meloni. Bisogna riconoscere che la scaletta di Mario Giordano, oltre alla coerenza ortofrutticola, aveva una sua logica politica. Prima scacciamo l’invasore cucurbitaceo con una mazza tricolore, uguale a quelle con cui i neofascisti minacciano, nei loro cortei, di spaccare altre zucche (certo, son mazze da baseball, sport americano che il regime ribattezzò “palla alla base” e tollerò con autarchica diffidenza). Poi entra in scena la politica che da anni invita Giordano come giullare di corte alle feste di Fratelli d’Italia, il partito che ad Acquasanta Terme il 28 ottobre ha organizzato una cena per celebrare la marcia su Roma tra fasci littori, gagliardetti e altri parafernali. La parola chiave, qui, è folklore. “Un evento folkloristico”, ha scritto il Secolo d’Italia per mettere in ridicolo gli indignati. Del resto, a Predappio, ai necrofili della cripta del Duce avevano appena risposto le “tagliatelle antifasciste” dell’Anpi Folk Fest. E anche Halloween è folklore – ma con una differenza: agli occhi del sovranista medio, è più o meno quel che era il baseball per Starace, il coltellaccio del globalismo che svuota le zucche dei giovani del ripieno della tradizione. Guai a sottovalutare il folklore importato, guai a sopravvalutare il folklore fascista: ecco la loro lezione politica. Io ne suggerisco un’altra: il folklore, in Italia, “non deve essere concepito come una bizzarria, una stranezza o un elemento pittoresco, ma come una cosa che è molto seria e da prendere sul serio” (Gramsci).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Silvius

    04 Novembre 2019 - 12:12

    Propongo a Giordano di tagliare i jeans di tutti quelli che incontra e obbligare questi traditori della tradizione italica ai pantaloni di lana pesante (quella che gratta) con la piega e il risvolto. Rigorosamente marroni o grigio scuro, topo, non antracite. Lui avrà un iPhone o il piccione viaggiatore? Me lo chiedo.

    Report

    Rispondi

  • kriszt49

    02 Novembre 2019 - 18:06

    Nel mio paesino tra le montagne della Costiera Amalfitana, la sera di Halloween, i bambini si danno appuntamento e vanno in giro di casa in casa per i dolcetti-scherzetti. Alcuni si travestono da fantasmi, altri indossano mantelle nere con cappelli neri, altri ancora si truccano solo il viso da far paura. A fine serata si riuniscono in piazzetta davanti alla chiesa e sui muretti dividono il bottino. Poi, con i cestini, tanti a forma di zucca, pieni di caramelle, cioccolatini e merendine tornano a casa. Gli stessi bambini, fra un mese inizieranno a preparare i presepi. Genitori, nonni, e la parrocchia si adeguano. kriszt49

    Report

    Rispondi

  • J.Wrangler

    J.Wrangler

    02 Novembre 2019 - 16:04

    Agli occhi del buonista medio(detti anche mediomen)il folklore è la catena Starace-mazza da baseball-Halloween-Giordano-zucche(quindi "zucconi"):ciò denota l'insipienza e sopratutto la continua faziosità che, è ammessa con la satira ma denota ignoranza proprio di ciò di cui si parla, il folklore. Le origini della attuale Halloween non sono americane ma europee e con la Samhain(fine estate) (1/11 capodanno celtico centinaia di anni prima dell'avvento del cristianesimo) e sincretico con l'avvento di Gregorio IV che evangelizzando l'Irlanda portò la festa di ognissanti da maggio al 1/11. Con la carestia irlandese dell'800 si trasferi pure la festa ((in inglese contrazione in arcaico all hallow(santi)con eve (la notte)da cui halloween)):quindi halloween non è"baseball" ma folklore dalla notte dei tempi.Che poi il"trapianto"in USA sia "scaduto" a business è una consuetudine.Curiosità:i celti usavano grandi rape rosse per raffigurare le"teste",ripiegarono sulle zucche più numerose in USA.

    Report

    Rispondi

Servizi