cerca

Illusione Crimea. Quella del “trionfo di Putin” nel 2014 è diversa da quella reale di oggi

La transizione è fallita. Cinque anni dopo l’annessione l’economia va a rotoli e c’è chi tiene il passaporto ucraino in tasca

4 Settembre 2019 alle 06:00

Illusione Crimea. Quella del “trionfo di Putin” nel 2014 è diversa da quella reale di oggi

Automobilisti sfilano con le loro auto decorate da bandiere per celebrare il quinto anniversario dell'annessione della Crimea alla Russia. Sebastopoli il 16 marzo 2019

Roma. Ci sono due Crimee, quella a est del ponte che collega la penisola a Krasnodar e quella a ovest. Quella immaginata e quella vera. Quando il 16 marzo del 2014 la Russia, con un referendum illegale, decise di annettere la penisola che fino a quel momento era stata Ucraina, ci si soffermò molto sull’improvviso aumento della popolarità di Putin. In quel periodo i sondaggi lo davano all’82 per cento, tanto che gli analisti parlavano di un “effetto Crimea”. Ci...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Micol Flammini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi