cerca

Non sono i rubli, è il controllo dei russi quello che preoccupa l’Ue

“La domanda è se possiamo ancora fidarci dell’Italia”, ci dice un diplomatico europeo. I precedenti e l’intelligence

12 Luglio 2019 alle 06:17

Non sono i rubli, è il controllo dei russi quello che preoccupa l’Ue

Vladimir Putin (Foto LaPresse)

Bruxelles. “Mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di vodka di finanziamento dalla Russia”, ha detto Matteo Salvini per difendersi dal Metropolgate. Le registrazioni pubblicate mercoledì da BuzzFeed non mostrano alcuna prova di finanziamenti russi alla Lega o ad altre organizzazioni vicine, come l’associazione culturale Lombardia-Russia di Gianluca Savoini. Ma i rubli sono l’ultimo dei problemi che hanno davanti l’Italia, l’Unione europea e la Nato in questo nuovo scandalo che dimostra la capacità del Cremlino di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Carretta

Corrispondente a Bruxelles per Radio Radicale. Da nove anni copre le istituzioni europee e altri eventi internazionali e cura una rassegna della stampa internazionale. Dal 2004 collabora regolarmente con il Foglio, scrivendo di Europa, Nato, relazioni transatlantiche, politica francese e Belgio. E' stato militante radicale, assistente al Parlamento europeo e tesoriere di Non c'è Pace senza Giustizia. Dopo un decennio a contatto con le istituzioni europee, il suo euro-entusiasmo si è trasformato in euro-realismo: l'Europa è quello che è, ma se non ci fosse bisognerebbe inventarla. Così anche per i radicali.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    12 Luglio 2019 - 14:02

    Induvelè la notizia .Il maneggio delle alleanze e disalleanze va avanti da secoli.

    Report

    Rispondi

  • Skybolt

    12 Luglio 2019 - 13:01

    Come no, con Schroeder nel board di Gazprom, la Germania che blocca e sterilizza l'inchiesta della UE sulle pratiche scorrette sempre di Gazprom a sfavore degli eurpei dell'est e a favore, che caso, della Germania, lo vediamo tutti i giorni come la UE è preoccupata del controllo della Russia.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    12 Luglio 2019 - 12:12

    Grave sì, seria mai, comunque non per i rubli, neppure per le relazioni ne’ per le interferenze. Che le cose stiano come sembrano, o che nulla sia come appaia, il pericolo vero è la cialtroneria generalizzata dei protagonisti indigeni. Ma neanche in un film con Franco e Ciccio.

    Report

    Rispondi

Servizi