La fuga dalla realtà ci sbancherà

Ocse, Inps, Ania. Lavoro ma non solo. Avvertimenti a un governo sordo

4 Luglio 2018 alle 21:14

Immigrazione e disoccupazione, così Lega e M5s si sono spartiti l'Italia

Luigi Di Maio e Matteo Salvini (fotomontaggio Enrico Cicchetti)

“Il forte rialzo dello spread mette a rischio le polizze di 20 milioni di clienti, oltre ai conti delle compagnie che investono 300 miliardi in titoli di stato sostenendo il debito pubblico italiano”: l’allarme sul differenziale Btp-Bund, che fin da quando sono filtrate le bozze del contatto di governo gialloverde è in pratica raddoppiato, non viene stavolta dall’odiata Bruxelles ma da Maria Bianca Farina, presidente dell’Ania, l’associazione delle imprese assicuratrici. Un ambiente fuori dai giri della politica ma che rappresenta...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lucafum

    04 Luglio 2018 - 23:11

    il tutto sembra partire dall'impulso storico del 1968; l'immaginazione è infine arrivata al potere, il popolo ha trinofato, le risate sono un'arma di distruzione più potente della correttissima indignazione. Ma, arrivato all''estremo sinistro dell'arco di circonferenza, il moto pendolare inevitabilmente inizia il ritorno verso l'altro estremo, il destro, Quindi, dato che il Periodo della storia in Italia è di 50 anni e la lunghezza del filo è pari al debito pubblico (2.311,7 miliardi di anni luce), calcolare il decremento della massa del M5S e l'incremento di quella della Lega entro il pendolo, per unità di tempo.

    Report

    Rispondi

Servizi