cerca

Il surreale furto di "America", il cesso d'oro di Maurizio Cattelan

L'iconico water da 18 carati è stato rubato un paio di notti fa. Ma dietro potrebbe esserci un'abile strategia comunicativa per promuovere la nuova mostra dell'artista padovano nell'Oxforshire

17 Settembre 2019 alle 11:19

Il surreale furto di America, il cesso d'oro di Maurizio Cattelan

(screenshot da YouTube)

Blenheim Palace (Oxfordshire) - “Il furto di “America”? Vorrei che fosse uno scherzo, ma il crimine è talmente serio anche se un po’ surreale visto che l’oggetto del furto è un water”. A pochi giorni dalla scomparsa di una delle sue opere d’arte più iconiche, un cesso d’oro in diciotto carati, Maurizio Cattelan dice finalmente la sua su un furto divenuto quasi più famoso di lui. In molti hanno dubitato sulla veridicità dello stesso, noi per primi, una maniera sicuramente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuseppe Fantasia

È nato a L’Aquila, ma vive a Roma, ha una laurea in Legge, ma ha scelto di fare il giornalista. Scrive per l'HuffPost Italia, Marie Claire ed Elle Decor. Su Il Foglio si occupa delle pagine culturali, scrive di libri, arte e spettacolo e ogni giovedì c'è "Odo Romani far Festa", la sua rubrica da cui viene fuori tutto il meglio (e il peggio) delle feste della Capitale e non solo. GiFantasia su Twitter, @gifantasia, su Instagram

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    17 Settembre 2019 - 22:10

    M'immagino la disperazione della critica mondiale per la perdita dell'opera se i ladri fondessero l'opera per recuperarne l'oro.

    Report

    Rispondi

Servizi