cerca

Grillo pro vax? L'abiura del comico sulla scienza

Insieme a Renzi il comico firma un appello e promette di non "sostenere o tollerare" mai più nessuna forma di pseudoscienza. Breve rassegna delle sue più celebri bufale

10 Gennaio 2019 alle 13:29

Grillo pro vax? L'abiura del comico sulla scienza

Foto LaPresse

Beppe Grillo nega Beppe Grillo. E questa è una buona notizia. Il comico genovese e padre morale del M5s ha deciso di impegnarsi a non dire più bugie sulla scienza, dopo anni trascorsi in direzione completamente opposta, e ha firmato un appello proposto dal mondo scientifico e pubblicato da Roberto Burioni sul suo sito web. Lo scrivono su Twitter lo stesso Grillo e Burioni, aggiungendo che a sottoscrivere il patto si è impegnato anche l'ex premier Matteo Renzi. 

    

  

  

I tic antiscientifici del M5s sono ormai una tradizione consolidata che ha le sue radici proprio negli spettacoli del comico, che hanno spesso portato sul palco accuse agli scienziati, informazioni false sul cancro e sulla medicina in generale. In un'occasione Grillo ha persino detto che "l'Aids è la più grande bufala del secolo”. Luciano Capone ha raccolto in questo vecchio articolo con tutte le bufale scientifiche del comico. 

  

L'appello che oggi porta la firma di Grillo è questo. La versione completa si può leggere sul sito di Roberto Burioni

 

1) Tutte le forze politiche italiane s’impegnano a sostenere la Scienza come valore universale di progresso dell’umanità, che non ha alcun colore politico, e che ha lo scopo di aumentare la conoscenza umana e migliorare la qualità di vita dei nostri simili.

2) Nessuna forza politica italiana si presta a sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica come il negazionismo dell’AIDS, l’anti-vaccinismo, le terapie non basate sulle prove scientifiche, ecc…

3) Tutte le forze politiche italiane s’impegnano a governare e legiferare in modo tale da fermare l’operato di quegli pseudoscienziati, che, con affermazioni non-dimostrate e allarmiste, creano paure ingiustificate tra la popolazione nei confronti di presidi terapeutici validati dall’evidenza scientifica e medica.

4) Tutte le forze politiche italiane s’impegnano a implementare programmi capillari d’informazione sulla Scienza per la popolazione, a partire dalla scuola dell’obbligo, e coinvolgendo media, divulgatori, comunicatori, e ogni categoria di professionisti della ricerca e della sanità.

5) Tutte le forze politiche italiane s’impegnano affinché si assicurino alla Scienza adeguati finanziamenti pubblici, a partire da un immediato raddoppio dei fondi ministeriali per la ricerca biomedica di base.

      

Per non dimenticare tutte le fake news degli ultimi anni sulla scienza, le battaglie contro l'obbligatorietà dei vaccini e la sperimentazione animale, le teorie del complotto contro l'industria farmaceutica e alcuni strumenti di diagnosi, ecco una breve rassegna. 

   

Vaccinarsi dalle balle grilline

Il New York Times fa a pezzi il M5s sui vaccini, Beppe Grillo si difende e moltiplica le bufale

La tv e l’epopea populista

Come le reti televisive si sono impegnate fino allo spasimo per portare al governo Lega e Cinque stelle

Il M5s Lazio propone la sua legge no vax

Stop a ogni obbligo, vaccinazioni personalizzate, periodi di "quarantena" per i bambini vaccinati e prevenzione basata sulla "nutrizione preventiva". L'assurda proposta firmata Barillari e Lombardi

Anche il Nyt smonta le bufale di Grillo sui vaccini

Un editoriale del quotidiano americano ricorda i numeri inoppugnabili contro cui si scagliano le teorie complottarde e antiscientifiche del M5s. Il leader pentastellato replica: "Nessuna campagna anti-vax"

Gli "esami inutili" non sono inutili. L'ultima capriola di Grillo

Il piano del ministro della Salute Beatrice Lorenzin è stato attaccato duramente dal M5s. Ma proprio il comico per anni aveva sostenuto la "pericolosità" di esami, screening e diagnosi precoci.

"C'è del metodo in questa follia". Tutte le bufale scientifiche di Grillo

Pochi giorni fa Beppe Grillo ha attaccato l’oncologo Umberto Veronesi dicendo che “pubblicizza in tv le mammografie così ha le sovvenzioni per il suo istituto”.

Curatori fallimentari

Ultima la polemica sui vaccini. L’intramontabile partito di chi alla scienza preferisce la stregoneria

La politica del complotto

Big Pharma, JP Morgan, Bilderberg, l’olio di palma, i frigoriferi, la trattativa, i vaccini. All’origine del grillismo, più che la post verità, c’è il complottismo. Come funziona la prevalenza del capro espiatorio sulle ideologie di governo

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • vinci61

    10 Gennaio 2019 - 16:20

    Matto da legare.

    Report

    Rispondi

  • fiorevalter

    10 Gennaio 2019 - 14:18

    anche se un minimo di prudenza è d'obbligo (e magari anche più di un minimo) il fatto che il più noto propagandista di bufale antiscientifiche firmi un appello di Burioni, "piddino" e vaccinista, lo considero un segnale positivo anche perché non bisogna dimenticare che la tematica antiscientifica rientra pienamente nella politica e nella propaganda populista/sovranista (non dimentichiamo le posizioni antiscientifiche di Trump ad esempio). Che sia un colpo di teatro o un segnale di trasformazione e maturazione di questa formazione credo sia troppo presto per dirlo ...staremo a vedere

    Report

    Rispondi

Servizi