Le profonde fondamenta da opporre al distance learning

Camillo Langone

Bisogna cogliere l’occasione per smetterla con Deleuze e Derrida e con gli altri decostruttori della French Theory. Oggi servono ricostruttori: si riprendano in mano Tommaso-Vico-Croce-Del Noce

Fare le vacanze in Italia? Giusto, per scoprire le bellezze nascoste del Bel Paese. Ma anche studiare in Italia e dell’Italia, per scoprire il pensiero dimenticato dei nostri grandi filosofi. Il virus ha assestato un duro colpo all’Erasmus, che ora prova a riciclarsi con sgorbi anglodidattici quali il “distance learning”. Bisogna invece cogliere l’occasione per smetterla con Deleuze e Derrida e con gli altri decostruttori della French Theory (Foucault, per dire, è uno dei padri nobili dell’antivaccinismo). Oggi servono ricostruttori, servono solidi mattoni, fondamenta profonde: si riprendano in mano Tommaso-Vico-Croce-Del Noce.

  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).