Il dilemma del rubrichista

Adriano Sofri

Dopo 23 anni ti viene la voglia di ripubblicare vecchi pezzi senza dirlo, tanto il mondo cambia ma non tanto, e i lettori sono affezionati ma non tantissimo. Oggi mi festeggio così

Allora, ieri Michele Serra si congratulava con Presta e Dose che da venticinque anni vanno avanti bene col Ruggito del coniglio, accennando modestamente all’Amaca che, con minor dispendio di energie, va avanti da più tempo ancora. Con ancor minore, e qualche affanno, la Piccola posta va avanti da ventitré, e scommetto che a ogni rubrichista inveterato sia venuta almeno cinquanta volte la voglia di ripubblicare senza dirlo gli stessi pezzi di vent’anni prima, tanto il mondo cambia, ma non tanto, e i lettori sono affezionati, ma non tantissimo. Comunque, con tanti auguri a Guido Vitiello che ha cominciato da tre giorni, e avrà tutto un patrimonio fresco da smaltire, oggi mi festeggio un po’ anch’io, così.

Di più su questi argomenti: