La bufala più antica della storia di Wikipedia

Adriano Sofri

Gruppi dell'estrema destra polacca provano a minimizzare l'Olocausto con l'aiuto dell'enciclopedia più letta al mondo

Ieri ho letto sul Post, che riprendeva Haaretz, la storia della montatura nazionalista polacca sul campo di sterminio di polacchi cattolici a Varsavia: tesa a mobilitare Wikipedia per sostenere che i nazisti avevano sterminato molti meno ebrei in Polonia e molti più Veri Polacchi. Meno Olocausto, più Polocausto – dicono davvero così. Mi è venuto in mente il signor Goldkorn, il babbo di Wlodek, personaggio primario de “L’Asino del Messia”. Mi piace il babbo di Wlodek, perché era miscredente, anche se, pensa Wlodek, nel cuor suo Dio non era mai morto. Il babbo di Wlodek era sempre in giacca e cravatta. Mi piace che si fosse innamorato della sua donna a vent’anni, quando erano tutti e due comunisti, e si restarono fedeli, se non al comunismo, alle storie delle loro vite. Mi piace che anche a distanza di tanto tempo il babbo di Wlodek quando andava in un aeroporto si dirigesse senza volere dove c’era la scritta: VARSAVIA.

Di più su questi argomenti: