cerca

Altro che Russia, nei Balcani c’è l’opa della Cina. Il caso Montenegro

Gli investimenti di Pechino mettono a rischio l'allargamento a est dell'Unione europea

13 Aprile 2019 alle 06:00

Altro che Russia, nei Balcani c’è l’opa della Cina. Il caso Montenegro

Un incontro sulla cooperazione tra l'Unione europea e i paesi dei Balcani occidentali. Nella foto i ministri degli Esteri dei paesi con alcuni rappresentati dell'Ue (Foto LaPresse)

Roma. C’è un’autostrada in costruzione in Montenegro che è un sogno antico, un progetto nato già quando la piccola nazione era Yugoslavia. La strada dovrebbe collegare il porto di Bar a Belgrado, per realizzarla bisogna scavare le montagne e il Montenegro non ha mai avuto denaro sufficiente per farlo. Fino a quando non è intervenuta la Cina a finanziare grandi infrastrutture. Il governo montenegrino si è indebitato con Pechino per circa 1,3 miliardi di euro, cifra che ha fatto aumentare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Micol Flammini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi