L’Italia non è un punto nascite

Chiuderà un quinto dei reparti di maternità. Ci siamo storditi di diritti

12 Aprile 2018 alle 06:08

L’Italia non è un punto nascite

Nella generazione di un bambino possono essere implicate cinque persone: coppia committente, donatore di sperma, donatrice di ovocita, madre surrogata

Un quinto dei punti nascita che eseguono meno di cinquecento parti all’anno è destinato a chiudere in Italia. Non sarebbero in grado di “garantire la sicurezza”, visto che la qualità di un punto nascita si misura dal numero di parti che registra. Il 37 per cento di questi avviati alla chiusura si trova al nord, il 20 per cento al centro e il 43 per cento al sud. Dietro questi numeri c’è il disastro demografico di un paese che, per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi