cerca

Il complottismo permanente

La via italiana: dalla campagna elettorale al governo, senza alcuna abiura. Anzi, sembra contagiare anche chi, come la Lega, non ne avrebbe bisogno. Metodi, strategie e tutto sommato scarse azioni

5 Agosto 2018 alle 06:15

Il complottismo permanente

Marcello Foa (foto Imagoeconomica)

Il complottismo che va al governo normalmente smette di parlare di complotti. L’esempio più ravvicinato, e ovviamente bestia nera dei complottisti nostrani, è quello di Alexis Tsipras e del suo decorso, del tutto classico se letto in comparazione con precedenti esperienze storiche. Prima accuse e minacce contro chi veniva additato come organizzatore delle trame antigreche e delle manovra occulte per imporre le regole europee e più specificamente quelle della Troika, e con un tale programma politico si vincono le elezioni...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    05 Agosto 2018 - 08:08

    Le accuse di complottismo non sono una novità dalle nostre parti. Basti pensare a tutte le stragi su cui, a parere di molti e soprattutto della maggioranza dei media, non si e’ ancora fatta piena luce dopo molti decenni di indagini e pubblici processi. Per non parlare delle reiterate iniziative della magistratura volte a dimostrare che siamo stati per decenni governati da chi complottava con la malavita organizzata. E per tacere del perenne complotto dei cosiddetti poteri forti, una sorta di Spectre in servizio permanente che complotta contro il popolo.

    Report

    Rispondi

Servizi