cerca

La guerra della Cina contro il virus e la verità   

Laboratori chiusi, medici silenziati, professori arrestati, social network censurati e attacchi ai “nemici del popolo”. Così il Partito comunista ha messo in pericolo la salute internazionale e ora usa l’epidemia per fare propaganda

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

9 Marzo 2020 alle 09:32

La guerra della Cina contro il virus e la verità   

Foto LaPresse

Duemilaventi. La Cina combatte il Coronavirus”. E’ il titolo del libro appena pubblicato dal Partito comunista cinese per celebrare la vittoria sull’epidemia e su come “il compagno Xi Jinping si è preso cura del popolo”. Fa parte della sua impressionante macchina della propaganda. Il ministero degli Affari esteri cinese in conferenza stampa intanto dichiarava che è una diffamazione parlare di “virus cinese” e che la sua origine è “ignota”. Origine ignota… Il regime ha arruolato anche il dottor Zhong Nanshan,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • ayler

    09 Marzo 2020 - 17:37

    Epidemie ce ne saranno ancora, da qualsiasi parte provengano. Loro hanno dimostrato di saperla fronteggiare e sono sicuro che la loro economia riprenderà alla grande. Vedremo cosa succederà in occidente.

    Report

    Rispondi

  • branzanti

    09 Marzo 2020 - 17:33

    Quando emergeranno i danni prodotti dagli Usa, i cinesi li giudicheremo lungimiranti e trasparenti.

    Report

    Rispondi

  • Carlo6

    09 Marzo 2020 - 14:02

    Hanno rotto. O si adeguano al mondo occidentale o fuori. Questo significa non rinunciare a nessuna cultura e identità ma adeguarsi a norme igieniche non più ammissibili in un mondo globalizzato. Sono tre i virus che arrivano da lì e dire che sono autoctoni nostri lo devono dimostrare. Una prossima volta non dovrà esserci. O si adeguano o fuori. E questo vale anche in economia.

    Report

    Rispondi

    • veronikarussu

      11 Marzo 2020 - 07:53

      E una cosa inutile che ci scaldiamo così, questo virus qualcuno a guadagnato,cinesi sono ubbidienti e si salveranno prima di noi anche se sono in tante ,la lora economia andava troppo forte, e non ci stava bene a nessuno, doveva bloccarla, ma problema che loro si riprendano in fretta vediamo noi ... Comunque tutto politica basta essere razzisti

      Report

      Rispondi

    • ayler

      09 Marzo 2020 - 17:57

      È più probabile che i cinesi calcino fuori noi.

      Report

      Rispondi

    • ayler

      09 Marzo 2020 - 17:41

      Ho l'impressione che lei non conosca la Cina. Cerchi di parlare con qualche imprenditore italiano che ha contatti con quel paese e si faccia raccontare.

      Report

      Rispondi

    • ayler

      09 Marzo 2020 - 17:35

      Povero illuso

      Report

      Rispondi

    • Skybolt

      09 Marzo 2020 - 16:24

      Ma se hanno "comprato" persino il capo dei servizi segreti e il maggiore quotidiano economico italiani? Nonchè probabilmente hanno contribuito a far nascere il partito ancora di maggioranza relativa e al governo con dicasteri chiave. Potrei continuare, per esempio chiedendo di andare a controllare da dove vengono coloro i quali hanno portato Alibaba in Italia.Uno di questi si è fatto eleggere in parlamento e ora fa numero per il rignanese.

      Report

      Rispondi

      • Ferny55

        09 Marzo 2020 - 16:43

        Darei un'occhiata anche nelle nostre Università. Sarei curioso di conoscere quali hanno ricevuto finanziamenti, le cifre e quali sono i progetti finanziati.

        Report

        Rispondi

        • guido.valota

          09 Marzo 2020 - 20:21

          E chiederei a Beppe Grillo di raccontarci cortesemente per quale ragione il comune cittadino Grillo Giuseppe detto Beppe entra più volte nello stesso giorno nell’Ambasciata cinese uscendone qualche ora dopo sulle proprie gambe - cioè non trascinato per il bavero dalla sorveglianza come giustamente accadrebbe ad altri cittadini comuni che vi si intrufolassero. O meglio, glielo farei chiedere dai servizi.

          Report

          Rispondi

Servizi