cerca

Il contagio antisemita nelle sinistre

L’ostilità per gli ebrei di Corbyn e Mélenchon attecchirà tra i dems americani?

13 Gennaio 2019 alle 06:00

Il contagio antisemita nelle sinistre

Francia, svastiche nel cimitero ebraico di Herrlisheim

Pubblichiamo il primo articolo di una serie sulla sinistra occidentale scritta dall’intellettuale americano Paul Berman e originariamente pubblicata su Tablet magazine.         All’inizio della primavera dello scorso anno, nel Regno Unito è scoppiata una disputa rabbiosa tra le principali organizzazioni ebraiche del paese e il leader della sinistra radicale, attualmente a capo del Labour, Jeremy Corbyn; un paio di giorni dopo, è scoppiata una disputa simile in Francia tra l’organizzazione ebraica francese e l’omologo di Corbyn nella...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    14 Gennaio 2019 - 12:12

    l'antisemitismo in occidente è latente a volte esplicito a volte anche a livello di organismi internazionali e i boicottaggi e ogni volta scoprirlo è scoprire l'acqua calda. In Francia ogni anno ci sono circa 400 atti vandalici contro cimiteri ebraici. L'Italia ha sempre strizzato l'occhio al terrorismo palestinese . L'abbraccio di Craxi ail più spietato terrorista del secolo scorso,Arafat. Che io ricordi in Italia l'unico giornale che dalla nascita ha preso nettissima posizione prò Israele è è stato il Foglio. In Europa durante la occupazione nazisti in molti paesi la persecuzione verso gli ebrei non era disapprovata del tutto, per es in Polonia. E poi il secolo scorso i russi si divertivano con i famosi progroom.Hoollywood negli anni '50 mostrò l'antisemitismo in America con un film protagonista Gregory Peck. alleluja.

    Report

    Rispondi

  • ancian99

    13 Gennaio 2019 - 22:10

    Ciò che si rileva da questo importante saggio è la confusione di idee che contraddistingue le politiche europee o transatlantiche. Manca la memoria storica in ogni leader e non è permesso farsi promotori di campagne antisemite che ricordano, con i soliti, scandalosi simboli e le iperboli del fanatismo, l'orrore, il male assoluto dello sterminio di 6 milioni di ebrei. Ciò non va dimenticato e non è possibile fare dell'antisionismo una bandiera. Occorre analizzare le cause storiche del conflitto arabo-israeliano.Provare solidarietà per le vittime palestinesi di questo conflitto significa anche riprendere il dialogo diplomatico, senza alcuna simpatia per organizzazioni terroriste, ma con obiettiva volontà di cercare la pace.

    Report

    Rispondi

Servizi