cerca

Il manifesto del presidente di Assolombarda (con appello alla classe dirigente sonnambula)

Bilancio di un anno perduto per la crescita, tra errori e miopie di un governo litigioso che ha puntato solo su riforme recessive dimenticandosi del futuro. Il populismo è un virus letale ed è ora di sfidarlo con nuove idee

29 Luglio 2019 alle 10:57

 Il manifesto del presidente di Assolombarda (con appello alla classe dirigente sonnambula)

Carlo Bonomi, Presidente Assolombarda (foto LaPresse)

Un anno perduto, per la crescita italiana. Non è il caso di fare giri di parole. A luglio ormai inoltrato di questo 2019, si può e si deve usare questa espressione senza timore di apparire inutilmente polemici. Semplicemente e purtroppo: è un dato di fatto. L’ultimo bollettino della Banca d’Italia stima anche per il secondo trimestre una crescita praticamente in stagnazione. Il che significa cinque trimestri successivi che ci hanno riportato verso tassi annuali di andamento del pil misurabili in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    29 Luglio 2019 - 15:03

    Al direttore - Parole e spunti di ottimo buon senso, quelli di Carlo Bonomi. Il baco italico è che i due terzi del corpo elettorale, giovani inclusi, preferiscono più essere “assistiti”, che aiutati e stimolati ad impegnarsi: la concorrenza è un rischio. Il restante terzo è disunito e confuso, sonnambulo, stretto tra l’ideologia dell’avversione atavica all'impresa privata e una burocrazia che vive di feudi monopolistici. Tutta la cultura della pubblica amministrazione, complici la politica e i sindacati, s’è sviluppata sul mito del “posto sicuro e a vita”. I "tutelati" ringraziano e passano badge a gogò. La pubblica opinione non ha mai accettato che un’azienda decotta, non capace di auto sostenersi, fosse pubblica o privata, potesse fallire e chiudere. La nostra perenne bassa competitività nasce da lì. Diciamo conseguenza di un populismo collettivo? Erro?

    Report

    Rispondi

    • vivaviva

      vivaviva

      29 Luglio 2019 - 16:04

      no,non sbagi ma siamo in pochi

      Report

      Rispondi

  • valentinab

    29 Luglio 2019 - 14:02

    Come ho scritto altre volte, il mondo imprenditoriale avrebbe dovuto dire con forza che i governi Renzi/Gentiloni avevano fatto un ottimo lavoro. Ma hanno preferito tacere e, molti immagino, votare Lega.

    Report

    Rispondi

    • CohleandHart

      29 Luglio 2019 - 16:04

      beh ma non é vero. come si legge bene dal 2008 ad oggi TUTTI i governi hanno fatto più debito, governando in DEFICIT. ora questo governo in più ha bloccato il paese. ma per il resto anche prima nessuno ha ridotto la spese, il perimetro dello stato e de pubblico, aumentato la concorrenza. hanno fatto meglio solo in politica estera (anche se la mogherini non é che ha lasciato il segno)

      Report

      Rispondi

    • vivaviva

      vivaviva

      29 Luglio 2019 - 16:04

      purtroppo è cosi',ma la pagheranno cara

      Report

      Rispondi

Servizi