L'interruzione dello spegnimento Ilva e l'irruzione della polizia in un'università a Hong Kong

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni
 

DALL'ITALIA

Arcelormittal interrompe lo spegnimento degli impianti Ilva. Arcelor ha seguito l’invito del giudice del tribunale di Milano, Claudio Marangoni, di non spegnere gli altiforni prima della sentenza sulla richiesta di recesso della multinazionale alla quale i commissari hanno fatto ricorso. Il tribunale deciderà il 4 dicembre, giorno in cui Arcelor dovrebbe lasciare Taranto.


 

Piazza Grande si riempie contro Salvini. Dopo piazza Maggiore, anche a Modena migliaia persone si sono incontrate per protestare l’arrivo del leader leghista in città.


Silvia Romano è tenuta sotto sequestro da un gruppo islamista in Somalia. E’ quanto emerge dalle indagini della procura di Roma e del Ros.

 


Ilaria Cucchi annuncia querela a Salvini dopo i suoi commenti alla sentenza sulla morte del fratello Stefano.


Borsa di Milano. Ftse-Mib -0,52 per cento. Differenziale Btp-Bund a 163 punti. L’euro chiude stabile a 1,10 sul dollaro.

 


 

DAL MONDO 

 

A Hong Kong la polizia ha tentato di assediare un’universita’ in cui centinaia di manifestanti si erano barricati. La polizia ha chiuso le uscite del Politecnico, dove sono scoppiati incendi. Il preside dell’università ha negoziato un cessate il fuoco, ma la polizia ha continuato a lanciare lacrimogeni.

 


 

Donald Trump potrebbe testimoniare nell’indagine sull’impeachment. Nancy Pelosi, speaker della Camera, avrebbe invitato il presidente a comparire.

 


 

 Olivér Várhelyi è stato confermato dal Parlamento Ue. Il commissario ungherese è stato designato per l’Allargamento.


 

La Russia ha restituito tre navi ucraine sequestrate nel 2018 nello stretto di Kerch. 

 


HP ha rifiutato l’offerta di Xerox di 33,5 miliardi di dollari. Per l’azienda di computer l’offerta di acquisto era insufficiente. 


 

Gli insediamenti israeliani non sono più illegali per gli Stati Uniti. Lo ha annunciato il segretario di stato, Mike Pompeo.