cerca

Il dramma di una chiesa disinteressata alla difesa dell’identità europea

Una chiesa che mette da parte la funzione profetica è un guaio per il cattolicesimo e l’Europa. Chi trasforma in nemico la globalizzazione trasforma in nemico la cultura liberale. Un libro e un j’accuse

13 Maggio 2019 alle 08:24

Il dramma di una chiesa disinteressata alla difesa dell’identità europea

Roma, turisti in Chiesa a Santa Maria degli Angeli (foto LaPresse)

Sergio Belardinelli è un coraggioso professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Bologna e qualche settimana fa ha dato alle stampe con Angelo Panebianco un libro delizioso e ambizioso con il quale ha provato a mettere a fuoco quello che oggi, a prescindere dall’appuntamento elettorale del 26 maggio, è il tema dei temi: le ragioni e le radici dell’assedio all’Europa. Il libro, edito dal Mulino, si chiama “All’alba di un nuovo mondo” e tra i tanti spunti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    13 Maggio 2019 - 15:03

    Caro direttore - “La cultura dell’Europa, disse Benedetto XVI il 22 settembre 2011 in un famoso discorso tenuto al Parlamento tedesco, è nata dall’incontro tra Gerusalemme, Atene e Roma, ovvero dall'incontro tra la fede in Dio di Israele, la ragione filosofica dei Greci e il pensiero giuridico di Roma.” La cultura laica dell’Europa non ha mai fatta sua quella Trinità. Fu esclusa anche dalla bozza della Costituzione europea. La Fede, lasciamo perdere quella credulità che induceva a comprare indulgenze, s’è trasformata in “fede temporale e politica” Brutto passaggio. Tempus laborabit.

    Report

    Rispondi

    • Skybolt

      14 Maggio 2019 - 11:11

      Vero, ma qui il problema è che la chiesa fa finta di non conoscere le proprie radici. Seguendo il suo discorso, sradicare dall'identità europea il cristianesimo (Gerusalemme) è impossibile, ma sradicare, come pretendono i bergoglisti (ormai c'è un ismo anche per quello) dall'identità della chiesa Atene e Roma è pura follia (non è un caso che nella storia i propugnatori di questo programma siano stati i gesuiti, prima in Paraguay e poi in Cina, nonostante si fossero presentati come matematici euclidei... oggi Euclide fa schifo alla teologia dominante).

      Report

      Rispondi

    • Skybolt

      13 Maggio 2019 - 19:07

      Vero, ma qui il problema è che la chiesa fa finta di non conoscere le proprie radici. Seguendo il suo discorso, sradicare dall'identità europea il cristianesimo (Gerusalemme) è impossibile, ma sradicare, come pretendono i bergoglisti (ormai c'è un ismo anche per quello) dall'identità della chiesa Atene e Roma è pura follia (non è un caso che nella storia i propugnatori di questo programma siano stati i gesuiti, prima in Paraguay e poi in Cina, nonostante si fossero presentati come matematici euclidei... oggi Euclide fa schifo alla teologia dominante).

      Report

      Rispondi

      • cchiaruttini

        14 Maggio 2019 - 15:03

        L'essenza del Cristianesimo sta nel Vangelo, che non e' ne' greco, ne' latino, ma e' profondamente innestato nella tradizione profetica di Israele. Il vento della storia ha poi portato il cristianesimo maggioritario a prendere forma nel mondo pagano, mentre allo stesso tempo l'originale giudeo-cristianesimo veniva emarginato fino a scomparire. Com'e' avvenuto con il mondo classico greco-romano, nulla vieta che il cristianesimo prenda la forma cinese, amerinda o di qualunque altra cultura.

        Report

        Rispondi

  • verypeoplista

    verypeoplista

    13 Maggio 2019 - 10:10

    Che immane distanza tra l'attuale Vaticano e "Assisi" in contrappasso tra la contiguità di vision tra lo stesso Vaticano e il sud America di 40-50 anni fa: il tempo vaticano si è fermato a "Evita". "Benedetto uomo" è un altra vision; avrebbe favorito una transizione europea in linea con i tempi e le sfide che attendono anche religiose (o per meglio dire antroporeligiose) .

    Report

    Rispondi

Servizi