cerca

La nuova Metropolis

Turismo, bohème, ricchezza, amenità e servizi. Ma le città globali sono rimaste a corto di bambini

16 Settembre 2019 alle 11:41

La nuova Metropolis

Inaugurazione del parco giochi inclusivo di Villa Finzi a Milano (foto LaPresse)

In “Metropolis”, il film-leggenda di Fritz Lang, siamo nell’anno Duemila e la società è divisa in due classi. Gli esseri superiori, indolenti e lascivi, sono materialmente separati dal lavoratori che vivono nelle viscere della terra e che si occupano di produzione e servizi. L’Onu ci informa che entro una generazione, il 70 per cento della popolazione mondiale vivrà nelle grandi città. Anche in occidente è l’epoca d’oro delle metropoli, dove il potere e la ricchezza sono massicciamente concentrate e la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi