Questa volta Ida Magli ha torto

Camillo Langone

Ho ripreso in mano “Figli dell’uomo”, l’ultimo libro scritto dall'antropologa, e vi ho letto: “La storia ce lo dice a gran voce: ai maschi le donne non piacciono". E però vedendo il nuovo video di Dua Lipa non sono così d'accordo

Ida Magli, sentivo un enorme bisogno della tua libertà intellettuale (per quanto lo cerchi non riesco a trovare un tuo erede) e allora ho ripreso in mano “Figli dell’uomo”, l’ultimo libro che hai scritto. Vi ho letto: “La storia ce lo dice a gran voce: ai maschi le donne non piacciono. Le donne lo sanno, l’hanno sempre saputo. Tutto quello cui sono state e si sono assoggettate – infibulazione, deformazione dei piedi, busti strettissimi, diete disperate, tacchi altissimi – doveva servire a piacere ai maschi, maschi cui invece piace il corpo di ragazzini ancora impuberi”. Può darsi, ci mancherebbe. Ma il caso ha voluto che subito dopo vedessi l’ultimo video di Dua Lipa, “Don’t start now”, in cui la cantante anglo-albanese non appare né troppo magra né troppo sui tacchi (tantomeno con busto strettissimo). E però. Ida Magli, stavolta (stavolta soltanto) devo darti un po’ torto.

 

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).