cerca

Meglio negri o terroni? Meglio Negroni

Cosa rimane da fare a un uomo amante della vita i cui connazionali allo stimarsi preferiscono il suicidarsi?

12 Ottobre 2019 alle 06:00

Meglio negri o terroni? Meglio Negroni

Mi criticano perché a Milano bevo Negroni al 10 Corso Como. Sarebbe un locale bauscia, parola che a me diverte, quasi commuove (ricordate Guido Nicheli?), ma per il mio interlocutore è chiaramente un insulto. “Consigliami qualche posto non bauscia dove bere Negroni a Milano”, gli chiedo prima di strangolarlo. “Direi che per un Negroni sincero meglio un qualsiasi bar cinese senza pretese”. A parte il fastidio per l’aggettivo “sincero” (insopportabile quasi quanto “autentico”), mi sono venuti in mente, tutti insieme, Longanesi-Malaparte-Barilli-Flaiano e i loro aforismi sull’orrenda passione degli italiani per i vincitori, meglio se stranieri: insomma per gli invasori. Mi è pure tornata in mente l’amica reggiana che tanti anni fa, quando a Reggio Emilia sembrava che il problema fossero i calabresi, testuale mi disse: “Meglio i negri dei taroni”. Ricapitoliamo: a Milano meglio i cinesi dei milanesi, in Emilia meglio gli africani dei cosentini… Cosa rimane da fare a un uomo amante della vita i cui connazionali allo stimarsi preferiscono il suicidarsi? Pregare di bere molti altri Negroni al 10 Corso Como, zattera lussuosa in questo naufragio squallido.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi