Chi ha gettato nel Tevere le statue della divinità Pachamama ha agito in nome della Bibbia

Camillo Langone

Rileggendo i testi sacri dal Genesi, in Deuteronomio 7,5 ho trovato questo: “Brucerete i loro idoli nel fuoco”. Stanotte riprenderò la lettura con maggior entusiasmo

 

 

L’altra notte avevo ricominciato a leggere la Bibbia, non a singoli libri come avrò fatto mille volte ma dall’inizio, dal Genesi: “In principio Dio creò il cielo e la terra...”. A un certo punto, addentrandomi nella foresta di versetti ispidi, durissimi, ho avuto l’agghiacciante sensazione di essere rimasto il solo a credere in Adamo ed Eva, nel serpente, nel diluvio universale... Ieri ho saputo che non è così: qualcuno è entrato in Santa Maria in Traspontina, ha preso le statuette degli idoli ivi collocate dai panteisti del Sinodo amazzonico e le ha buttate in Tevere (c’è pure un video). Qualcuno che certamente crede in Deuteronomio 7,5: “Brucerete i loro idoli nel fuoco”. Stanotte riprenderò la lettura con maggior entusiasmo: sia lodato il nome del Signore.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).