cerca

Conoscere Matteo Salvini, per contrastarlo

Un ex buono frustrato e quindi banalmente incattivito. Più guitto che attore. Più calcolatore che leone. Chi è davvero il leader della Lega? E perché deve far paura a chi ama la società aperta? I tweet e le folle, l’insulto e il richiamo agli italiani. Un ritratto

19 Agosto 2019 alle 13:22

Conoscere Matteo Salvini, per contrastarlo

Foto LaPresse

Simpatico o simpatica è aggettivo tremendamente scivoloso, non descrive veramente, ammicca e poi tradisce. Lo usiamo quindi, appropriatamente e anche sinceramente, per Matteo Salvini. Non ci crederete, ma da vicino, a telecamere spente e cellulari in tasca, è, appunto, simpatico. E anche capace di una forma non posata, non paternalistica, di contatto diretto con chiunque incontri. Saluta tutti senza far scene, stringe mani anche se si imbatte in qualcuno sconosciuto in un corridoio e anche se non è in favore...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    19 Agosto 2019 - 16:04

    È vietato, pena ostracismo e demonizzazione perenne chiamare le coso col nome che ne riassume il significato, Società aperta = Anarchia e trasformazione della Libertà in Licenza. Avete voglia d'infiocchettare, esegesizzare, personalizzare, distribuire patenti di approvazione o di condanna. È così. In hac lacrimarum valle manemus atque manebimus.

    Report

    Rispondi

    • Carlo A. Rossi

      20 Agosto 2019 - 08:08

      Sottoscrivo in pieno. Anzi, come dicono quelli che la sanno lunga, "La quoto". Io sono purtroppo più prolisso, quindi ammiro la Sua sintesi.

      Report

      Rispondi

Servizi