cerca

Contrordine: “E se rinviassimo quota 100 e reddito di cittadinanza?”

Il piano B del ministro dell’Economia Giovanni Tria è pronto. Resta un duplice problema: convincere Di Maio e Salvini

10 Ottobre 2018 alle 21:08

Contrordine: “E se rinviassimo quota 100 e reddito di cittadinanza?”

Foto LaPresse

Roma. La bozza di un piano alternativo è già pronta. Ci ha lavorato il ministro dell’Economia Giovanni Tria, insieme ai suoi vice Massimo Garavaglia e Laura Castelli. L’ha vista anche il premier Giuseppe Conte e ne sono stati informati, in maniera più o meno dettagliata, tutti gli uomini di governo che, a vario titolo, sono coinvolti nel dibattito sul Def. L’idea è abbastanza semplice: consiste, cioè, nel posticipare l’avvio del reddito di cittadinanza e del superamento della Fornero al secondo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo schieppati

    10 Ottobre 2018 - 23:11

    Sia l'una che l'altra misura saranno procrastinate da sé medesime. Quota 100, perchè mica andranno in pensione tutti i 498.000 che ne avranno diritto (o è obbligatoria?). Quanto al "reddito di cittadinanza" per mettere in pista la macchina ci vorranno almeno altri due anni (però non so come funzionano le cose al Sud).

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    10 Ottobre 2018 - 22:10

    Ma , ad essere obiettivi, così come viene aventi la quota 100 è un presa in giro. Quanto al reddito di cittadinanza : dal dire al fare c'è di mezzo il mare.

    Report

    Rispondi

Servizi