cerca

Il gran ministro dell'Economia che verrà

Quelli (quasi tutti) che vorrebbero Cottarelli e quelli che fino a ieri sbraitavano contro la dittatura dei tecnici. Tra debito e spesa, banche e nuove possibili crisi, è l’Economia la poltrona che scotta

4 Marzo 2018 alle 06:00

Il gran ministro dell'Economia che verrà

Foto LaPresse

In tutto il gran chiacchiericcio che s’è fatto durante la campagna elettorale su squadre di governo più o meno numerose, una poltrona spicca su tutte le altre, la più importante dopo quella del capo del governo, la stessa occupata per ben tre volte da Quintino Sella, scienziato, alpinista, politico, esponente di primo piano della Destra storica. Come mai? Potremmo dire che è un segno dei tempi, è una posizione che ha bruciato fior di servitori dello stato e di riserve...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi