cerca

A caccia di alleati sul Mes

Il Meccanismo europeo di stabilità è l’unico strumento esistente per mettere in sicurezza l’Italia. Il piano di Michel (via Merkel) e i nostri pregiudizi

25 Marzo 2020 alle 20:29

A caccia di alleati sul Mes

foto LaPresse

Bruxelles. Giuseppe Conte farebbe bene a dimenticare i Coronabond, almeno per il momento e malgrado il sostegno esplicito di Christine Lagarde e di altri otto leader tra cui Emmanuel Macron e Pedro Sánchez, che hanno firmato una lettera per chiedere emissioni comuni di debito per finanziare la risposta economica al Covid-19. Al Consiglio europeo di giovedì in videoconferenza, la priorità è un’altra: trovare un accordo unanime per utilizzare il Meccanismo europeo di stabilità, l’unico strumento esistente in grado di mettere...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    26 Marzo 2020 - 12:49

    Ma quale populismo ?? Tutelare l'interesse nazionale è legittimo doveroso e morale. Il Mes dimostra quanto immorale e deficiente sia l'Europa. Il virus è quello della Torre di Babele di Bruxelles, una costruzione utopica che stabilisce la fine del diritto delle nazioni a parlare la propria lingua, a governarsi da sole. L'amicizia tra le nazioni e la pace non richiedono la fine della sovranità nazionale. Il supernazionalismo è Napoleonico e Prussiano e Asburgico - tutti esperimenti finiti in guerra. Il Mes è un insulto all'intelligenza. Il mondo è esposto a una vulnerabilità enorme e quel che vuol fare l'Europa è restare attaccata all'utopia, e chissenefrega dei figli. Basta colle utopie.

    Report

    Rispondi

  • joepelikan

    25 Marzo 2020 - 21:46

    I soldi del Mes sono soldi nostri, in pratica ci siamo messi nella condizione di dover chiedere al blocco tedesco il permesso di usare il nostro denaro. La situazione è surreale. Ovviamente la Germania non può mollare la presa sulla condizionalità perché non allenterà mai il cappio che le consente di avere il Neue Mark, noto come Euro, una valuta con un tasso di cambio vantaggioso permanente rispetto agli "euro" italiani e degli altri Paesi. Infatti non esiste alcuna moneta unica poiché il tasso con cui le imprese tedesche e italiane si approvvigionano di denaro è diverso. Finché non si comprenderà questa cosa, finché non si capirà che per l'Italia la Storia ha insegnato che "ex Germania malus". (Voglio anche essere chiaro: non ho niente contro i tedeschi di per sé, anzi. Tuttavia, come Stati, i nostri rapporti potranno essere d'amicizia solo se capiremo che ognuno deve stare nella sua sfera).

    Report

    Rispondi

    • Albi0792

      26 Marzo 2020 - 14:33

      Perché se non ci fosse l'euro il tasso con cui "le imprese italiane si approvigionano di denaro" dovrebbe essere così meglio di adesso? Si approvigionerebbero di denaro spazzatura che sul mercato globale non vale nulla, quindi a che servirebbe?

      Report

      Rispondi

      • joepelikan

        26 Marzo 2020 - 19:16

        Quello che conta è la leva dei cambi. Oggi siamo finiti in un regime di cambio fisso col Deutsche Mark, ricattati con i nostri stessi denari. Che con l'euro il reddito relativo degli italiani rispetto ai competitor UE sia colato a picco è un fatto inequivocabile, come era un fatto inequivocabile che questa disparità ai fosse invece gradualmente ridotta nel periodo ante-euro.

        Report

        Rispondi

    • Carletto48

      26 Marzo 2020 - 12:21

      Purtroppo egregio signor joepelikan la sua giusta considerazione non viene presa in considerazione da questa redazione, una volta illuminata, e qui mi viene in mente una frase riportata da Bagnai nel suo ultimo libro: "Se non si vuol capire, probabilmente il loro stipendio è strettamente legato al non dover capire."

      Report

      Rispondi

      • joepelikan

        26 Marzo 2020 - 19:40

        Sì sospetto che in giro ci siano parecchi "europeisti" a tassametro. (il termine è tra virgolette perchè la sottomissione al tallone germanico è il contrario dell'europeismo)

        Report

        Rispondi

Servizi