cerca

La formula giusta per non spaccare l’Europa sul virus, dice Gozi, è una: i recovery bond

"Nei prossimi dieci giorni ci sarà una sorta di lavorio ai fianchi nei confronti della Germania"

31 Marzo 2020 alle 06:24

La formula giusta per non spaccare l’Europa sul virus, dice Gozi, è una: i recovery bonds

Sandro Gozi (foto LaPresse)

A metà della chiacchierata, Sandro Gozi getta lo sguardo molto più in là. “Siccome credo che da questa crisi si dovrà uscire con più Europa, e non con meno, credo che possa succedere che alla fine ci sia un gruppo di paesi, un’avanguardia tra i 27 stati membri, che decida di percorrere con maggiore velocità la via dell’unione fiscale, sanitaria, militare”. E pare quasi di vederlo, allora, l’ultimatum lanciato dai paesi del sud ai falchi del nord: o si accettano...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Valerio Valentini

Nato a L'Aquila, nel 1991. Cresciuto a Collemare, piccolo paese sugli Appennini abruzzesi. Maturità classica, laurea in Lettere moderne all'Università di Trento, dopo un Erasmus nell'Essex e uno a Parigi. Al Foglio sono arrivato per la prima volta nel 2017, come stagista, e l'ho trovato il posto migliore dove fare il giornalista e occuparsi di politica. Ho scritto un libro, "Gli 80 di Camporammaglia" (Laterza), sulla gente delle mie parti e sul loro strano modo di stare al mondo, che ha vinto nel 2018 il Premio Campiello Opera Prima

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi