cerca

Google senza Brin&Page sancisce la leadership normalizzata della Silicon Valley

I due fondatori di Google lasciano ogni incarico operativo nella compagnia. In tutta la Silicon Valley i manager e gli amministratori prendono il posto dei ceo visionari

4 Dicembre 2019 alle 19:58

Google senza Brin&Page sancisce la leadership normalizzata della Silicon Valley

Foto LaPresse

Milano. La notizia dell’abbandono di Larry Page e Sergey Brin da tutti i ruoli operativi dentro ad Alphabet, la società madre di Google, è stata inattesa ma non sorprendente. I due cofondatori, rispettivamente ceo e presidente di Alphabet, da anni non si occupavano della quotidianità dell’azienda, avevano cominciato a disertare le riunioni periodiche con i dipendenti, avevano lasciato che il volto pubblico e il fulcro strategico del gruppo fosse Sundar Pichai, l’attuale ceo di Google, che da oggi è diventato...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Eugenio Cau

Eugenio Cau

E’ nato a Bologna, si è laureato in Storia, fa parte della redazione del Foglio a Milano. Ha vissuto un periodo in Messico, dove ha deciso di fare il giornalista. E’ un ottimista tecnologico. Per il Foglio cura Silicio, una newsletter settimanale a tema tech, e il Foglio Innovazione, un inserto mensile in cui si parla di tecnologia e progresso. Ha una passione per la Cina e vorrebbe imparare il mandarino.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi