cerca

Come evitare che il nuovo Pd resti ostaggio del grillismo? Opinioni

Da Franceschini a Orfini. Tempi, difficoltà, prospettive del rapporto con il M5s

14 Gennaio 2020 alle 06:00

Come evitare che il nuovo Pd resti ostaggio del grillismo? Opinioni

Zingaretti riunisce il Pd nell'Abbazia di San Pastore a Contigliano (foto LaPresse)

Roma. “Il rischio è che incubiamo noi il grillismo, a proposito di incubatori”, dice al Foglio Matteo Orfini, appena giunto a Contigliano, dove il Pd s’è chiuso per due giorni nell’abbazia in ritiro spirituale, un grande classico del centrosinistra con precedenti illustri (nel 2006 Romano Prodi portò i suoi ministri a San Martino in Campo, in Umbria, e che panorami anche lì). Un ritiro per conservarsi meglio (“Qui fa un freddo pazzesco. Siamo stati dentro questa sala meravigliosa, tutti con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Su Twitter è @davidallegranti.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • mapatri

    14 Gennaio 2020 - 15:18

    Bla, bla, bla. Rispettabile discussione che sfiora il proporzionale ma è dubbia la cura che è stata causa della patologia. Lo ha ben chiarito l'ottimo Speranza con l'invito alla riforma del job act (pessima definizione per una legge italiana) in chiave art. 18. In campagna elettorale ognuno occupa il proprio spazio, poi in coalizione è tutto un distinguo, sì però, per non snaturare la rappresentanza. C'è un che di malato nel ritorno al passato giacché, a differenza della Germania a cui dice di volersi ispirare, qui è sempre prevalso l'interesse di parte su quello generale.

    Report

    Rispondi

  • pipage1

    14 Gennaio 2020 - 11:07

    l’europarlamentare Massimiliano Smeriglio. “Sulla prescrizione c’è da dare dignità e visibilità a una cultura garantista e non manettara che a sinistra è ancora molto forte”. Consiglierei a questo eurodeputato di riguardarsi gli ultimi 25 anni di politica Italiana e poi di spiegarci esattamente cosa intende per cultura garantista?? cordialmente Pietro

    Report

    Rispondi

Servizi