cerca

Gli azzeccagarbugli di Di Maio

I codicilli del Regolamento Inflessibile a cinque stelle. Una via di mezzo tra Totò e la giurisprudenza

25 Febbraio 2018 alle 06:06

Gli azzeccagarbugli di Di Maio

Luigi Di Maio (foto LaPresse)

C’è tutto un lessico da azzeccagarbugli, codici, codicilli, norme, scontrinologia applicata, teoria e tecnica del Regolamento Inflessibile, c’è tutto un frasario a metà fra Totò e la giurisprudenza da strada che permea la neolingua dei Cinque stelle, dai vertici all’ultimo dei troll, pronti a ripetere parole come “autosospensione”, “rinuncia”, manco se fossero scolpite in qualche tavola della legge, anche se in realtà non vogliono dire niente. Quello che segue è un piccolo ma incompleto elenco di termini in legalese usati...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    25 Febbraio 2018 - 15:03

    Ogni parola usata nel gergo e comunicazione politica è calibrata, accentuata, manipolata, sul quello che vogliono sentirsi dire le platee di riferimento. Il metodo è vecchio e nessuno può scagliare la prima pietra. Ma quelle grilline sono nativamente prive di ogni autonoma capacità cognitiva. Sono platee di tifosi fideistici. A voglia Stefano Ceccanti, di chiarire, precisare, argomentare: contro i tifosi è fatica sprecata.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    25 Febbraio 2018 - 10:10

    Ma Grillo ha perso del tutto quel senso del ridicolo che dovrebbe connotare un comico? Perchè è da un bel pezzo che avrebbe montagne di materiale a disposizione per asfaltare questi cialtroni.

    Report

    Rispondi

Servizi