cerca

“Gli utili covidioti”. Il regime cinese inonda i giornali europei di pubblicità

Il Telegraph rinuncia ai soldi di Pechino. E in Italia?

19 Aprile 2020 alle 06:00

“Gli utili covidioti”. Il regime cinese inonda i giornali europei di pubblicità

(foto LaPresse)

Roma. Sette anni fa, Bloomberg News pubblicò una inchiesta sull’élite cinese arricchita. I giornalisti americani avevano messo il naso anche negli affari della famiglia del presidente cinese Xi Jinping. Ora si scopre che la stessa Bloomberg decise di non pubblicare l’inchiesta per timori di rappresaglie di Pechino. Da anni la Cina investe miliardi in propaganda in occidente. Ci sono 1.500 sedi dell’Istituto Confucio in 140 paesi e, secondo Matt Schrader, esperto di Cina che lavora presso l’Alliance for Securing Democracy,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • AlessandroT

    19 Aprile 2020 - 13:40

    Ma che belli i nostri nuovi "amici", Cinesi da una parte (grazie Mr Ping Di Maio), Russi dall'altra (vedi le inchieste di Iacoboni sulla Stampa). A proposito l'inchiesta sul neonazista Savoini (compagno di merende di Salvini) è ancora in corso? Quella sui meeting al Metropol, dove la Lega cercava di usare compravendite di petrolio per creare fondi neri. Come mai Salvini di questo non parla mai? Troppo occupato a parlar male di Germania e Olanda?

    Report

    Rispondi

Servizi