cerca

Il muro dei veli

Mentre a Berlino crollava quello della Guerra fredda, in una scuola a Creil l’islam politico ne costruiva uno che avrebbe diviso la Francia

28 Ottobre 2019 alle 10:52

Il muro dei veli

(foto Wikmedia Commons)

"A Creil mi sono trovato di fronte al primo tentativo dell’islamismo conquistatore. Trent’anni dopo, è ovvio che stiamo affrontando un fenomeno storico”. Così Ernest Chénière ha appena parlato al settimanale francese Marianne. Il nome di Chénière dice poco, ma nel 1989, in qualità di preside del liceo Gabriel-Havez di Creil, Chénière si ritrovò al centro di un pezzo di storia francese che continua a tormentare quel paese.   Era un anno strano. C’erano le truppe sovietiche che lasciavano l’Afghanistan, l’Ayatollah...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi