cerca

Se i sauditi fanno a pezzi i giornalisti, cosa dice l’amico Trump?

Un editorialista del Washington Post forse ucciso dentro un consolato saudita, a rischio l’alleanza pilastro in medio oriente. Cosa si sa della sparizione di Khashoggi

9 Ottobre 2018 alle 06:08

Se i sauditi fanno a pezzi i giornalisti, cosa dice l’amico Trump?

Foto LaPresse

New York. La sparizione del giornalista Jamal Khashoggi potrebbe avere conseguenze enormi per le relazioni tra il regno saudita e il resto del mondo. Khashoggi, saudita che si era autoesiliato in America per poter scrivere in libertà e che era pubblicato dal Washington Post – che pubblicava i suoi editoriali in inglese e in arabo – martedì scorso è entrato nel consolato saudita a Istanbul. C’era già stato una settimana prima per chiedere un documento che prova che lui è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    09 Ottobre 2018 - 09:09

    A me lo scenario che preoccupa di più è che il Re Saudita potrebbe essere il prossimo a finire a pezzi.

    Report

    Rispondi

Servizi