Perché la sfida della Csu alla Merkel si è smorzata (c’entra la paura)

Due chiacchiere con Katja Leikart, vicepresidente del gruppo Cdu/Csu, sul futuro dell’Unione e l’immigrazione

12 Luglio 2018 alle 06:17

Perché la sfida della Csu alla Merkel si è smorzata (c’entra la paura)

Horst Seehofer e Angela Merkel (foto LaPresse)

Berlino. A dispetto di tutti coloro che la vorrebbero ritirata a vita privata nel suo appartamento con vista sulla Museum Insel, Angela Merkel sembra avere superato la fase più acuta della crisi politica interna e ripreso la guida della coalizione formata dopo le elezioni dello scorso settembre. Negli ambienti della cancelleria c’è “fiducia” nel fatto che le tensioni sull’immigrazione che hanno terremotato l’alleanza Cdu/Csu si stempereranno sull’onda del compromesso raggiunto tra la stessa cancelliera e il suo ondivago ministro dell’Interno...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi