cerca

Pillole di ottimismo su quando tutto finirà

Non è semplice capire il confine tra pensieri ottimistici e irrealistici. Ma se la matematica ha un senso e la disciplina italiana continuerà a essere forte vale la pena leggere questo studio, che dice che tra un mese rivedremo un po’ di luce

Claudio Cerasa

Email:

cerasa@ilfoglio.it

26 Marzo 2020 alle 06:18

Pillole di ottimismo su quando tutto finirà

foto LaPresse

Nicholas Kristof è un formidabile editorialista del New York Times e da tempo ha creato attorno a sé una solida comunità di lettori abituata a leggere le sue column per tentare di guardare al futuro senza farsi travolgere dal pensiero unico catastrofista. Guardare al futuro oggi, ai tempi del coronavirus, senza farsi travolgere dal catastrofismo non è semplice, ma anche in queste ore Kristof – come nel suo piccolo questo giornale – sta cercando di ragionare attorno al tema del...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Mario 1

    26 Marzo 2020 - 14:45

    Ottimisti pessimisti ,i numeri, le percentuali ,Tutti danno i numeri ,poi esiste la realtà e vorrei essere ottimista ,ma qua a Bergamo è una tragedia persino nell'aria sembra di percepire odore di morte.

    Report

    Rispondi

  • kriszt49

    26 Marzo 2020 - 14:28

    Per poter vedere al più presto "quasi come una luce accecante quel piccolo bagliore alla fine del tunnel" , non abbiamo altra scelta che continuare a rispettare la disciplina ferrea alla quale siamo sottoposti. Dipende da ognuno di noi quando usciremo da quest'incubo. Spero che il lockdown porti i risultati sperati nel più breve tempo possibile. kriszt49

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    26 Marzo 2020 - 14:26

    L'ottimismo aiuta ad affrontare questa fase drammatica. Sarebbe ora, però, che le decisioni arrivino a livello nazionale e non dalle "piccole patrie". Lo stesso vale per i virologi e epidemiologici: c'è tanta confusione..

    Report

    Rispondi

  • oliolà

    26 Marzo 2020 - 12:27

    La Cina è vicina e molti Cinesi sono in Italia. Ma la Cina è la Cina e l'Italia è l'Italia. "A prescindere": tutte le ricerche fatte con spirito libero sono benvenute.

    Report

    Rispondi

Servizi