cerca

Dove punta il fulmine di Benedetto XVI

La pedofilia, il “sentire conciliare”, la falsa “liberazione morale” degli anni Sessanta. “C’è chi ha cercato di sviluppare una nuova cattolicità”. Il problema è che “anche noi sacerdoti non parliamo di Dio”. Gli appunti del Papa emerito

12 Aprile 2019 alle 06:20

Dove punta il fulmine di Benedetto XVI

Benedetto XVI (foto LaPresse)

Roma. “Io continuerò ad accompagnare il cammino della chiesa con la preghiera e la riflessione”, aveva detto Benedetto XVI nel corso della sua ultima udienza generale. Proposito rispettato, come dimostra da ultimo il testo diffuso ieri, “gli appunti” pubblicati da diverse testate internazionali e destinati ad apparire sul mensile bavarese Klerusblatt. L’errore da evitare è pensare che questo scritto abbia a che fare solo e soltanto con la pedofilia nella chiesa. Sono pagine che dicono molto di più, perché anziché...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Silvius

    13 Aprile 2019 - 09:09

    Se fosse vero, allora tutti i credenti dovrebbero avere un’etica inossidabile e tutti i laici, gli agnostici e gli atei dovrebbero essere amorali e immorali. Non serve credere in dio per avere un’etica e essere integri. Inoltre escludo che prima degli anni 60 vi fossero meno abusi. Probabilmente erano DI PIÙ, solo che non si denunciavano.

    Report

    Rispondi

  • adebenedetti

    13 Aprile 2019 - 01:01

    Papa Benedetto e` intervenuto per cercare di evitare lo "scisma' che il Peronista Francesco sta portando in avanti.

    Report

    Rispondi

  • Jean Santilli

    Jean Santilli

    13 Aprile 2019 - 00:12

    Importa a chi punta il fulmine o dove cade? Francesco spiega l’origine dell’omertà con il clericalismo. Benedetto dà la colpa della pedofilia alla società, il cui crollo morale ha trascinato la Chiesa. Secoli fa, i bambini non avevano nemmeno un’anima, come le donne. Per proteggerli dai pedofili assassini, un santo inventò il culto di Gesù Bambino, ma servì a poco per colpa dell’omertà. Nel 1400, Gilles de Rais sodomizzò e poi uccise centinaia di bambini prima di essere fermato. I due crimini, pedofilia e omertà, esistevano già: Gilles de Rais, ispiratore del Barbablù di Perrault, era un compagno d’armi di Santa Giovanna d’Arco. E neanche le suore irlandesi scherzavano, prima dei Beatles e dei Rolling Stones.

    Report

    Rispondi

  • verypeoplista

    verypeoplista

    12 Aprile 2019 - 10:10

    Nessun dubbio Benedetto XVI, NUMERO UNO ! .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi