Dio non è morto

Il mondo non è mai stato così religioso come oggi. Il cristianesimo cresce quasi ovunque più di islam e induismo. Un libro del sociologo Rodney Stark sfata molti miti, anche europei

Dio non è morto

Quasi un milione di persone partecipò alla messa celebrata dal Papa a Ecatepec, in Messico, nel febbraio del 2016 (foto LaPresse)

Quando il Papa entrò nella cattedrale di Bangui, nella Repubblica centroafricana, i fedeli presenti si inginocchiarono. Niente selfie, niente corsa allo scatto con il vicario di Cristo in terra da far vedere ai figli, ai nipoti e ai pronipoti. In ginocchio e a capo chino, mentre il Papa incedeva lento lungo lo stretto corridoio che portava all’altare. In Corea del sud, l’anno prima, schiere di bianche velette facevano da scenografia alla messa papale. Poco più di un mese fa, tra...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Bacos50

    08 Gennaio 2018 - 17:05

    Ha ragione il signor Branzanti. La Chiesa cattolica, statisticamente parlando, non tiene conto dei battezzati divenuti atei o agnostici. L'Annuario Pontificio riporta ogni anno il numero dei battezzati nel mondo: nel 2015 erano 1.285 milioni. E tuttavia questo dato prescinde dalla reale condizione dei singoli soggetti. Del resto non potrebbe essere diversamente. Sono stato battezzato, comunicato, cresimato e sposato in chiesa, ma è dall'età di quindici anni che non frequento la chiesa, né seguo il Magistero. E come me molte delle persone che frequento tra parenti, amici e colleghi di lavoro.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    07 Gennaio 2018 - 14:02

    Ammesso che abbia avuto una vita prima .lds

    Report

    Rispondi

  • emiliosisi

    07 Gennaio 2018 - 14:02

    Leggerò il libro ma le cifre non sono strane. Esse derivano dall'ingresso nella modernità di miliardi di persone. Esaurita questa fase-era le cifre diminuiranno e si vedrà come esiste una spiritualità legata alla terra. Comunque se i Cristiani aumentano io sono contento.

    Report

    Rispondi

  • agostinomanzi

    07 Gennaio 2018 - 13:01

    Io direi: se la rinascita delle religioni tradizionali corrisponde al declino della superstizione e delle pseudoreligioni newage, ben venga. Ma non mi sembra così (in Italia il cattolicesimo va a braccetto con il doping dei culti farlocchi alla padre pio - ora santo - e con la superstizione dei cornetti). Un uomo (involontariamente battezzato) serenamente a-religioso

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi