cerca

Gli atei si stanno estinguendo. C’è il rischio di diventare ottimisti

I cristiani praticanti continueranno a riprodursi e a sussistere, non solo nella cara Polonia ma perfino nell’arida Italia

30 Novembre 2017 alle 06:00

Gli atei si stanno estinguendo. C’è il rischio di diventare ottimisti

Giovanni bellini, Madonna di Brera, 1510

Opzione Benedetto a partire dal letto. Si legga “Il trionfo della fede” del sociologo della religione Rodney Stark, soprattutto il capitolo sull’Europa e il paragrafo “Fertilità e fede”. C’è il rischio di diventare ottimisti come l’autore. Da pagina 93 appaiono i risultati di una ponderosa ricerca (prestigiosissimi gli istituti coinvolti) che mostra la correlazione fecondità/pratica religiosa. I dettagli sono nel libro, edito da Lindau, qui mi limito a dire che in Europa le donne cristiane in età fertile si dividono in due grandi gruppi: 1) le non praticanti, che fanno mediamente meno di due figli; 2) le praticanti, che fanno mediamente più di due figli. Fra chi a messa non ci va mai e chi ci va ogni domenica la differenza è del 25 per cento. Che sale addirittura al 53 per cento confrontando le non praticanti con le iper-praticanti, coloro che a messa ci vanno anche durante la settimana. Poi dicono che pregare non serve… Dunque l’estinzione in corso riguarda innanzitutto gli atei, gli agnostici e i cristiani ipocredenti, talmente accidiosi da snobbare l’esplicita richiesta di Gesù (“Fate questo in memoria di me”), mentre i cristiani praticanti continueranno a riprodursi e a sussistere, non solo nella cara Polonia ma perfino nell’arida Italia, beninteso all’interno di determinate isole della fede (ecco l’Opzione Benedetto), centri spirituali, nuovi monasteri, spazi comunitari e talami afferenti a gruppi impermeabili all’apostasia continentale ed ecclesiale. E tutto il resto sia pure pianto e stridore di denti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    30 Novembre 2017 - 14:02

    APPLAUSI a Camillo!!

    Report

    Rispondi

  • travis_bickle

    30 Novembre 2017 - 10:10

    Versione certificata dalle prestigiosissime universita' di Cambridge Oxford Uppsala Leuven Gottinga Salamanca Coimbra e Bologna del notissimo e antico adagio popolare "la madre degli idioti e' sempre in cinta".

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    30 Novembre 2017 - 10:10

    Gli atei non sono mai stati in gran numero e tuttavia diminuisce costantemente il numero di coloro che credono in una religione anche se credono che un Dio esista. Tempo fa un giovane mi ha detto "Dio non esiste grazie alle religioni ma a prescindere dalle religioni" Sembra che persino l'Islam stia perdendo fedeli anche se ovviamente è la religione cristiana quella più penalizzata per il fatto di essere la religione più diffusa nei paesi ricchi e democratici.

    Report

    Rispondi

  • mfilippi09

    30 Novembre 2017 - 08:08

    Questo nell'ipotesi non dimostrata che i figli di praticanti saranno anche loro tali...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi