Maurizio Crippa

Maurizio Crippa

Maurizio Crippa, vicedirettore, è nato a Milano un 27 febbraio di rondini e primavera. Era il 1961. E’ cresciuto a Monza, la sua Heimat, ma da più di vent’anni è un orgoglioso milanese metropolitano. Ha fatto il liceo classico e si è laureato in Storia del cinema, il suo primo amore. Poi ci sono gli amori di una vita: l’Inter, la montagna, Jannacci e Neil Young. Lavora nella redazione di Milano e si occupa un po’ di tutto: di politica, quando può di cultura, quando vuole di chiesa. E’ felice di avere due grandi Papi, Francesco e Benedetto. Non ha scritto libri (“perché scrivere brutti libri nuovi quando ci sono ancora tanti libri vecchi belli da leggere?”, gli ha insegnato Sandro Fusina). Insegue da tempo il sogno di saper usare i social media, ma poi grazie a Dio si ravvede.

E’ responsabile della pagina settimanale del Foglio GranMilano, scrive ogni giorno Contro Mastro Ciliegia sulla prima pagina. Ha una moglie, Emilia, e due figli, Giovanni e Francesco, che non sono più bambini

Trovati 1540 risultati

Allegria, Fratelli Bauscia
Il royal baby che sopravvive a tutto. Istruzioni per Renzi
Hitler e il Triangolo delle Bermuda di Salvini
Il sentimento del tempo è una meridiana amica
Il disonore per Cucchi
Ciaone al Nord, il primo governo d’Italia senza la parte produttiva d’Italia
Il Di Maio della satira
E sempre allegri
Spalletti è tornato di moda come la Prima Repubblica
Pure il Nobel della Letteratura affondato dal #MeToo
Ah, se il Cav. avesse continuato a fare il presentatore
Colori e grigi
Il Casaleggio del calcio
Quattrocentosessanta donne (in più) nell’abisso del Pd

Multimedia

Servizi