cerca

Samuel Johnson e la scrittura come forma di riparazione

Il lavorìo continuo, in una Londra popolata di vagabondi e miserabili, era forse l’unico rimedio in grado di dare equilibrio al suo umore perennemente melancolico

15 Marzo 2020 alle 06:00

Samuel Johnson e la scrittura come forma di riparazione

(foto Wikipedia)

A fare da sfondo a questa vicenda letteraria c’è una città, Londra. Samuel Johnson vi giunge nel marzo del 1737. Lascia il suo borgo natio, Lichfield, con la guglia gotica della cattedrale a fungere da faro spirituale. Sente di non aver nulla a che fare con quel luogo provinciale, ottuso, pettegolo. Quando vi farà ritorno nel 1762, per pochi giorni, avrà l’impressione nitida che le strade siano ancora più strette e anguste di quanto ricordasse, abitate da gente che lo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi