cerca

L’assedio a TikTok

Il social network della leggerezza è diventato grande, non sono più solo canzoni ma anche (troppa) politica

11 Luglio 2020 alle 06:00

L’assedio a TikTok

(foto Pixabay)

Milano. TikTok ci ha provato con tutte le forze a rimanere frivolo. A rimanere il social network della leggerezza, in cui si fanno il labiale delle canzoni e i balletti e si inventano certi meme geniali, il social network che si scorre per prendersi una pausa dal mondo, al contrario di Facebook, che è tutto propaganda, di Instagram, che è così perfetto che mette ansia, e di Twitter, che è meglio lasciar stare. TikTok ci ha provato, a tenere fuori...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Eugenio Cau

Eugenio Cau

E’ nato a Bologna, si è laureato in Storia, fa parte della redazione del Foglio a Milano. Ha vissuto un periodo in Messico, dove ha deciso di fare il giornalista. E’ un ottimista tecnologico. Per il Foglio cura Silicio, una newsletter settimanale a tema tech, e il Foglio Innovazione, un inserto mensile in cui si parla di tecnologia e progresso. Ha una passione per la Cina e vorrebbe imparare il mandarino.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi